Bank Statement – Un nuovo inizio in WWE


by   |  LETTURE 546
Bank Statement – Un nuovo inizio in WWE

Con Extreme Rules si chiude un capitolo abbastanza buio della creatività made in Stamford. Se da un lato il ritorno di Brock Lesnar, annunciato da Paul Heyman ma sempre di grande effetto, ha rinvigorito l’interesse verso lo Universal Title, dall’altro la fine della faida tra Becky Lynch e Lacey Evans ci consegna di nuovo The Man in veste di campionessa spavalda e sicura di sé, in attesa della prossima contendente.

Esattamente come la fine (presunta) delle ostilità tra Bayley ed Alexa Bliss permette alla Hugger di guardare avanti verso Summerslam con tranquillità.

Per entrambe le campionesse, quindi, si tratta di un nuovo inizio, di un’altra chance che viene data loro per far risaltare i titoli che portano alla vita.

Peccato che da sole non bastino, occorrono avversarie talentuose con cui confrontarsi e creare spettacolo per il pubblico. Ecco quindi che in entrambi gli show settimanali della WWE abbiamo assistito alla ricerca delle nuove contendenti ai titoli.

A Raw abbiamo forse assistito ad uno dei Fatal 4-Way Elimination Match più noiosi del 2019 tra Natalya, Alexa Bliss, Naomi e Carmella.

A risultare vincitrice è stata The Queen of Hearts che non ha perso tempo e ha subito sfidato Becky. Il confronto verbale tra le due fa ben sperare per il futuro, tuttavia la speranza è che la faida non si concentri solo su loro due ma anche su un possibile coinvolgimento di Ronda Rousey, vista la sua amicizia con Natalya.

E con Paul Heyman in regia tutto può succedere.
Discorso diverso a SmackDown: Bayley si unisce ad Ember Moon per andare contro Mandy Rose e Sonya Deville, e dopo averle sconfitte concede alla War Goddess la sua prima chance titolata.

In tuttà onestà mi sembra tutto un po' troppo banale: Ember è rientrata in TV solo da poco e non ha avuto grandi faide se non quella proprio contro le Fire ‘n Desire, in cui veniva puntualmente sconfitta.

Mi sarei aspettato una shot titolata per Mandy Rose ma probabilmente non è ancora il momento per God’s Greatest Creation.

Analogamente a quanto detto per Raw, spero che la faida non si concentri solo su Bayley ed Ember Moon ma che possa essere l’occasione per il tanto vociferato ritorno di Sasha Banks.

Diversamente, il match non ha alcuna storia visto che non esiste un pregresso tra le due e la contendente chiaramente non è pronta per essere una campionessa.

Chi non sarà protagonista di un nuovo inizio sono invece le IIconics che continuano a tenere in ostaggio i Women’s Tag Team Championship.

Nell’ultima puntata di SmackDown il duo australiano ha perso per count-out la sfida titolata, mantenendo i titoli e venendo successivamente assalite dalle Kabuki Warriors. Non possiamo che restare con la speranza che a SummerSlam sia un nuovo inizio sia per le giapponesi che per i titoli che dovrebbero conquistare.

A proposito dell’ultima puntata dello show blu, è stato bello notare come sia stato pieno di match femminili: oltre agli scontri già citati c’è stato anche il ritorno di Charlotte Flair che ha sconfitto Liv Morgan la quale, a sorpresa, ha annunciato un cambio per se stessa, probabilmente abbandonando la gimmick di Juvenile Delinquent. Sarà stato un caso se c’è stato un boom di ascolti?