AEW Dynamite: Personalità UFC invadono Road Rager



by   |  LETTURE 1146

AEW Dynamite: Personalità UFC invadono Road Rager

Road Rager, la puntata speciale di AEW Dynamite, è stata un enorme successo sotto tutti i punti di vista, con tante belle novità. Tra queste abbiamo avuto anche una sorpresa del tutto inaspettata da un altro ramo del combattimento, infatti spesso il wrestling si incrocia con le arti marziali miste, lo abbiamo visto con vari lottatori in WWE ad esempio.

Chi era presente a AEW Dynamite?

In prima fila ad assistere alla grandiosa serata organizzata dalla AEW per dare il via di nuovo agli show live, erano presenti delle personalità del mondo delle arti marziali miste UFC: Dan Lambert, Jorge Masvidal e Amanda Nunes.

Lambert, volto non nuovo nel wrestling, ha strappato il microfono dalle mani di Tony Schiavone durante quella che era partita come intervista del tutto tranquilla e positiva, iniziando a buttare giù il concetto della AEW per elogiare la Championship Wrestling dal territorio della Florida.

   
L’uomo ha iniziato a dire che la compagnia di Jacksonville fa schifo e a chiudergli la bocca è intervenuto Lance Archer che gli ha applicato una Blackout, facendolo probabilmente pentire amaramente delle sue parole e sicuramente facendo piacere ai fans presenti che saranno stati stanchi delle cose negative dette sulla compagnia che amano supportare.

   
Dan Lambert conosce bene l’ambiente del wrestling, infatti è stato manager di Bobby Lashley nel suo periodo a IMPACT e attualmente lavora con la MLW, dov’è entrato a far parte anche Dave Prazak che si occuperà di gestire la divisione femminile. Mentre per quanto riguarda Jorge Masvidal, è un lottatore di arti marziali miste che attualmente lavora in UFC e detiene anche il record per il più veloce KO nella storia della promotion.

Se invece parliamo di Amanda Nunes, lottatrice anche lei di arti marziali miste e donna nello sport molto ammirata e rispettata, lei combatte in UFC e in passato ha anche affrontato nomi noti nel wrestling oggi: Shayna Baszler e Ronda Rousey, entrambe sconfitte dalla bravura della collega brasiliana.

Potrebbe questa essere una nuova collaborazione tra AEW e UFC? Sarebbe davvero interessante, perché quando questi due mondi si uniscono esce sempre qualcosa di pazzesco che può portare molto interesse mediatico sul wrestling.