Cody Rhodes: "Ecco chi sono le Superstar più sottovalutate di AEW e WWE"



by   |  LETTURE 2901

Cody Rhodes: "Ecco chi sono le Superstar più sottovalutate di AEW e WWE"

Una delle perdite più grandi che la WWE ha dovuto sostenere negli ultimi anni in merito alla grande quantità di atleti che sono passati dall'altra parte della "barricata" del pro-wrestling americano, andando a lavorare per l'ormai compagnia numero due su suolo americano, la All Elite Wrestling, è sicuramente il vicepresidente della federazione Cody, che nel suo stint in WWE aveva anche il cognome Rhodes che lo seguiva nelle sue battaglie sui ring dei McMahon, (cognome che ha dovuto ormai abbandonare perchè di proprietà della WWE).

Tra i tanti wrestler che hanno abbandonato la federazione di Stamford preferendo il lavoro in AEW, sicuramente Cody è stato uno dei più fondamentali, risultando essere fin dall'inizio uno dei principali ideatori di quello che è attualmente il progetto All Elite, impegnandosi fin dalla vigilia della creazione della compagnia della famiglia Khan, insieme agli amici Young Bucks ed al grandissimo supporto di Chris Jericho, che è stato campione della compagnia dalla nascita della cintura di campione mondiale.

Cody spiega ai fan quali sono i colleghi secondo lui più sottovalutati

Nel suo ultimo commento riportato sul famoso social network Twitter, il campione TNT della AEW ha voluto chiarire con i suoi fan, chi secondo lui sono i nomi dei wrestler con cui ha lavorato in passato ma anche nel presente, che sono meno apprezzati sui ring di WWE e AEW, nonostante svolgano un lavoro impressionante da diversi anni, con Cody che è infatti arrivato a dire:

Secondo il campione secondario della All Elite Wrestling, quindi, i colleghi Cesaro e Shawn Spears (che in WWE utilizzava invece lo speudonimo di Tye Dillinger), sarebbero i wrestler che avrebbero diritto ad avere qualcosa di ben più grande nelle loro carriere, sebbene la famiglia Khan o la famiglia McMahon non abbia ancora valorizzato come dovrebbero il lavoro dei due ragazzi, che anche secondo molti altri fan in giro per il mondo, meriterebbero di certo di meglio, se non un titolo mondiale per lo meno un grande stint memorabile da campione secondario.