Eric Bischoff: "Ci vorranno anni perché tornino i live event nel mondo del wrestling"



by   |  LETTURE 1022

Eric Bischoff: "Ci vorranno anni perché tornino i live event nel mondo del wrestling"

E' ormai da circa un anno, che la WWE e tutte le varie compagnie mondiali più importanti nella disciplina del pro-wrestling, non portano in scena un live event pieno di fan festanti nelle arene, per via dei problemi scaturiti dalla pandemia mondiale da covid, che ha portato ad una cancellazione totale di quello che era il florido mercato dei live event fino ad un anno esatto fa.

La WWE in tutto questo tempo, ha infatti dovuto fare a meno di tutti gli incassi dei biglietti venduti per i tapings televisivi, i ppv, ma anche i vari live event che teneva in giro per tutto il mondo, con diversi milioni di dollari all'anno che entravano nelle tasche dei McMahon, solo per i biglietti venduti per gli show.
Durante quasi tutto il 2020, questo incasso è venuto a mancare e con esso anche diversi altri introiti legati agli show live, come ad esempio il merchandising venduto in loco o le sessioni di firma autografi che venivano pagati dai fan con dei biglietti Vip.

Eric Bischoff fa una stima di quanto ci vorrà prima del ritorno dei live event

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni dell'"It's Our House Podcast", l'ex general manager di Monday Night Raw, nonchè volto famosissimo del mondo del pro-wrestling, ultimamente visto anche sui ring della AEW, Eric Bischoff, ha voluto fare il punto sulla situazione live event, dicendo:

"Qui negli Stati Uniti, ogni singolo stato ha le proprie leggi e raccomandazioni su questo argomento.

Quindi per esempio in Florida - che è abbastanza aperta, ci sono al momento degli eventi che vanno in scena, in Florida. Vedrete sempre più cose andare in scena in Florida, perchè lo stato ha un approccio che io definisco più 'progressista' alla cosa, perchè lo dicono i risultati dall'inizio della pandemia e per tutti i 12 mesi successivi.

Basandoci sulla strategia che la Florida ha implementato, possiamo vedere come le cose si possano comunque fare molto bene, nonostante gli altri stati siano molto più chiusi, avendo chiuso praticamente tutto, mettendo tutto a tacere.
Adesso, conoscendo tutti i contrasti che ci sono in tutti gli stati, avremo, sapete, gente propensa a farlo e gente che non lo è.

Ma io penso che ci vorranno almeno altri due o tre anni prima che i live event tornino al punto in cui li abbiamo lasciati, perchè una percentuale di gente si sentirà sempre a disagio in questo lasso di tempo. Sì, penso ci vorranno almeno tre anni" .