Tony Khan è molto entusiasta per il futuro delle donne in AEW



by   |  LETTURE 764

Tony Khan è molto entusiasta per il futuro delle donne in AEW

La divisione femminile della AEW subisce spesso molte critiche a causa del booking abbastanza scarso e della presenza di un solo match a Dynamite e Rampage. Spesso infatti vediamo le donne con tantissimi match a Dark o Dark Elevation e pochissimo tempo negli show settimanali di punta, specialmente Dynamite che dovrebbe essere un bellissimo palcoscenico per le donne.

Era stato Kenny Omega, intervistato nella Wrestling Observer Radio, prima del lancio di Rampage, a dire: "Il contenuto che penso ci manchi è nella nostra divisione femminile. Mi piacerebbe vedere Rampage essere una casa per più wrestling femminile. Voglio che la gente veda, apprezzi e si goda il talento che abbiamo da offrire.”

Ma le cose come stanno davvero?

Intervistato da Busted Open Radio, il presidente AEW, Tony Khan, si è detto positivo per la situazione che sta vivendo la sua divisione femminile: “Credo davvero che la divisione femminile sia diventata forte ed è diventata un punto di forza della AEW e abbiamo una grande campionessa del mondo femminile, Dr. Britt Baker. Ci sono dei grandi contendenti in arrivo e ho dei veri piani per la divisione femminile che mi entusiasmano molto e nessuno sa davvero di cosa si tratta, perché ho degli ottimi assi nella manica e dei piani entusiasmanti. Ma quello che sta succedendo ora è enorme.”

L’uomo ha anche voluto spendere belle parole su Britt Baker e Ruby Soho: "Britt è stata una grande campionessa. Ma devo dire che, nel periodo in cui è stata campionessa, c’è stato il percorso più infiammato che abbiamo mai avuto per gli ascolti, la partecipazione dal vivo, i ppv, è stata davvero speciale e in quel periodo, è arrivata anche la più grande free agent, Ruby Soho. […] Il match per il titolo sarà una parte enorme di AEW Dynamite: Grand Slam la prossima settimana, Britt Baker contro Ruby Soho, uno contro uno per il Titolo Mondiale e sono entrambe molto carismatiche."

Per conoscere il nostro punto di vista, potete andare a leggere il nuovissimo Bank Statement, diviso in quattro parti molto brevi, che analizza proprio la situazione delle donne in AEW