Shaquille O' Neal, altro che WWE: scelto il suo primo sfidante in AEW



by   |  LETTURE 1083

Shaquille O' Neal, altro che WWE: scelto il suo primo sfidante in AEW

Qualche anno fa Shaquile O' Neal ha preso parte all'André The Giant Memoria Battle Royal facendo dunque il suo esordio in WWE. Qualche tempo dopo si era parlato di un suo match contro Big Show proprio a WrestleMania.

Il tutto, però, non si è mai concretizzato e, da quel momento, ciclicamente, si è sempre parlato di un suo ritorno nella compagnia di Stamford. Adesso, però, questa possibilità sta diventando, ora dopo ora, sempre più impossibile, come riporta E' stato infatti ufficializzato il suo primo avversario in AEW.

In seguito a dei litigi recenti avvenuti tra O' Neal e Cody Rhodes, la faida, al momento soltanto abbozzata, che si è instaurata potrebbe trascinarsi fino alle corde del ring dell'ambito palcoscenico di Dynamite.

Lo stesso ex cestista, ha affermato di essere in procinto di affrontare questa interessante sfida. Nel frattempo è stata ufficializzata la data del suo primo match: il 3 marzo 2021 infatti il gigante farà coppia con Jade Cargill per affrontare in un tag team match Cody Rhodes e Red Velvet.

La sensazione, però, è che i rispettivi partner del fu Stardust e dell'ex cestista NBA siano solo di contorno e che la storyline principale sia proprio incentrata su di loro.

AEW Dynamite, Shaquile O'Neal vs Cody Rhodes: una faida che va avanti da tempo

Shaq vs Cody Rhodes: un match che avrebbe dovuto disputarsi già qualche tempo fa.

I due, infatti, è da parecchio tempo che continuano a lanciarsi accuse e riferimenti reciproci sui social network. Tutto questo, nel sacro nome dell'intrattenimento, non può che far piacere a tutti i fan dell'ambiente (e non).

La tipologia di incontro che vedremo sarà un intergender tag team match. Sarà interessante vedere l'attuale stato di forma del gigante ex volto dei Lakers. Staremo a vedere che cosa accadrà sul ring e, soprattutto, come proseguirà questa storyline che, siamo sicuri, darà ulteriore visibilità alla federazione di Khan che, ormai da qualche anno a questa parte, è di fatto l'alternativa numero uno alla WWE.