AEW: Shaquille O’Neal avrà un match a Revolution, ecco chi afrronterà



by   |  LETTURE 1401

AEW: Shaquille O’Neal avrà un match a Revolution, ecco chi afrronterà

Shaquille O’Neal non è nuovo al mondo del Wrestling. Nel corso degli anni è apparso diverse volte in WWE, addirittura lottanto nella Andre The Giant Memorial Battle Royal di WrestleMania 32, affrontando a muso duro Big Show.

I due si erano scambiati parole al vetriolo, lanciando sul tavolo l'ipotesi di un match uno contro uno, ma non si è mai avverata. A quanto pare la WWE era rimasta più volte scontenta delle condizioni fisiche di Shaq e della sua mancanza di voglia negli allenamenti.

L'ex campione di basket ha invece sostenuto che le due parti non hanno mai raggiunto un accordo ufficiale a causa di questioni economiche. Con la nascita della AEW, però, tutto sembra essere cambiato. Il network TNT, infatti, oltre a trasmettere Dynamite manda in onda le più importanti partite dell'NBA e programmi sportivi ad essa associati, aprendosi a diversi crossover.

Durante la puntata di ieri sera che ha visto l'assegnazione degli AEW Awards Shaq, in collegamento dall'app ufficiale di Bleacher Report, ha lanciato una sfida a Cody Rhodes, dimostrandosi pronto a salire sul ring.

Shaquille O’Neal lotterà a AEW Revolution Shaq si è limitato semplicemente a menzionare il mese di marzo, dunque è molto probabile che il match tra i due avverrà al PPV Revolution. Proprio nei giorni scorsi, infatti, la AEW ha dovuto cambiare la data dell'evento, inizialmente previsto a fine febbraio, per evitare una competizione diretta con il match di boxe di Logan Paul.

Cody ha risposto alla sua sfida proponendo un mixed tag team match tra lui e Red Velvet, e il team composto da Shaq e Jade Cargill.

Inizialmente nell'incontro avrebbe dovuto prendere parte Brandy Rhodes, ma la compagna del figlio dell'American Dream è in dolce attesa e dunque impossibilitata a lottare. Staremo a vedere se i due accetteranno.

Vi ricordiamo che a Revolution ci sarà anche l'attesissimo debutto in ring di Sting, che lotterà il suo primo match ufficiale dal 2015, anno nefasto in cui fu costretto a ritirarsi dalle scene per via di un pesante infortunio al collo riportato nel main event di Night of Champions contro Seth Rollins.