APRON RING

Focus on: la cura samoana, chi guarisce e chi si ammala

-  Letture: 1743
by Federico Gatto

Dean Ambrose e Seth Rollins rischiano l'anonimato mentre Reigns prende la sua strada

Roman Reigns è bello avviato verso il suo cammino come volto della WWE. Una strada imboccata in contromano ma almeno intrapresa. Una direzione insomma. Mentre i suoi due ex compagni dello Shield si stanno smarrendo una settimana dopo l'altra nell'anonimato causato dal part time champion Lesnar che ha lasciato un vuoto a livello di titolo e nome.

La superstar carismatica manca e putroppo chi potrebbe esserlo rimane in disparte attendendo il suo momento buono. Poco spessore anche per le rivalità: quella di Ambrose con The Miz ha sparato i colpi migliori del caricatore e adesso spara a salve mentre Rollins è impegolato in uno stallo inutile a lui e Samoa Joe.

Intorno a Roman c'è poco entusiasmo e per questo potrebbe ridimensionarsi molto (sorte già toccata al Lunatic Fringe) la reputazione dell'Architetto. Chi è l'anti-Roman? Lui stesso. Ma c'è Finn Bàlor...

Che si sta guadagnando fiducia e favore del pubblico a suon di grandi prestazioni e buone uscite al microfono. Il massimo sta dando e il massimo deve continuare a dare se vuole essere l'anti Mastino e, chissà, magari anche l'anti Bestia.

Se adesso c'è qualcuno che può tracciare la via alternativa ai cosidetti big men a cui la WWE ci vuole abituare a forza è proprio lui grazie alla sua grinta e al suo affascinante personaggio. Intanto sul ring i segni sono buoni, vedremo come sarà la gestione nei prossimi mesi.

Non si spegne facilmente il fuoco del favore popolare, anche se qui forse parliamo ancora di scintilla. Il futuro c'è ma va incanalato negli uomini giusti ai quali vanno date le occasioni adeguate. Ma vanno concesse adesso per consentire l'affermazione.

E i due ex Shield stanno a guardare bloccati in un allunga brodo utile a creare segmenti inutili e match scontati. Attenzione che il fuoco della fama si spegne difficilmente ma una volta estinto non ritorna a bruciare con facilità.

Chiedere a Randy Orton... .

Powered by: World(129)