Atleta AEW: "Ecco cosa mi disse la WWE, nel mio tryout match, rifiutandomi"



by   |  LETTURE 1866

Atleta AEW: "Ecco cosa mi disse la WWE, nel mio tryout match, rifiutandomi"

Negli ultimi due anni, molti degli atleti che prima erano sui ring della WWE ad esibirsi, si sono spostati più o meno clamorosamente sul quadrato della AEW, con diversi grossi nomi della compagnia dei McMahon che adesso fanno infatti parte del roster di Dynamite, ogni mercoledì sera su TNT.

Tra i tanti personaggi che sono divenuti famosi prima in WWE e poi hanno fatto il loro salto in AEW, troviamo: Rusev, che adesso si fa chiamare semplicemente Miro, Chris Jericho, Jon Moxley, che era l'ex Dean Ambrose, Cody Rhodes (che è anche vicepresidente dell'intera compagnia) e suo fratello Goldust, Matt Hardy e tanti altri colleghi.
Uno di quelli che ha tentato la fortuna con la WWE ma che non ci è però riuscito, è il massiccio Will Hobbs, visto al fianco di Jon Moxley quando quest'ultimo era ancora campione mondiale della AEW, prima della sconfitta con Omega.
Un po' di tempo fa, Hobbs aveva infatti partecipato ad un tryout match per i McMahon, che era andato anche particolarmente bene, con la federazione di Stamford che aveva però lasciato con un due di picche l'atleta, rifiutandolo.

Will Hobbs racconta cosa gli disse la WWE per rifiutarlo

Ai microfoni della trasmissione secondaria della federazione della famiglia Khan, AEW Unrestricted, Will Hobbs ha infatti voluto raccontare il motivo per cui la WWE non lo mise mai sotto contratto, dicendo:

"Ero con Baron Corbin a San Jose, California.

Così, facemmo l'incontro di circa mezz'ora, da lì, dove eravamo. Feci tutto quello che dovevo ed ebbi il mio tryout. Il match andò bene. Beh, questa è la storia lunga. Vi darò la versione breve.

Mi dissero che non avevano nulla da farmi fare, questo solo dopo anni, quando mi avevano fatto penzolare davanti la carota, mi diedero un grande 'vaf**lo' e io glielo rimandai indietro quando approdai qui in AEW. Non sono la persona che fa cose come 'Hey ti ricordi me?', quando dovevano assumermi e non l'hanno fatto.

Non ho tempo per questa robaccia... ma avrebbero semplicemente dovuto dirmi non abbiamo piani per te, senza farmi perdere tempo" . Il match alla quale si riferisce Will Hobbs, infatti, era un dark match messo in scena senza pubblico prima di un tapings della WWE di diversi anni fa, dove i due lottatori andarono sul ring per quasi mezz'ora, con Hobbs che si sentì poi rispondere che la federazione non aveva nessun piano per lui, nonostante fosse andato bene, mentre invece il suo avversario, Baron Corbin, è ancora saldo al suo posto a Smackdown.