Rhyno è tornato a Impact e spiega il perché (tra passato e futuro)


by   |  LETTURE 1028
Rhyno è tornato a Impact e spiega il perché (tra passato e futuro)

Rhyno è stato recentemente intervistato da 'Sporting News', dove ha trattato dell'attuale gestione di Impact e di quella di Dixie Carter, per poi parlare del suo ritiro. Sulla sua esperienza a Impact sotto la gestione di Dixie Carter: "Mi sono divertito, ho lavorato con Sting e AJ Styles, con James Storm e Rob Van Dam, con il quale ho fatto il mio miglior feud della mia vita .

Fu molto divertente quella esperienza. Questa compagnia lascia ai talenti il loro booking e gli lascia fare quello che vogliono" Sul contratto appena firmato con la ex TNA: "Significa tanto per me, per due motivi.

Il primo è perché la compagnia è sulla strada giusta da anni ormai, e il secondo è che stanno dando ai fan ciò che vogliono vedere. Credo che a loro piaccia questa versione della compagnia.

Credo che una compagnia debba avere qualche momento in cui lascia ai propri lottatori la possibilità di sfogare il loro talento creativo. Sta a noi wrestler nuotare o affondare" Sul suo ritiro: "Mi piacerebbe stare nel business ancora per 8 anni, questo è il mio obiettivo.

Voglio arrivare a 32 anni di carriera. Ho letto che Richard Petty, corridore della Nascar, ha gareggiato per 32 anni. Vorrei essere inoltre coinvolto nella mia comunità. Ho un molo turistico a Monroe, nel Michigan, che si chiama "Big Daddy's Boatyard", e voglio lavorarci.

Vorrei anche diventare un allenatore di wrestler, credo di doverlo al business, è un po' come firmare autografi ai fan o costruire nuovi talenti. Le compagnie hanno bisogno di aiuto per sviluppare i nuovi talenti quando gli altri non sono più on screen. Voglio finire la mia carriera tra 8 anni, così da aiutare le nuove generazioni"