Chris Jericho rivela: "Ecco cosa avrebbe dovuto fare Mike Tyson a All Out"



by   |  LETTURE 4052

Chris Jericho rivela: "Ecco cosa avrebbe dovuto fare Mike Tyson a All Out"

Dopo essere comparso nelle vesti di special guest a Double or Nothing e aver presentato il TNT Championship durante il match con Cody Rhodes e Lance Archer, Mike Tyson si è presentato in una puntata di Dynamite rendendosi protagonista di un alterco fisico con Chris Jericho.

I due erano già venuti alle mani dieci anni fa in WWE e, a quanto pare, avrebbero dovuto riportare in scena la loro accesa rivalità. A rivelarlo è stato proprio l'ex AEW World Champion durante la sua consueta diretta Facebook del sabato sera: "Nei piani originari era previsto che io e Tyson lavorassimo assieme al PPV di settembre, ovvero All Out.

Purtroppo non siamo riusciti a gestire le tempistiche anche per via dei suoi impegni che non combaciavano con i nostri. Ecco perchè abbiamo spostato il Mimosa Mayhem Match con Orange Cassidy, che invece avremmo dovuto fare in un'altra occasione"

Mike Tyson avrebbe dovuto scontrarsi sul ring con Chris Jericho

Mike Tyson doveva compiere il suo trionfale ritorno nel mondo della boxe a settembre, in un match contro Roy Jones Jr. , ma la sfida dal box-office milionario è stata rimandata al 28 novembre.

Toccherà dunque attendere ancora molto per vedere una sfida tra lui e Jericho. In molti si erano chiesti se fosse stato davvero in grado di esibirsi in un match di wrestling senza avere la minima esperienza e a rispondere positivamente ci ha pensato proprio il lottatore canadese, tessendone le lodi e spiegando come la AEW fosse il palcoscenico ideale per questo scenario.

Vi ricordiamo che l'ex Y2J celebrerà i suoi trent'anni di carriera nella prossima puntata di Dynamite, come sempre in diretta dal Daily's Place di Jacksonville, in Florida. Il match di debutto del "Demo God" risale al 2 ottobre 1990, quando affrontò l'ex superstar della ECW e WWE Lance Storm.

Senza dubbio una carriera da vero Hall of Famer anche se, a sua detta, la WWE potrebbe decidere di non introdurlo mai nell'arca della gloria (almeno fino a quando continuerà a lavorare per Tony Khan).