Sting: "Volevo un match contro The Undertaker, ma non ho trovato accordo con la WWE"



by   |  LETTURE 1324

Sting: "Volevo un match contro The Undertaker, ma non ho trovato accordo con la WWE"

Erano le ultime settimane del 2020, con precisione la prima settimana di Dicembre e l'All Elite Wrestling ha letteralmente scombussolato il mondo del wrestling annunciando in un episodio di AEW Dynamite il ritorno sulle scene del leggendario wrestler Sting, che, dopo 30 anni sui ring di WCW, TNA e WWE, ha deciso di ufficializzare questa nuova esperienza con la federazione di Tony Khan.

Sting ha 62 anni e la decisione di tornare sul ring ha sconvolto tutti gli appassionati di wrestling. Grazie a questa clamorosa scossa l'AEW ha avuto incredibili numeri di vendite sullo shop ufficiale degli atleti della AEW e sicuramente ha incrementato l'interesse nei suoi confronti.

Sting ed il motivo di questo clamoroso cambiamento

Nel corso di un'intervista ai microfoni di Bleacher Report Sting ha rivelato il vero motivo dell'addio alla WWE e ha raccontato come se gli sarebbe piaciuto affrontare in un match cinematografico in WWE un'altra leggenda di questo business come The Undertaker.

Ecco le sue parole a riguardo:

"Non era un mio obiettivo tornare sul ring, l'unica cosa che volevo fare quando mi trovavo in WWE era sfidare in un match cinematografico the Undertaker, ma non siamo stati in grado di trovare un accordo.

Tony Schiavone mi ha contattato e mi ha chiesto se volevo fare questa sfida e di farglielo sapere con un po' di anticipo. Alla fine però ho capito che le cose con la WWE non funzionavano ed ha odiato questa cosa perché sembrava che stesse scappando dalla compagnia dove aveva lavorato per tanti anni"

Sting ha poi parlato di aver detto al management dell'All Elite Wrestling di essere disponibile a tornare per realizzare match cinematografici e dopo alcune trattative ha trovato così accordo per firmare con la compagnia di Tony Khan.

Abbiamo visto recentemente Sting combattere in un Tag Team Match in coppia con Darby Allin contro Brian Cage e Ricky Starks, tutto in un match valido nel Pay per View di Revolution ed alla fine è stata la coppia di Sting ad uscirne vincitrice.