CM Punk ha tentato di comprare la ROH quando era ancora in WWE



by   |  LETTURE 1432

CM Punk ha tentato di comprare la ROH quando era ancora in WWE

Molte volte il mondo del pro-wrestling è fatto di personaggi che ricevono pochi riscontri in una compagnia e invece in un'altra fanno un successo clamoroso, come accaduto al WWE Champion attuale Drew McIntyre, che dopo essere stato rilasciato alcuni anni fa dalla compagnia di Stamford era riuscito ad avere una grande fortuna nelle compagnie esterne a quella dei McMahon, arrivando a vincere diversi importanti titoli che in WWE non lo avevano invece mai visto protagonista.

Diverse volte, altri atleti WWE diventano invece molto importanti anche per le dirigenze delle altre compagnie, con diversi wrestler dei McMahon che entrano proprio nel quadro dirigenziale delle varie compagnie mondiali, che grazie a loro riescono a crescere nel migliore dei modi.
A quanto pare, anche CM Punk voleva fare la differenza con una grande compagnia mondiale, la ROH, quando tentò di comprarla circa dieci anni fa, contattando direttamente tramite SMS, quello che all'epoca era il proprietario della federazione americana che lo aveva vito già protagonista di diverse grandi faide sui suoi ring.

CM Punk voleva comprare la Ring Of Honor nel 2010

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni del ROH Strong Podcast, l'ex patron della Ring of Honor Cary Silkin, ha voluto rivelare i pochi messaggi inviatigli dieci anni fa da CM Punk, con l'intento di comprare la sua azienda, dicendo:

"Mi arrivarono dei messaggi nel 2010.

CM Punk mi scriveva dal nulla, chiedendomi tipo 'Saresti interessato a vendere la Ring of Honor?' Riuscivo a vendere molto bene i biglietti anche per strada e avevo un business veramente di successo. Non penso che mandare un messaggio sia il modo migliore per approcciare ad una vendita di una compagnia.

Il primo messaggio poi fu il migliore, perchè diceva tipo 'Mi piacerebbe parlarti di qualcosa' Quelle sono state le mie uniche vere offerte... che non erano vere offerte. Quelle sono state le uniche offerte dozzinali che ho avuto" .

Il riferimento di Silkin alla seconda offerta ricevuta, è quella relativa alla famiglia Jarrett, con il padre dello storico wrestler Jeff Jarrett, Jerry, che aveva infatti tentato un approccio goffo ad una possibile vendita della ROH qualche anno prima, ovviamente senza riuscirci.