Bully Ray: "Ecco come Jeff Hardy ci chiese scusa in TNA dopo Victory Road 2011"



by   |  LETTURE 2134

Bully Ray: "Ecco come Jeff Hardy ci chiese scusa in TNA dopo Victory Road 2011"

Uno dei capitoli più imbarazzanti, preoccupanti e difficili della storia recente della TNA, ormai divenuta Impact Wrestling, coinvolgono il WWE Hall of Famer Sting ed il probabile futuro Hall of Famer Jeff Hardy, nell'ormai abbastanza lontano main event del ppv Victory Road del 2011.

Come quasi tutti voi ormai saprete, in quell'occasione, Jeff Hardy si presentò in condizioni pessime ad uno degli incontri più importanti della sua carriera, dopo aver assunto non si sa quale sostanza stupefacente, non essendo minimamente in grado di competere in un match professionale di pro-wrestling.
In quell'occasione, uno Sting molto alterato, prese la decisione di comune accordo con l'arbitro e con Eric Bischoff, di terminare l'incontro con la sua finisher dopo pochissimi secondi, per evitare che Jeff o lo stesso Sting si potessero far male, viste le condizioni non idonee a combattere di Hardy.

Bully Ray racconta della vergogna di Jeff Hardy dopo il main event di Victory Road '11

Nella sua ultima intervista rilasciata a Busted Open Radio, l'ex campione assoluto della TNA, Bully Ray, visto anche per molti anni sui ring della WWE col nome di Bubba Ray Dudley, ha voluto raccontare ai fan come si scusò Jeff Hardy con i colleghi dopo l'incidente di Victory Road, con il più piccolo dei frateli Hardy che si vergognava a morte per aver fatto una figura del genere su un ring della TNA, con Bully che ha raccontato:

"Mi ricordo quando Jeff Hardy ebbe quel problema, sapete quello del match contro Sting.

Vi ricordate cosa successe in TNA? Mi ricordo che Jeff venne nella compagnia e la TNA lo costrinse a scusarsi con tutto il locker room. Misero Jeff di fronte all'intero roster e lo fecero scusare dicendo 'mi dispiace e bla bla bla bla'
Alla fine di questa cosa, loro (la dirigenza ndr), chiesero se qualcuno avesse qualcosa da dire ed io risposi 'Sì, io ce l'ho.'

E continuai 'Jeff, a me veramente non interessa ciò che è successo lì fuori. La cosa importante è che puoi ancora raggiungere i tuoi obbiettivi. Adesso andiamo lì fuori e cerchiamo di fare soldi" .

A quanto pare, le frasi di incoraggiamento di Bully Ray, non hanno spronato a dovere il fratello di Matt Hardy, con Jeff che ci è infatti ricaduto più volte, arrivando addirittura a farsi arrestare poco tempo dopo, fino ad arrivare al suo ultimo stint in WWE, dove a quanto pare Jeff è tornato pulito dopo anni, in una storyline che lo vede ancora protagonista in negativo, con la compagnia che sta ricevendo parecchie critiche per come sta gestendo la situazione personale di Jeff Hardy anche on-screen.