The Greater Good - Volume 14: Quando viene a mancare il buon senso



by   |  LETTURE 1483

The Greater Good - Volume 14: Quando viene a mancare il buon senso

Un padio di settimane fa è andato in scena il match di ritiro di Ric Flair dal mondo del wrestling. Si, avete letto bene. Non stiamo parlando di WrestleMania 24 e lo scontro con HBK, non dell'Hulkamania Tour e gli scontri con Hulk Hogan l'anno seguente e nemmeno del match contro Sting a Impact Wrestling nel 2011.

Stiamo parlando di Ric Flair in coppia con suo genero Andrade contro Jeff Jarrett e Jay Lethal accompagnati sul ring dalla consorte di Jeff, Karen Jarrett. Premettiamo innanzitutto che la presenza di “El Idolo” è dovuta solo ed esclusivamente all'essere il genero di Ric dato che (e per fortuna non sono l'unico a pensarlo) è senza ombra di dubbio una delle superstar (non pro wrestler, ma superstar) più sopravvalutate su questa terra, per poi arrivare al succo centrale del ragionamento.

Una leggenda del calibro di Flair con le sue condizioni fisiche non dovrebbe ne ora, ne mai, salire di nuovo su un ring di wrestling e fare ciò che lui ha fatto. Perché? Perché a causa del proprio egoismo viene fuori qualcosa di abominevole, indecente e per alcun motivo trasmissibile agli occhi delle giovani leve.

Quindi, se ve lo state chiedendo, boccio al 100% la scelta di tornare di nuovo sul ring e di farlo a certe condizioni, rendendo protagoniste persone nettamente inferiori a te e obiettivamente immeritevoli di portarsi fino alla tomba qualcosa di simile.

Il fabbisogno economico è qualcosa che attira noi, l'egoismo per alcuni anche, ma bisogna saper differenziare l'egoismo sano da quello decisamente più vomitevole e dannoso verso il business per intero.

A bordo ring dell'evento organizzato dalla Jim Crockett Promotions (dopo trent'anni il più grande show collaborativo tra major americane) anche persone come Mick Foley, Bret Hart e The Undertaker. Date le condizioni e dopo quanto visto, mi auguro che questi tre non abbiano la stessa pensata e continuino a farci ricordare dei loro reali ritiri o magari delle loro imprese leali all'interno della disciplina.

Ho incontrato personalmente ognuna di queste persone citate, conservo nella mia stanza la Ten Pounds of Gold con tanto di autografo da parte del “Nature Boy”, ho sempre stimato follemente quest'uomo, eppure un evento simile, con un match simile, con condizioni fisiche simili, non era da proporre ne ora, ne mai.

Ora goditi il ritiro Ric. Ci può bastare così.


Segui, ascolta e condividi il Pro Wrestling Culture podcast. Il radio schow per eccellenza nel mondo del wrestling presente in Italia. Creato e condotto da "The REAL Messiah" Aldo Fiadone.

Pro Wrestling Culture. Where the big boys play.