UFC 263 - Adesanya vs Vettori: Risultato



by   |  LETTURE 4729

UFC 263 - Adesanya vs Vettori: Risultato

I Leg Kick di Adesanya

Purtroppo i Leg Kick di Adesanya sono stati ciò che ha fatto la differenza in questo match, oltre 35 leg kick, tutti sulla lead leg "la destra" del nostro Marvin. La mobilità di Vettori è stata pesantemente rallentata da questa tattica del campione, che come da pronostico ha strutturato la sua offensiva su questa arma come fatto con Paulo Costa per diminuire non solo la mobilità ma anche l'esplosività nei tentativi di Takedown di Vettori.

La chance di Marvin

Nel terzo round Marvin, dopo aver scelto nelle prime due riprese di cercare il takedown a parete ha finalmente tentato un double leg a centro ottagono, dove ha trovato successo ed ha quasi finalizzato il campione con una rear naked choke che ha rischiato di far esplodere tutti gli Italiani.

Sfortunatamente però Adesanya ne è venuto fuori con grande classe e calma evitando di venire sottomesso e riprendendo il controllo del match in piedi attaccando Marvin in ogni modo possibile.

Il double leg a parete

Marvin ha più volte cercato questa soluzione senza mai riuscire a portarla a segno, l'altezza di Adesanya ha sempre permesso al Last style bender di poter allargare le gambe abbassando il baricentro, in modo da non poter essere messo a terra, dove Marvin avrebbe avuto un vantaggio.

E' possibile che Vettori si sia ritrovato a rifugiuarsi ossessivamente in questa tecnica perchè privato della sua mobilità, ma comunque sia non è stata una scelta azzeccata.


Il verdetto dei giudici

La vittoria di Adesanya questa volta è netta, ma non sono assolutamente d'accordo con il verdetto dei giudici che hanno visto il campione vincere tutti i round in modo unanime.

La terza ripresa è certamente a pannaggio di marvin che ha quasi trovato la finalizzazione, ed anche la quinta è abbastanza difficile assegnarla ma non sarebbe assolutamente stato un errore assegnarla all'Italian Dream.

Poco cambia, questo è certo, ma un 50-45 suona diverso di un 48-47.

Il futuro di Marvin

Cosa ci aspetta ora? Certamente un periodo di riposo, magari per il resto del 2021, poi un match con uno tra Costa, Till e Cannonier per provare subito a rilanciarsi alla caccia del sogno Italiano che oggi è mancato ma non è sembrato irraggiungibile.

Detto questo, grazie di tutto Marvin, grazie per averci dato la possibilità di assistere ad un momento storico, ora testa sotto per riprendersi la title shot.