Goldust: "La AEW vuole crescere al meglio i talenti"


by   |  LETTURE 633
Goldust: "La AEW vuole crescere al meglio i talenti"

Goldust è stato recentemente intervistato da Bleacher Report, dove ha parlato del suo ruolo nella AEW, e la necessità di aiutare i giovani dando loro dei consigli. Ecco le sue parole: Sul suo ruolo: "Sono stato assunto per fare i promo, e voglio insegnare i ragazzi a farli bene.

Non devono prendere tanti fogli e impararli a memoria, perché quando staranno sul ring la rappresentazione sarà blanda. Lavoriamo nei minimi particolari su ogni personaggio dei ragazzi, e sulla loro identificazione con essi.

Dobbiamo stare attenti alle esigenze creative e aziendali. Io posso insegnare a fare i promo, fissare un punto base e permettere ai ragazzi che li sentano propri. La chiave di tutto è lanciare i ragazzi e permettere loro di fare il loro mestiere, facendo cosi delle cose buone e valide"

Sull'aiutare i giovani: "Avremo molto tempo per raccontare le storie, e di certo non saranno rinchiusi in 4 minuti televisivi. È eccitante questo lavoro, e non vedo l'ora di aiutare i giovani professionisti a diventare dei buoni babyface o dei heel.

Oppure insegnare loro a vendere una mossa, raccontare una buona storia stando sul ring, e rendere di grande impatto una mossa piuttosto che un'altra. E credetemi, con questi consigli otterremo dei grandi risultati"