NXT: The Future Is Now - Speciale Awards 2019: Parte I



by   |  LETTURE 642

NXT: The Future Is Now - Speciale Awards 2019: Parte I

Con l’arrivo del nuovo anno NXT si è preso due settimane di sostanziale pausa con due puntate speciali di cui la prima è stata riempita di match preregistrati e la seconda è stata dedicata ai premi di fine anno e ad alcuni tra i match migliori del 2019.

Quest’oggi anche noi ci apprestiamo a premiare i migliori atleti e momenti dell’anno che ci siamo lasciati alle spalle e che si è rivelato fondamentale per la storia di NXT come brand. Per l’occasione non sarò solo, ma sarò spalleggiato da Alberto Quaglio, che su WorldWrestling si occupa settimanalmente dei report di NXT.

Vi presentiamo, dunque, i nostri NXT Year-End Awards per il 2019. Male Wrestler of the Year:

Leonardo Lucarini: Adam Cole
Chi altro se non Adam Cole potrebbe essere il wrestler dell’anno per NXT? Il 2019 del leader dell’Undisputed Era è stato fenomenale: iniziato con un po’ di fortuna dall’infortunio di Tommaso Ciampa, i mesi successivi hanno presentato il lottatore di Panama City come un vero uomo di punta, con il quale chiunque riuscirebbe ad avere un buon match.

Il suo mese di novembre dimostra quanto sia valido come performer, quando tra NXT, War Games, Raw, SmackDown e Survivor Series ha zittito tutti i detrattori.

Alberto Quaglio: Adam Cole
Come ampiamente esplicato dal mio collega, nessun altro se non il leader della stable che ha dominato l'intero 2019 può fregiarsi di questo titolo.

Ha attraversato un'annata da protagonista che chiunque gli invidierebbe. Non vado oltre perchè semplicemente mi limiterei a ripetere esattamente quanto già sopra riportato.

Female Wrestler of the Year:

Leonardo Lucarini: Shayna Baszler
La Submission Magician si è imposta anche quest’anno come una forza dominante all’interno di NXT ed è riuscita a mantenere il titolo femminile anche quando tutti i pronostici la davano come sfavorita.

Il suo regno da campionessa ha elevato il prestigio della cintura e neanche la sconfitta subita per mano di Rhea Ripley a fine anno può convincermi a non darle questo premio. Inoltre, la Baszler è anche diventata la prima Superstar di NXT ha vincere un main event di un PPV dopo che ha sconfitto Bayley e Becky Lynch nel finale di Survivor Series.

Alberto Quaglio: Shayna Baszler
Anche in questo caso mi trovo perfettamente in accordo con quanto esposto da Leonardo.

La Submission Magician ha restituito importanza al titolo femminile di NXT dopo il regno della Empress of Tomorow Asuka. Onestamente temevo che dopo il regno della giapponese il titolo rischiasse un lento ed inesorabile declino, ma per fortuna così non è stato.

La Baszler ha dimostrato che ad NXT non ha rivali, tanto che sono dovuti andare a pescare dal roster di NXT UK colei che ha posto fine al suo regno di terrore. Unica pecca a mio avviso, la stable creata con Jessamyn Duke e Marina Shafir.

Da apprezzare il tentativo della Quenn of Spade di coinvolgere le sue colleghe, tuttavia il risultato non è stato dei più entusiasmanti.

Tag Team of the Year:

Leonardo Lucarini: Undisputed Era
La divisione tag team di NXT è in mezzo ad una seria crisi perciò questo premio non può che andare a Kyle O’Reilly e Bobby Fish, che nel 2019 hanno conquistato i titoli di coppia per la terza volta in carriera sconfiggendo gli Street Profits e si sono prepotentemente proposti come l’unico tag team attualmente in grado di detenere quelle cinture.

Alberto Quaglio: Undisputed Era
Questo titolo non può andare a nessun altro se non agli Undisputed ERA.

In questo caso riprendo le parole pronunciate da Kyle O'Reilly in occasione della premiazione dello scorso mercoledì. Il titolo di miglio team è da estendere all'intera Stable e non solo agli attuali campioni di coppia.

Negli ultimi anni non ho mai visto nessun team fare squadra come loro. Per poter rivivere una sensazione come questa devo tornare al 2002-2003 quando in WWE imperversava un tornado che prendeva il nome di Evolution. Un plauso dunque a questo team che mi ha fatto rivivere emozioni che non provavo da anni.