The Eagle of Texas, l'avventura di Leonardo Aquila a WrestleMania: "È il mio sogno"



by   |  LETTURE 1372

The Eagle of Texas, l'avventura di Leonardo Aquila a WrestleMania: "È il mio sogno"

Chi ama il wrestling vive spesso di sogni, e uno di questi è senza dubbio quello di assistere dal vivo a WrestleMania. Un sogno che questa settimana diventerà realtà per Leonardo Aquila, che molti conoscono soprattutto come Eagle.

Editor di WorldWrestling.it, YouTuber per il suo canale Eagle & Ono, streamer su Twitch (per Eagle & Ono e OpenWrestlingTV), sarà il nostro primo collaboratore ad assistere dal vivo allo Showcase of the Immortals. E nel giorno del suo arrivo a Dallas, in Texas, Leonardo ha deciso di raccontarci come è arrivato fino agli spalti di WrestleMania, quanto tempo gli è servito per prepararsi a questa trasferta e quali sono le aspettative verso una settimana che non dimenticherà mai.

It's a long way to the top if you wanna WrestleMania

Ciao Eagle, e ben arrivato in Texas! Da quanto tempo pianificavi di andare a vedere WrestleMania dal vivo?
"L'idea di assistere a WrestleMania dal vivo ce l'ho praticamente da un anno, indicativamente. Dalla scorsa WrestleMania è iniziato a rimbalzarmi un po' in mente il tutto. Poi quest'estate abbiamo cominciato i primi contatti con i compagni di viaggio. Il tutto è stato portato avanti nel passare dei mesi, da ottobre a praticamente ora. Però per preparare il tutto, partire con molto anticipo è sempre molto, molto conveniente. Anche perché ci sono un sacco di cose da fare per arrivare in America. Ne abbiamo parlato anche in uno dei nostri video della Road to WrestleMania, pubblicato su Eagle & Ono".



Quanto tempo ci si mette per organizzare nel modo migliore una trasferta per assistere a WrestleMania?
"Per organizzare tutto ci si mette indicativamente otto mesi. Tutti. Perché bisogna pensare all'assicurazione, al visto, al passaporto per chi non ce l'ha. Devi controllare un sacco di cose, guardare i prezzi, muoversi in tempo anche per avere i risparmi che possono essere utili. Perché comunque la spesa è molto, molto importante. Però se alla fine si riesce a entrare nell'ottica e si è convinti di farlo è tutto abbastanza tranquillo. Non dico semplice, perché comunque lo stress nel dover fare tutto nella maniera giusta c'è".

La settimana di Eagle a WrestleMania

Come sei organizzato per la WrestleMania Week? Quali sono gli appuntamenti cardine della tua settimana prima o magari anche dopo lo Showcase of the Immortals?
"Ne abbiamo parlato in uno dei video più recenti che abbiamo pubblicato su Eagle & Ono. Sarà una WrestleMania all'insegna del wrestling. Inizieremo con il Supershow della Wrestlecon, dove ci sono i migliori atleti del mondo che combatteranno. Quindi a livello di lottato sarà il migliore. Vedremo SmackDown, poi andremo al Superstore della WWE. Cercheremo di fare qualche Meet & Greet con leggende e atleti attuali, non solo della WWE. Poi avremo tantissime altre attività che possiamo portare avanti. Ovviamente ci sono le due notti di WrestleMania, sabato e domenica. Guarderemo anche gli episodi di SmackDown e Raw prima e dopo WrestleMania. Oltre a tutto questo, a me piacerebbe aggiungere anche un po' di vita texana. Perché alla fine viaggiare apre molto la mente, e avere la possibilità di scoprire nuovi posti, nuove culture e nuovi modi di pensare è la cosa più bella del viaggio".



Quali sono le tue più grandi speranze per questa esperienza? E che cosa, invece, temi maggiormente?
"Le cose che spero maggiormente sono divertirmi, ovviamente, e soprattutto essere libero mentalmente. Io sono una persona che pensa molto, e spero che questo viaggio possa darmi una grande spinta morale e psicologica realizzando un sogno che ho da quando sono piccolo. La cosa che temo maggiormente riguarda l'organizzazione. Spero che nulla vada storto, di non essermi dimenticato nulla e tutto questo. Le mie paure si concentrano quindi sull'aspetto organizzativo. E poi, essendo in epoca pandemica, spero ovviamente di star bene per tutta la durata del viaggio".

Eagle: un sogno, tanti incontri nel cassetto, mille progetti per il futuro

Assistere a WrestleMania dal vivo comporta inevitabilmente trovarsi a un passo dai propri eroi. C'è un campione che speri assolutamente di incontrare? E, nel caso, che cosa vorresti dirgli?
"Assolutamente sì. Questa è stata una delle mie motivazioni principali per venire a vedere WrestleMania dal vivo. Vedere dal vivo alcuni miei idoli, poterci parlare e tutto quanto è uno dei motivi per cui sono qui. Nel mio caso, lo faccio in principal modo per Drew McIntyre e questo Roman Reigns. Entrambi sono sicuramente miei grandissimi idoli, e uno dei miei sogni in assoluto è quello di poter incontrare Drew McIntyre o anche lo stesso Roman Reigns per ringraziarli del lavoro che fanno. Chi mi conosce sa quanto io sia fissato con questi atleti, e incontrarli sarebbe davvero uno dei momenti più belli della mia vita. Stringere loro la mano sarebbe ancora più bello, ma anche solo vederli dal vivo mi darà un'emozione assurda".

C'è invece una Superstar meno celebrata che vorresti conoscere più delle altre? E a quest'ultima che cosa speri di dire?
"Sì, Chad Gable. Mi sta piacendo tantissimo, e per uno che comunque ha avuto in WWE una difficoltà nel portare avanti un personaggio per vari anni, vederlo ora come ora in un ottimo momento mi rende veramente orgoglioso. Poi ci sono tantissimi altri wrestler e tantissime altre wrestler che vorrei incontrare. Ovviamente Charlotte Flair è molto celebrata, però sarebbe un sogno incontrarla. A livello di indie ce ne sono davvero tantissimi altri, come Will Ospreay. C'è davvero tantissimo di cui parlare e tantissimi atleti che vorrei incontrare. Se devo fare un solo nome, oltre a Chad Gable, direi ovviamente The Miz. Perché lui è il mio idolo di sempre".

In che modo intendi raccontare la tua esperienza a WrestleMania al pubblico che ti segue sul web, sul sito WorldWrestling.it, su YouTube e su Twitch?
"Noi racconteremo il tutto tramite i nostri profili social, su YouTube, su Instagram, ovunque. Faremo magari anche delle live, sul nostro canale Eagle & Ono. Il consiglio è quello di seguirci. Su WorldWrestling.it, se ci sarà la possibilità di raccontare qualcosa tramite delle esclusive, al mio rientro lo farò. Ma ho anche in mente un altro piccolo progetto, che spero possa andare a termine. Su Twitch, spero di poter dare la mia testimonianza su OpenWrestlingTV. Magari per parlarne tutti insieme. Come una grande famiglia, come abbiamo sempre fatto".