Bryan Danielson userà il coro "Yes Yes" in AEW? La sua risposta



by   |  LETTURE 2038

Bryan Danielson userà il coro "Yes Yes" in AEW? La sua risposta

Per settimane il mondo del wrestling ha atteso con palpitazione il potenziale debutto di Bryan Danielson nella AEW, e domenica sera il tutto si è concretizzato, quando l'ex WWE Champion ha mandato in visibilio l'intero mondo dei fan della disciplina presentandosi al PPV AWE All Out, in quel di Chicago. Ma cosa, tra ciò che lo ha reso grande in WWE, potrà portarsi con sé anche in All Elite Wrestling?

I fan hanno salutato l'ormai ex Daniel Bryan con un canto "Yes Yes" molto forte, ma a questo punto non è chiaro se lo stesso Bryan Danielson continuerà a cantare insieme al gesto della mano verso l'alto che ha contribuito alla sua fama in tutti questi anni.

Durante le interviste di gruppo concesse ai media dopo lo show, l'ex campione della WWE ha detto che non è sicuro di poter fare o meno il gesto della mano insieme agli "Yes Yes" in AEW, e il motivo è che non vuole crearsi problemi o un possibile caso diplomatico con la WWE. Con il rischio, magari, di infrangere dei regolamenti e trovarsi in causa con una compagnia di cui conserva un ottimo ricordo.

Bryan Danielson e il nodo degli "Yes Yes" di Daniel Bryan

“Voglio dire, è stato fantastico - ha però dichiarato Danielson a proposito dei cori "Yes Yes" dei tifosi -. Non lo so. Immagino che dovremo parlarne, sul fatto che io possa farlo o meno. Quindi, non so se è possibile. Una delle cose che cerco di rispettare è questa, perché come ho detto apprezzo le persone per cui ho lavorato prima. E da parte mia voglio garantire il rispetto della loro proprietà intellettuale e cose del genere. E perciò, prima cercherò di assicurarmi di non contraddire nulla di tutto ciò. I fan che lo fanno è fantastico, ma non sono sicuro che lo farò anch'io con loro".

Tony Khan in questi giorni ha continuato a ribadire che sembra ci sia la possibilità che il canto e il gesto della mano non siano proprietà intellettuale della WWE. "Non che stiamo dicendo che è necessariamente la loro proprietà intellettuale. Ma se fosse allora...", ha affermato il proprietario della AEW. E a questo punto si dovrà capire se l'ex Daniel Bryan si porterà nella nuova compagnia anche il suo coro più famoso.