4 chiacchere con: Andrea Corbo (Wrestling Times Podcast)

Dopo Enrico Petrelli, facciamo la nostra conoscenza con un altro arbitro italiano, con altrettanta passione, determinazione ed esperienza: Andrea Corbo

by Alan Mack
SHARE
4 chiacchere con: Andrea Corbo (Wrestling Times Podcast)
© Twitch / Fair Use

Abbiamo già imparato a conoscere il mondo dell'arbitraggio, abbiamo scoperto la passione che ci mettono gli interessati e quanto controllo hanno durante un incontro. Rivediamo questi aspetti, sotto un altro punto di vista. Il nuovo ospite del Wrestling Times Podcast su Open Wrestling TV risponde al nome di Andrea Corbo. Chi è Andrea? Un giovane arbitro italiano (24 anni), proveniente da Avigliano (PZ) e che può vantare già un bagaglio d'esperienza davvero invidiabile. Molto rispettato e amato dai suoi compaesani e non solo. Il wrestling italiano si stringe intorno al suo buon cuore e al suo animo buono, che non lascia traspirare alcun tipo di cattiveria. Durante la nostra chiaccherata, sono stati numerosi i fan e gli amici presenti, anche solo per un saluto.

Ultimamente è stato fuori dalle scene per colpa di un infortunio curato in ritardo, ora è pronto per ritornare sulle scene dell'arbitraggio italiano e lo farà a breve. Come ci ha rivelato, infatti, sarà presente al prossimo show della Premium Championship Wrestling, Reborn, che si svolgerà proprio ad Avigliano. Durante l'intervista, abbiamo ripercorso i suoi passi, i seminari a cui ha partecipato, quali incontri e quale federazione estera gli piacerebbe arbitrare, il suo rapporto con i ref bump. Tra le stipulazioni che vorrebbe avere la possibilità di arbitrare, c'è il Falls Count Anywhere, la possibilità di poter dirigere l'incontro anche all'infuori del ring. Abbiamo avuto l'immenso piacere di conoscere una nuova figura importante sulla scena italiana, di cui auguriamo ancora tutto il meglio per il futuro.

Vi rimandiamo, quindi, al video trasmesso la scorsa domenica su Twitch e sul formato podcast su Spotify qui sotto, in modo da condividere con tutti voi, spettatori e ascoltatori, il piacere di conoscere Andrea Corbo.

SHARE