UFC Fight Island I: Calvin Kattar travolge Dan Ige e vince ai punti



by   |  LETTURE 678

UFC Fight Island I: Calvin Kattar travolge Dan Ige e vince ai punti

Altro grande spettacolo nell'universo delle arti marziali miste, dove nello spettacolare scenario di UFC Fight Island I è arrivata una squillante vittoria per Calvin Kattar, forse definitivamente assurto a nuovo punto di riferimento delle MMA dopo aver battuto Dan Ige ben oltre ciò che la vittoria ai punti farebbe intendere.

Alto 180 cm, con i suoi 66 kg di peso l'atleta di Boston non si presenta certo con un fisico che faccia urlare al predestinato. Ma la sua preparazione atletica e soprattutto la sua voglia di emergere a un'età non più tenerissima (ha 32 anni) gli hanno permesso di incantare Abu Dhabi e prendersi lo scenario di UFC Fight Island I, rendendolo la nuova scheggia impazzita della Featherweight division (vale a dire la divisione dei Pesi Piuma).

Un messaggio molto chiaro e che l'attuale campione Alexander Volkanovski avrà certamente colto: la sua corona è in pericolo e sicuramente la classe, la grinta e il desiderio di farsi un nome di Calvin Kattar lo rendono un facile obiettivo.

UFC Fight Island I e il protagonista mancato: i sospetti di neonazismo per Timo Feucht

Nel frattempo UFC Fight Island I ha perso un altro potenziale protagonista: si tratta del tedesco Timo Feucht, con cui la compagnia ha interrotto la collaborazione dopo aver scoperto frequentazioni neonaziste nel suo passato.

A scoperchiare il suo oscuro passato è stato il portale 'MMAfighting', che ha citato fonti interne alla UFC ormai consapevoli di quanto avvenuto quando Timo Feucht era parte degli ultras di estrema destra del Lokomotive Lipsia, con i quali partecipò a una manifestazione contro l'immigrazione nella città tedesca. In quella circostanza fu uno dei 250 fermati dalle forze dell'ordine. Era il gennaio del 2016. Fu anche uno tra i 40 arrestati del settembre dello stesso anno a Gera in Turingia per possesso illegale d'armi.

Il fighter, che nel frattempo ha compiuto 24 anni ed è diventato papà, ha provato a giustificarsi con un lungo post su Instagram in cui giura di essersi messo alle spalle i suoi errori giovanili. Ma per il momento non è stato sufficiente.