WWE Royal Rumble 2022: i nostri pronostici



by   |  LETTURE 3300

WWE Royal Rumble 2022: i nostri pronostici

Benvenuti all’analisi di uno degli eventi più entusiasmanti dell’anno e, personalmente, il mio PPV (o Premiere Live Event) preferito: Royal Rumble. La Road to WrestleMania 38 avrà inizio questa notte a St.

Louis con uno degli show più incerti degli ultimi anni, dove tutto potrebbe accadere e tutto potrebbe essere ribaltato. Non perdiamo tempo e concentriamoci subito sui pronostici di Royal Rumble 2022.

Edge & Beth Phoenix vs The Miz & Maryse:
Classica sfida a coppie miste, molto prevedibile per come si era messo il feud tra Edge e The Miz.

L’inclusione di Beth Phoenix e Maryse è certamente azzeccata ma devo dire che l’intera storyline non ha aggiunto molta carne al fuoco. La distanza tra Royal Rumble e Day 1 è stata fin troppa considerando lo scarso contenuto di questa rivalità che non è riuscita a prendermi fino in fondo.

Mi aspetto una contesa divertente che spero non vada troppo per le lunghe, avendo altri match decisamente più importanti in card. Il finale sarà al sapore di lieto fine con il trionfo della Grit Couple, anche se non me la sentirei di escludere al 100% una vittoria di The Miz e Maryse; tuttavia anche il modo in cui è stata ripresentata Beth Phoenix mi fa propendere per una vittoria sua e del marito Edge.
Vincitori: Edge & Beth Phoenix

Raw Women’s Championship: Becky Lynch vs Doudrop:
Probabilmente questo è l’unico match dell’intera card sui cui esprimerò un pronostico in cui credo senza troppe perplessità.

Ma nonostante questa premessa, sono contento che Becky Lynch e Doudrop avranno modo di mettere in scena una buona contesa (si spera) in un palcoscenico così importante. Doudrop avrà il classico ruolo della sfidante di transizione, sia per allungare senza problemi il regno di Becky Lynch sia per permettere ad altre atlete come Bianca Belair e Liv Morgan di arricchire il Royal Rumble Match.

Si tratta comunque di un importantissimo banco di prova per l’ex Piper Niven, alla quale va riconosciuto il merito di non aver sbagliato niente dal suo debutto a Raw. Se il match andrà come deve, Doudrop vedrà la propria considerazione crescere di molto all’interno della WWE.

Ma sul risultato non ho alcun dubbio: non riuscirei ad immaginare questa Becky Lynch che non arriva a WrestleMania da campionessa.
Vincitrice e ancora campionessa: Becky Lynch

WWE Championship: Brock Lesnar vs Bobby Lashley:
Il dream match che stavamo aspettando ci viene dato a Royal Rumble piuttosto che a WrestleMania, ma finalmente saremo in grado di assistere a questa contesa.

È stata una rocambolesca successione di eventi a portarci qui, con Brock Lesnar campione ed un avversario di transizione da individuare. La storyline tra i due è stata piuttosto inesistente e non ha aggiunto molto ad un incontro che, di base, si vende da solo.

Ho parlato di Bobby Lashley come di uno sfidante di transizione, perché a primo impatto questo era per me ma, alla fine, credo che riuscirà a fare il colpaccio e a sconfiggere The Beast. Come? Non ne ho idea, bisogna capire se spunterà qualcuno che causerà a Lesnar la sconfitta, come gli Usos ad esempio.

Ma la storia che ci hanno narrato, quella di un Brock Lesnar eccessivamente convinto di essere superiore a The All Mighty, mi fa pensare che la WWE sia pronta a sorprenderci tutti in questo caso.
Vincitore e nuovo campione: Bobby Lashley

WWE Universal Championship: Roman Reigns vs Seth Rollins:
Anche qui: sfida di transizione che, però, presenta delle incertezze insidiose.

Roman Reigns non ha più avversari in quel di SmackDown, tant’è che hanno dovuto pescare Seth Rollins da Raw per presentare un match all’altezza dell’evento, ma questo non vuol necessariamente dire che la sua conferma è garantita.

Ci sono diversi aspetti che mi fanno pensare che Seth Rollins possa vincere: dall’estromissione degli Usos alle difficoltà di costruire una card solida di WrestleMania. Liberare il Tribal Chief del titolo universale potrebbe rendere più semplice l’operazione di reinserirlo in un programma con Brock Lesnar per chiudere la loro rivalità, e al tempo stesso un match titolato tra Seth Rollins e Drew McIntyre sarebbe semplice da costruire a SmackDown.

Nonostante questo, non riesco a pensare a Roman Reigns privato del titolo in questo momento, dal nulla. Non che un match contro Seth Rollins in un Big 4 sia “il nulla”, però l’attenzione di tutti sarà rivolta verso i due Royal Rumble Match, mentre il crollo del dominio di Roman Reigns dovrebbe essere l’evento principale di quasiasi serata.
Vincitore e ancora campione: Roman Reigns

30-Women’s Royal Rumble Match:
Arriviamo alle Royal Rumble e partiamo da quella femminile.

Una Royal Rumble già sconvolta dall’annuncio di diversi ritorni, i quali da una parte sarebbero stati delle piacevoli sorprese da scoprire durante l’evento, dall’altra hanno aiutato la costruzione del match aggiungendo una dose di hype non indifferente.

Torneranno molti volti degni di nota come Lita, le Bella Twins e Mickie James, il cui nome ha fatto molto parlare per i suoi impegni a Impact. Finalmente NXT non sarà incluso così prepotentemente nella Rumble, lasciando spazio a più sorprese, nonostante l’ingresso di Raquel Gonzalez mi sembri abbastanza certo.

Molto interessante anche la partecipazione di Charlotte, che permetterà di creare molte più dinamiche interessanti come fu con Brock Lesnar nella Royal Rumble 2020. Se non fosse per l’infortunio subito, la vittoria andrebbe al 100% a Sasha Banks secondo me, perché il match con Charlotte Flair a WrestleMania è quasi certo.

Non me la sento di escluderla totalmente perché potrebbe sempre aver compiuto un recupero a tempo di record, ma non è lei il mio pronostico finale. Nonostante la rivalità già avviata con Becky Lynch, escludo anche Bianca Belair perché non credo che la WWE voglia regalarle due vittorie di fila.

Un altro nome interessante è quello di Rhea Ripley, che potrebbe essere un’ottima sfidante per Big Time Becks considerando anche che non si sono mai scontrate. Ma forse The Nightmare dovrà aspettare ancora un po’ perché tutti gli indizi conducono all’incredibile ritorno di Ronda Rousey.

Di rumors ne abbiamo letti tanti negli ultimi giorni, ma anche mettendoli a tacere il suo nome è più caldo che mai quest’anno nella mente dei tifosi: la sua vittoria potrebbe dare una svolta alla costruzione di WrestleMania ed il tempismo sembra perfetto per chiudere una volta per tutte la rivalità lasciata in sospeso con Becky Lynch, questa volta tramite un incontro one on one che potrebbe tranquillamente essere il main event della Night Two del Grandest Stage of Them All.

In ogni caso, vorrei veramente che la WWE mettesse questa Royal Rumble nel main event del PPV, perché tra leggende del passato e possibili ritorni è qui che c’è veramente star-power quest’anno.
Vincitrice: Ronda Rousey

30-Men’s Royal Rumble Match:
Mai come quest’anno, non riesco proprio a vedere un vincitore certo per la Royal Rumble maschile.

Vedo che anche tra gli altri fan non c’è un chiaro favorito, e questo non può che essere un bene per il match stesso. La lista dei partecipanti non è così entusiasmante ma la grande incertezza che c’è attorno ai match principali di WrestleMania si riflette anche su questa Rissa Reale.

Diversi lottatori potrebbero usare questo biglietto per lo Showcase of the Immortals per rilanciare le proprie carriere, due su tutti Kevin Owens e AJ Styles, i quali ricoprono sempre dei ruoli di prima importanza negli show settimanali ma che sono lontani da tempo dal giro che conta.

Entrambi non hanno ancora mai vinto una Royal Rumble e penso che la WWE vorrebbe dargli questo riconoscimento, considerando anche, nel caso di KO, la firma di un nuovo e considerevole contratto. Poi c’è Riddle, che con gli RK-Bro ha continuato a guadagnare popolarità nell’ultimo anno; immaginate cosa potrebbe accadere se decidessero di puntare completamente su di lui e di pusharlo verso uno dei main event di WrestleMania.

Ma tutte queste possibilità non mi convincono abbastanza: per il mio pronostico, quindi, vado con un atleta che comincerà l’evento da campione ma che perderà la propria cintura nell’arco della serata.

Tra Roman Reigns e Brock Lesnar credo che sarà proprio The Beast a prendersi il posto nella Royal Rumble e a riallacciarsi alla storyline che lo ha legato al Tribal Chief nella seconda parte del 2021.
Vincitore: Brock Lesnar

WWE Royal Rumble e l'inizio della Road to WrestleMania

Come sempre, Royal Rumble è uno degli show più entusiasmanti del mondo del wrestling, sia per l’evento stesso sia per le fantasie che tutti noi fan formuliamo nelle settimane precedenti.

Quest’anno le due Royal Rumble non hanno dei vincitori già scritti, ma più che altro per il fatto che nessun nome sembra abbastanza credibile come vincitore, tanto che per i miei pronostici mi sono dovuto rivolgere a due atleti che non sono attualmente annunciati per le due contese.

La Rumble femminile può riservare grandi sorprese e può godere di una scrittura ampiamente positiva, mentre quella maschile sembra molto sottotono, per questo preferirei che fosse la prima ad essere il main event.

Anche il resto della card è da grande evento, con dei match che sapranno intrattenere il pubblico e fare da cornice ai due piatti forti della serata. Se questo è solo l’antipasto della Road to WrestleMania 38, ci sarà da divertirsi nei prossimi mesi!

Auguro a tutti voi una buona Royal Rumble, che possa essere un evento all’insegna del divertimento e di momenti sorprendenti.