Analisi dell'evento UFC Fight Night: Whittaker vs Gastelum



by   |  LETTURE 886

Analisi dell'evento UFC Fight Night: Whittaker vs Gastelum

LIGHTWEIGHT MATCH: LUIZ PENA VS ALEXANDER MUNOZ

Non è andato esattamente come speravamo, ci aspettavamo un match diverso dal nostro Luiz Pena. Munoz è partito fortissimo nella prima ripresa riuscendo costantemente ad accorciare le distanze e a trovare anche dei takedown inaspettati, nella seconda e terza ripresa Pena ha trovato il suo ritmo.

Nel secondo round, che è stato davvero difficile da giudicare, Pena ha trovato qualche colpo in più ma la solidità di Munoz era ancora li. Nel terzo invece il cardio di Munoz è visibilmente sceso ed il nostro Violent Bob Ross ha trovato colpi importanti che gli hanno permesso di aggiudicarsi la ripresa.

Vince Luiz Pena per split decision, vittoria non proprio netta, ma la prendiamo volentieri. VINCITORE DEL MATCH VIA SPLIT DECISION: LUIZ PENA

WOMEN'S FLYWEIGHT MATCH: TRACY CORTES VS JUSTINE KISH

Grande match tra queste due fighter che non dovevano essere nemmeno nella Main Card, sono andate a sostituire il match tra Jeremy Stephens e Klose Dakkar saltato a causa di problemi di salute per Dakkar.

Anche questo match è terminato ai giudici con una Tracy Torres totalmente dominante nel primo round che sfiora la finalizzazione, ed una Justine Kish che viene fuori con il suo striking nella seconda ripresa per poi capitolare nuovamente di fronte ai takedown dell'avversaria nel terzo.

Sconfitta che non penalizza la Kish che ha fatto davvero un ottima prestazione ma che lancia la Cortes verso qualche match-up più prestigioso. VINCITRICE DEL MATCH VIA SPLIT DECISION: TRACY CORTES

MIDDLEWEIGHT MATCH: ABDUL RAZAK ALHASSAN VS JACOB MALKOUN

Qui abbiamo ben poco da dire, la takedown defense di Alhassan è stata assolutamente inadeguata, tre round passati a terra senza avere una minima risposta al wrestling di Malkoun, da aggiungere a questo abbiamo potuto vedere anche una Totale assenza di cardio.

Dopo il primo round Alhassan era senza fiato, se le sue 10 vittorie per KO sono arrivate tutte alla prima ripresa ed oggi abbiamo scoperto il motivo. Dovrà lavorare tantissimo sulla sua takedown defence e sul suo cardio.

Malkoun invece ne esce bene, game plan perfetto, match condotto in maniera impeccabile disinnescando totalmente l'avversario. VINCITORE DEL MATCH VIA UNANIMOUS DECISION: JACOB MALKOUN


HEAVYWEIGHT MATCH: ANDREI ARLOVSKI VS CHASE SHERMAN

Questo match è andato al contrario di quanto dicono le carte di identità dei due atleti, Sherman parte molto forte nella prima ripresa aggiudicandosela senza dubbio, poi si spegne.

Nella seconda e nella terza ripresa Arlovski dimostra un cardio superiore ed una capacità di gestione pazzesca, non si prende nessun rischio, porta a casa il match pescando la mascella di Sherman più volte senza mai esporsi o bruciarsi la gas tank che all'età di 42 anni poteva essere un problema.

Arlovski è davvero un grande campione, lo dimostra ancora. per quanto riguarda Sherman, come detto in precedenza per Alhassan farebbe meglio a lavorare sul suo cardio che ha davvero lasciato a desiderare. VINCITORE DEL MATCH VIA UNANIMOUS DECISION: ANDREI ARLOVSKI


MIDDLEWEIGHT MATCH: ROBERT WHITTAKER VS KELVIN GASTELUM

Uno spettacolo.

Siamo andati tutti per 25 minuti a scuola di arti marziali miste da Robert Whittaker. Jab, diretti, leg kick, front kick, head kick, qualsiasi cosa. Abbiamo davvero visto tutto quello che si può vedere in uno contesto di striking e non solo.

Gastelum come detto anche in sede di pronostico non avrebbe mai mollato, ha un cuore incredibile, ma è davvero sembrato di una categoria inferiore. The Reaper è probabilmente uno dei fighter più completi di tutta la UFC, non solo della sua categoria.

Un 50-45 che non lascia spazio a nessun altro commento, cinque round a zero. Robert Whittaker vuole Adesanya, lo avrà, ed io credo fermamente che possa vincere questo rematch. VINCITORE DEL MATCH VIA UNANIMOUS DECISION: ROBERT WHITTAKER