WWE WrestleMania 38 (Saturday): i nostri pronostici



by   |  LETTURE 2498

WWE WrestleMania 38 (Saturday): i nostri pronostici

Siamo finalmente arrivati al momento più atteso dell’anno, il Grandest Stage of Them All, WrestleMania! Quest’anno, però, l’edizione dello Showcase of the Immortals sta raccogliendo diverse critiche per la sua costruzione approssimativa e per l’hype non sufficientemente alto per il nome dell’evento.

Ancora una volta WrestleMania sarà divisa in due serate ed oggi andremo a pronosticare la card del primo appuntamento, quello di sabato notte. Benvenuti ai pronostici di WrestleMania 38.

New Day vs Sheamus & Ridge Holland:
Iniziamo da un match aggiunto all’ultimo che non porta con sé chissà quale attrattiva.

La costruzione di questo scontro è stata distrutta dal bruttissimo infortunio subito da Big E, tanto da pensare che avrebbero cancellato completamente i piani per questo match. Avremmo dovuto vedere un incontro a sei persone con incluso anche Butch, il quale alla fine è stato lasciato fuori da questo match: scelta discutibile date le doti sul ring del fu Pete Dunne, ma comprensibile in chiave storyline.

Credo che a vincere saranno Kofi Kingston e Xavier Woods più che altro per quello che è successo a Big E. Resta il fatto che i prossimi mesi saranno tosti per il New Day, perché sarà difficile capire che ruolo possano avere; in quest’ottica avrebbe più senso una vittoria di Sheamus e Holland, ma magari il trio inglese/irlandese avrà modo di rifarsi nelle settimane successive.

Avrei preferito se questi atleti fossero stati coinvolti in una difesa a più persone del titolo intercontinentale o se, date le circostanze, avessero scelto di lasciare questo spazio a Finn Bálor vs Damian Priest.
Vincitori: New Day

SmackDown Tag Team Championship: The Usos vs Shinsuke Nakamura & Rick Boogs:
Il pronostico di questo incontro è fortemente legato al “Biggest WrestleMania Match of All-Time” tra Roman Reigns e Brock Lesnar.

La durata del regno degli Usos dipende molto da come vogliono gestire il dominio della Bloodline, se vogliono iniziare a far crollare gli Usos per primi o se non vogliono smuovere troppo la situazione fino alla caduta di Roman Reigns.

La scelta di Nakamura e Boogs come avversari è buona se l’intenzione è quella di caricare il pubblico di Dallas, ma ci sono tag team decisamente più credibili nel roster (anche se la loro costruzione non è stata pessima, anzi) e l’incontro non ha quel valore da WrestleMania.

Dato che questo match si terrà sabato, secondo me sarebbe intelligente andare con una conferma degli Usos: questo segmento potrebbe essere un buon modo per tenere alto l’interesse per il main event del giorno successivo e se ci fosse un cambio di titoli in molti considererebbero molto meno probabile una vittoria di Roman Reigns.

Essendo la Bloodline una stable heel, una conferma degli Usos imporrebbe ancora di più il suo dominio sulla WWE e porterebbe ad impensierire coloro che la sera successiva saranno dalla parte di Brock Lesnar. Meglio tenersi più porte aperte per il grande match di domenica che inscenare un cambio titolato che non è poi così utile.
Vincitori e ancora campioni: The Usos

Drew McIntyre vs Happy Corbin:
Allora, la rivalità non è stata male, ha avuto una costruzione degna di WrestleMania, è partita in largo anticipo ed ha avuto un’escalation azzeccata, peccato che il match starebbe bene anche in una puntata qualsiasi di SmackDown.

È palese che questo sia un ripiego per Drew McIntyre ed è anche palese che il roster di SmackDown sia veramente poco profondo. Infatti neanche io sono riuscito a pensare ad un avversario migliore di Corbin per lo scozzese, nonostante l’idea di questo match non mi facesse impazzire.

Ciò che ho sofferto di più durante la storyline è il fatto che Happy Corbin ha avuto decisamente pochi momenti di pura dominazione; Drew McIntyre ha sempre avuto la meglio negli scontri fisici e mi sarebbe piaciuto assistere ad una transizione verso una versione un po’ più seria di Corbin, come a simboleggiare il fatto che quando si parla di WrestleMania si smette di scherzare.

Non mi piace neanche l’idea di split che hanno dato tra Corbin e Madcap Moss: sono preoccupato per il futuro di quest’ultimo, il quale ha compiuto un lavoro straordinario negli ultimi mesi. Per il pronostico vado con Drew McIntyre, ed anche con una vittoria abbastanza dominante.
Vincitore: Drew McIntyre

Rey Mysterio & Dominik Mysterio vs The Miz & Logan Paul:
Questo match non è di certo uno di quelli che non vediamo l’ora di vedere, ma è piuttosto intelligente.

I Mysterios non potevano essere lasciati fuori da WrestleMania data l’uscita di WWE2K22, così come The Miz per il suo spessore. Finalmente la WWE ha capito come utilizzare Logan Paul ed il suo coinvolgimento è stato funzionale alla storyline raccontata.

Dopo tre anni di tira e molla, è arrivato il momento di capire cosa si vuole fare veramente con Dominik: lavorare con The Miz potrebbe rivelarsi utilissimo, trattandosi di uno dei migliori intrattenitori della federazione.

Proprio alla luce di questo credo che saranno i due beniamini del pubblico a vincere e a prendersi il boato della folla soprattutto per aver messo a tacere Logan Paul. Da qui si potrebbe partire con una storyline che vedrebbe Dominik iniziare a ricoprire il ruolo del padre in WWE, ma c’è bisogno di una narrazione costante nei prossimi mesi se questo è l’obiettivo.

Un match singolo nel prossimo Premium Live Event tra Dominik e The Miz sarebbe un buon primo passo. In realtà anche una sconfitta potrebbe essere utile ai due babyface se l’idea è quella di cambiare leggermente l’attitudine di Domink.

Dalla sconfitta, una rivalità con il Legado del Fantasma sarebbe perfetta per il post-WM, ma forse sto andando un po’ troppo oltre.
Vincitori: Rey Mysterio & Dominik Mysterio

Seth Rollins vs ???:
Ok, siamo chiari fin da subito: l’avversario di Seth Rollins sarà Cody Rhodes.

Ci sono pochi dubbi a questo punto ed il suo arrivo costituirà un momento veramente storico, sia per il significato del suo ritorno in WWE sia per come il momento potrebbe essere messo in scena. Spero che riescano a tenere semplice la sua presentazione e che non ricorrano ad escamotage troppo macchinosi, perché c’è del potenziale per un WrestleMania Moment da ricordare per molti molti anni.

Per intenderci, speriamo non ci prendano in giro con un primo avversario che deluda tutti (come Shane McMahon) prima dell’arrivo di Rhodes. Ovviamente sarà interessante capire come si configurerà la figura di Cody all’interno delle gerarchie della WWE, così come gestiranno il fatto che, per quello che ci hanno raccontato, sarà Vince McMahon a proporre l’American Nightmare come avversario di Rollins, ma per tutte queste risposte dovremo aspettare.

La vittoria deve andare necessariamente a Cody Rhodes se vogliono concludere al meglio questo segmento. Qui c’è il potenziale di trovare uno dei motivi per cui ricorderemo questa edizione di WrestleMania.
Vincitore: Cody Rhodes

SmackDown Women’s Championship: Charlotte Flair vs Ronda Rousey:
Ronda Rousey è tornata in WWE per la prima WrestleMania dopo il ritorno alla normalità ed ha sfidato Charlotte Flair contro ogni pronostico.

Ecco, purtroppo io sono fermo ancora qui, non sono riuscito ad andare oltre all’errore di non aver proposto il match con Becky Lynch. Questo fatto non mi ha concesso di vedere questo incontro come invece dovrebbe essere visto, nonostante sia uno di quelli per cui ho più interesse.

Contrariamente all’opinione pubblica, ho gradito la storia raccontata: semplice ma efficace. Charlotte è stata semplicemente divina e mi piace che le due si siano sfidate a suon di promo senza coinvolgere altre questioni, almeno per la fase finale del feud.

Se facciamo un paragone tra questa costruzione e quella di Sasha Banks vs Bianca Belair dello scorso anno, preferisco decisamente questa. Il vero problema, però, è Ronda Rousey: sono un suo estimatore e difendo la scelta di concederle tutto questo spazio, ma è palese che il ruolo che sta ricoprendo non le si addice e che manchi in lei quella luce negli occhi che era visibilissima durante il suo primo stint.

Vincerà lei ed inizierà un regno dominante come campionessa di SmackDown, ma qualche cambiamento andrà fatto e credo che, come minimo, sarà girata heel tra non troppo tempo.
Vincitrice e nuova campionessa: Ronda Rousey

Raw Women’s Championship: Becky Lynch vs Bianca Belair:
Per una volta la WWE pianifica e porta a termine una rivalità iniziata 7 mesi fa.

Dopo la scottante sconfitta di SummerSlam, Bianca Belair raggiungerà l’apice della sua redemption questo sabato in un match che, a giudicare dai precedenti, non dovrebbe assolutamente deludere. L’unica pecca di questa costruzione è che nell’ultima fase del feud le due hanno avuto veramente poco da dirsi; per fortuna il segmento dell’ultima puntata di Raw è stato molto intenso ed ha risollevalo la situazione.

Becky Lynch ormai ha lo status per mantenere il titolo anche in un incontro costruito in questo modo e non griderei allo scandalo se alla fine vincesse, ma l’intera storyline non avrebbe quasi avuto senso se non fosse Bianca Belair a prendersi la rivincita.

La WWE ha dimostrato di puntare veramente molto sulla EST, la quale ha già imposto il proprio nome ai vertici del roster, e la serata di WrestleMania 38 sarà semplicemente un ulteriore consolidamento per lei.

Il match di WrestleMania 37 è stato la chiave per il suo successo per quanto era piaciuto, speriamo che lo Showcase of Immortals le porti la stessa fortuna anche quest’anno.
Vincitrice e nuova campionessa: Bianca Belair

WrestleMania Saturday ed il Kevin Owens Show con Steve Austin

Con tutta probabilità WrestleMania Saturday andrà a chiudersi con il Kevin Owens Show con ospite Stone Cold Steve Austin.

Innanzitutto devo fare i complenti a Kevin Owens che, come Seth Rollins, si è costruito tutto da solo questa storyline, e direi che il riconoscimento di chiudere la serata accanto ad una leggenda come il Rattlesnake sia più che meritato.

Sinceramente non mi aspetto alcun match (sarebbe stato da folli non annunciarlo, a meno che non sia una farsa di pochissimi minuti) ma un solo segmento in cui il pubblico sarà fortemente coinvolto. Un ottimo modo per mandare la gente a casa soddisfatta e per dare appuntamento al giorno dopo.

Questo angle chiuderà una prima serata di WrestleMania con molto più starpower della successiva e molti più match da non perdere. Personalmente avrei scambiato serata per il match di Seth Rollins, sia per tenere alta l’eccitazione per il ritorno di Cody Rhodes sia perché, come momento, lo vedo più appropriato per la seconda serata, che invece sarà quasi esclusivamente dedicata al main event tra Roman Reigns e Brock Lesnar.

Nelle ultime due edizioni la Night Two è stata nettamente superiore alla Night One, quest’anno la situazione appare più bilanciata se non opposta; vedremo come andrà questo esperimento.

Appuntamento a domani per i pronostici della Night Two di WrestleMania 38.