UFC: Khabib Nurmagomedov punterà al titolo di Coach of the year?



by   |  LETTURE 999

UFC: Khabib Nurmagomedov punterà al titolo di Coach of the year?

Khabib Nurmagomedov, ormai ex campione dei pesi leggeri UFC ha annunciato di volere allenare Luke Rockhold per un suo ritorno nell'ottagono UFC. Come sappiamo non sarebbe la prima volta, da quando si è ufficiosamente ritirato ad ottobre, Khabib è stato Head Coach di Islam Mackhacev, Usman Nurmagomedov e Umar Nurmagomedov in UFC, e lo è stato con ottimi risultati, tutte vittorie.

Questa scelta molto probabilmente deriva dalla triste dipartita del padre, allenatore di tutto il gruppo Daghestano, e dalla voglia di Khabib di raccogliere la sua eredità.

Perchè proprio Luke Rockhold?

La risposta a questa domanda è semplicemente, AKA. L'American Kickboxing Academy è la palestra dove da sempre Khabib è andato ad ultimare i suoi training camp sotto la guida di Coach Javier Mendez.

Tra gli atleti principali della palestra ci sono, Cain Velasquez, Daniel Cormier, Khabib e per l'appunto l'ex campione dei pesi medi Luke Rockhold. I due si conoscono benissimo da anni, sono legati, si allenano insieme da anni.

Forse per Rockhold potrebbe davvero essere una scelta sensata dopo una serie di sonore sconfitte. Il buon Luke ha attualmente un record di 16-5, viene da tre sconfitte negli ultimi quattro incontri, dove è stato messo per l'appunto KO in modo assolutamente brutale.

Questi KO hanno portato molti addetti ai lavori a mettere in seria questione la mascella di Luke, definita "di vetro" e a credere addirittura che i suoi giorni in UFC fossero agli sgoccioli. Ma la scelta di Khabib come coach potrebbe cambiare le cose, modificare il game plan di Luke e sviluppare un ground game di livello elitario potrebbe per l'appunto proteggere quella malandata mascella, proteggerla da colpi da KO, cosi da permettere a Rockhold di aggiudicarsi gli incontri con un nuovo stile che non gli è mai appartenuto a pieno, quello del wrestling.

Staremo a vedere quanto accadrà, certamente non è una scelta semplice quella di allenare un atleta in apparente declino come Luke, ma potrebbe essere in caso di successo una rinascita per l'uno ed una conferma per l'altro.