Chi è il campione dopo Rebellion con entrambe le cinture AEW e Impact Wrestling?



by   |  LETTURE 1491

Chi è il campione dopo Rebellion con entrambe le cinture AEW e Impact Wrestling?

Nella notte è andato in onda anche Rebellion, l'ultimo ppv di casa Impact Wrestling, della quale si è ampiamente discusso durante gli ultimi giorni, visto soprattutto il grandissimo main event che caratterizzava la serata e che vedeva entrambe le cinture di campione del mondo messe in palio nella contesa, quella dell'AEW World Championship e quella dell'Impact Wrestling & TNA World Championship.

A sfidarsi per tutte e tre le cinture, sono infatti arrivati il volto noto della All Elite Wrestling, Kenny Omega e l'ex WWE Rich Swann, il quale era stato anche campione dei pesi leggeri in WWE, solo qualche anno fa.

Nel main event di uno dei ppv più attesi dell'intero panorama mondiale del pro-wrestling americano, i due si sono sfidati in un match che veniva atteso anche dai fan della WWE, i quali per una volta hanno "tradito" la compagnia dei McMahon, per seguire le gesta di due dei più famosi atleti al momento nel mondo indipenenti.

Kenny Omega è il nuovo AEW e Impact Wrestling World Champion

A vincere la contesa che è andata a chiudere Rebellion, come i fan già immaginavano da giorni è stato l'AEW World Champion, Kenny Omega, che è riuscito con la sua finisher a terminare il suo avversario, ottenendo il famoso pin di tre.

Dopo una contesa veramente molto bella e molto combattuta, Kenny Omega ha vinto il match, in maniera del tutto pulita, andando a guadagnarsi altre due cinture, che adesso dovrà mantenere sia sui ring della All Elite Wrestling, che su quelli di Impact Wrestling.
Vedremo adesso chi sarà il prossimo avversario del campione assoluto di entrambe le compagnie.

Alla vigilia del main event, erano tutti sicuri che Omega vincesse, ma per farlo avrebbe utilizzato alcuni metodi un po' poco professionali, con la presenza a bordo-ring di Tony Khan che molti avevano preso in maniera del tutto sbagliata.

Diversi fan, nella notte di ieri infatti, erano convinti che il patron della AEW potesse fare un nuovo Screwjob, tipo quello subito da Bret Hart nel famoso match del '97 a Montreal, dove il trio Shawn Michaels-Vince McMahon- Earl Heber, gli strappò la cintura in maniera del tutto antisportiva e non prevista.

Alla fine, Khan non ha fatto assolutamente nulla di tutto ciò, con il campione della AEW che ha vinto nella maniera più pulita possibile, diventando così campione assoluto di ben due compagnie, in un match che ha dello storico, tanto che al tavolo di commento era arrivato addirittura Mauro Ranallo per presentare il match al pubblico di Impact.