Bank Statement – Il coraggio di osare di più


by   |  LETTURE 841
Bank Statement – Il coraggio di osare di più

Saranno pure arrivati Paul Heyman ed Eric Bischoff a cercare di dare una sterzata decisiva alla conduzione creativa dei due show principali della WWE ma certe cose probabilmente sono destinate a non cambiare mai. Vuoi per l’inerzia degli eventi, vuoi perché mancano dei personaggi di spicco come Sasha Banks e Charlotte Flair, ad oggi il panorama offerto dalla divisione femminile è quantomeno disarmante.

A Raw non solo continua l’inutile faida tra Becky Lynch e Lacey Evans, ma The Man adesso è pure prigioniera del suo fidanzamento con Seth Rollins, circostanza che sposta immediatamente l’attenzione dai titoli che portano alla vita alla relazione che la rossa irlandese ha con il Beast Slayer, e che trasforma di conseguenza ogni angle dei due in una scenetta comica.

Le cose peggiorano, e non poco, quando la nuova “power couple” della WWE viene sfidata nientepopodimeno che da Mike e Maria Kanellis, due temibilissimi avversari. Il Mixed Match che ne consegue ha perfino del drammatico: Maria annuncia in diretta TV di essere incinta.

E qui cominciano i guai per il povero Mike, non tanto per l’inaspettato figlio in arrivo quanto perché prima viene sottomesso dalla Disarmer di Becky Lynch, e poi addirittura umiliato verbalmente da sua moglie.

Mi auguro che stessa sorte non capiti presto ad Andrade e Zelina Vega, prossimi sfidanti dei due campioni di Raw.
Visto lo spettacolo, ci saremmo aspettati qualcosa in più, soprattutto dal punto di vista della scrittura, per i due atleti di punta della WWE.

Tuttavia, non tutto è da buttare nella serata di Dallas: Lacey Evans costruisce un bel match con Natalya, vinto grazie all’interferenza di Baron Corbin, e Nikki Cross continua la sua scalata nelle gerarchie in WWE sconfiggendo Carmella dopo che la Princess of Staten Island aveva battuto Alexa Bliss con un veloce roll-up.

A ben vedere, la WWE sembra proteggere i suoi investimenti cercando di pushare le neo arrivate da NXT. E visto che è ancora in vigore la Wild Card Rule, la scozzese può apparire anche a SmackDown conducendo a sorpresa un episodio di “A Moment of Bliss” in cui l’ospite è la campionessa del brand blu, Bayley.

L’inadeguatezza di Nikki in quel ruolo è palese, ma la sensazione di disagio non sembra andata via neppure quando le due si affrontano dentro il ring. Come risultato l’Hugger porta a casa una vittoria pulita e il tutto sembra una mossa abbastanza prevedibile creata ad hoc dalla Goddess.

Vedremo se la Bliss avrà in serbo un piano per togliere a Bayley la sua cintura ad Extreme Rules. Ultimo match della serata un buon Ember Moon vs Mandy Rose vinto dalla War Goddess grazie ad una Eclipse su God’s Greatest Creation.

Non è ancora chiaro a cosa porterà questa strada in vista di Extreme Rules ma spero vivamente che serva a far crescere delle atlete un po' immature che avrebbero beneficiato senz’altro di un ulteriore periodo di sviluppo in quel di NXT.
In sostanza, come già detto altre volte, è difficile tirare la carretta quando mancano le prime linee.

Tra le Four Horsewomen, Charlotte e Sasha sono fuori dai radar per diversi motivi, Becky è impantanata in storyline di basso livello e Bayley semplicemente non è all’altezza in quel ruolo. Come se non bastasse, le campionesse di coppia appaiono con contagocce e le loro prossime sfidanti non compaiono negli show settimanali da tempo immemore nonostante abbiano guadagnato un match titolato contro le IIconics.

Uno stallo davvero insopportabile. È qui che la WWE dovrebbe osare un po' di più, stupire con qualcosa di nuovo o uscire da vecchi clichè che non sono più al passo con i tempi. Se è vero che la AEW non può nemmeno lontanamente competere con il materiale umano a disposizione della WWE, è altrettanto vero che cullarsi sugli allori non ha mai portato buoni risultati a nessuno.