WWE Day 1 2022: i nostri pronostici



by   |  LETTURE 4360

WWE Day 1 2022: i nostri pronostici

Questo sabato la WWE presenterà la prima edizione di Day 1, primo PPV ad andare in onda il primo dell’anno, perché chi guarda la WWE il primo dell’anno la guarda tutto l’anno, o forse questo è ciò di cui vogliono convincerci.

La card che andremo ad analizzare verrà probabilmente modificata a poche ore dall’evento a causa dell’emergenza pandemica, ma non credo che in WWE stiano pensando a folli cambi di booking per risolvere questo problema.

Per questo motivo noi procederemo ad analizzare e pronosticare tutti i match finora ufficiali per WWE Day 1 2022.

Kickoff: Cesaro e Ricochet vs Sheamus e Ridge Holland:
Match aggiunto all’ultimo secondo senza costruzione, anche se un suo senso ce l’ha.

Sarebbe stato bello vederlo annunciato, e quindi giustificato, in una puntata di SmackDown, ma probabilmente la WWE non ha avuto altra scelta. Dato che Sheamus e Ridge Holland hanno avuto sempre la meglio nelle ultime uscite, non credo che ci saranno differenze a Day 1.

Si tratta comunque di un match dal potenziale medio-alto, che saprà certamente scaldare la folla prima dell’evento. Inoltre, è un match che si può facilmente spostare all’interno dell’evento vero e proprio in caso saltino altre contese.
Vincitori: Sheamus e Ridge Holland

Drew McIntyre vs Madcap Moss:
Immagino che WWE Day 1 avrà un’atmosfera molto rilassata, quasi più da episodio speciale che da PPV, ma questo match non ha alcun motivo per esser parte di questa card.

Avessero sancito un Drew McIntrye vs Happy Corbin non sarei stato entusiasta ma avrei capito, e invece Corbin ha deciso di mandare avanti il suo assistito per un match che non avrebbe troppo spazio neanche in una puntata settimanale qualunque.

Da una parte si tratta di un’occasione d’oro per il fu Riddick Moss, che sa fare il suo nonostante non abbia mai avuto modo di dimostrarlo, dall’altra questo incontro non può che essere uno squash di pochi minuti.

Da notare, però, la volontà della compagnia di mettere in mostra Drew McIntyre anche se non coinvolto in una rivalità di primo piano, un’osservazione che potrebbe essere chiave nella Road to WrestleMania.
Vincitore: Drew McIntyre

Raw Tag Team Championship: RK-Bro vs Street Profits:
All’alba del 2022, c’è una considerazione che dobbiamo tenere a mente: gli RK-Bro perderanno presto le cinture.

In assenza di tag team heel di primo piano, gli Street Profits mi sembrano perfetti per compiere questa transizione nel modo più agevole possibile, ma c’è un problema: questo incontro è stato tirato su dal nulla.

Sì, Ford e Dawkins hanno vinto un torneo, ma la finale si è svolta a tre settimane di distanza dalle semifinali per alcuni problemi fisici non specificati, ed il momentum che può dare un torneo ad eliminazione diretta è svanito.

Credo che gli Street Profits saranno i prossimi campioni di Raw, ma forse non è questo il momento adatto e servirà un secondo match tra i due team per sancire il passaggio delle cinture. In sostanza, non riesco a vedere la fine del regno degli RK-Bro in un match sancito 6 giorni prima e con nessuna storia alle spalle.
Vincitori e ancora campioni: RK-Bro

Intercontinental Championship: Shinsuke Nakamura vs Sami Zayn:
Il regno di Shinsuke Nakamura è stato un totale disastro: il personaggio ha guadagnato nuova linfa con l’accostamento a Rick Boogs ed i due ottengono sempre ottime reazioni dal pubblico, ma non c’è stata la minima evoluzione ed è sempre molto difficile inserirli in storyline serie.

Per tutti questi motivi, il titolo intercontinentale non è stato mai difeso ed ha perso di importanza. Al contrario, Sami Zayn è riuscito ad utilizzare quelle minime opportunità che gli sono state concesse per massimizzare il potenziale del suo personaggio, riuscendo ad inserirsi in storyline di tutto spessore come quella tra Roman Reigns e Brock Lesnar.

Sami Zayn è diventato un membro fisso delle puntate settimanali di SmackDown ed è per questo che credo che la WWE lo premierà rendendolo il nuovo campione intercontinentale, con l’obiettivo di ridare spessore a questa cintura.

Nella Road to WrestleMania uno Zayn campione può essere un grande asso nella manica. Inoltre, se è vero che ha firmato da poco un nuovo contratto, sarebbe tipico della WWE ricompensarlo con una grande vittoria ed un ruolo ancora più di spessore.

Se solo i due mettessero in scena un match anche lontanamente simile a quello di NXT TakeOver: Dallas…
Vincitore e nuovo campione: Sami Zayn

SmackDown Tag Team Championship: The Usos vs The New Day:
Il nuovo anno si aprirà con l’ennesimo capitolo dell’eterna rivalità tra due dei migliori tag team al mondo.

Usos e New Day tenteranno di tirare fuori un nuovo classico della categoria di coppia nel primo giorno dell’anno, in un match che può far veramente bene a questo evento per come è stato impostato. Secondo me vogliono proporci un bel cambio di titolo per portare avanti la narrativa che in WWE gli eventi importanti accadono già a partire dal primo dell’anno, e quale migliore momento se non la grande festa che metterà in piedi il New Day? Essendo arrivati alle porte della Road to WrestleMania, secondo me questo è anche il momento giusto per iniziare a far scricchiolare il dominio della Bloodline a SmackDown, ed ovviamente si deve iniziare dalla caduta degli Usos.

La speranza, come al solito, è che questo match possa elevare l’intera divisione tag team, ma sappiamo bene che in WWE certe speranze forse dovremmo lasciarle andare…
Vincitori e nuovi campioni: The New Day

Edge vs The Miz:
Questo è un match particolare: nel 2021 Edge ci ha abituati ad incontri ad elevato tasso di intensità e questo certamente non lo è, essendo figlio di una rivalità non troppo sentita e cominciata solo un mese fa.

L’accostamento di Edge a The Miz ci ha fatto venire l’acquolina in bocca pensando ai promo che i due avrebbero tirato fuori e non tanto al match, che forse avrebbe potuto essere spostato un po’ più in avanti, magari alla Royal Rumble.

Si tratta comunque di una scelta coerente con il tema di questo PPV, anche perché, sebbene presente molto di più rispetto a come ci abbiano abituato i “part-timer”, Edge è pur sempre un’attrazione non da poco.

Non ho idea se questo programma si chiuderà con Day 1 o se la rivalità continuerà anche dopo, ma secondo me non ci sono i presupposti; fatto sta che a vincere sarà Edge, perché un heel come Miz non ha certo bisogno di vittorie così grandi per portare avanti il suo personaggio, mentre in questo modo la Rated R Superstar verrà catapultata in grande slancio verso la Road to WrestleMania.
Vincitore: Edge

Raw Women’s Championship: Becky Lynch vs Liv Morgan:
Dopo aver aspettato anni ed anni, Liv Morgan ottiene finalmente una grande chance in PPV e lo fa contro una donna come Becky Lynch che sembra seriamente intenzionata a valorizzarla.

Magari Liv non sarà mai la donna di punta della federazione ma era inevitabile che si arrivasse a questo punto data la naturale sinergia tra lei ed il pubblico; anzi, forse si è aspettato anche troppo dopo il fantastico pop che si era presa nel periodo di Money in the Bank.

Il match deve uscire bene: già quello di Raw è stato molto efficace per la validazione dell’ex Riott Squad, ma questo deve essere magistrale. Non posso osare un pronostico a favore di Liv Morgan perché Becky Lynch serve come campionessa in questo momento, ma mi aspetto una contesa ben combattuta e con un finale decisivo.

Se è vero che Becky Lynch serve come campionessa per costruire un incontro valido per WrestleMania, sono curioso di capire come verrà utilizzata Liv Morgan d’ora in avanti, nella speranza che venga preservata la sua aura di stella nascente.
Vincitrice e ancora campionessa: Becky Lynch

WWE Championship: Big E vs Seth Rollins vs Kevin Owens vs Bobby Lashley:
Ho apprezzato molto la coerenza narrativa di questa storyline, dal Ladder Match vinto da Seth Rollins all’annuncio di questa contesa.

Sono sempre riusciti a giustificare qualsiasi mossa ed hanno creato delle dinamiche interessante per portare avanti una storyline che non si è necessariamente nutrita di rivalità intense tra due Superstar. L’unica pecca è l’aggiunta di Bobby Lashley.

Mi spiego meglio: Lashley sta benissimo in questo match, lo rende migliore, ed è assolutamente credibile come sfidante, ma per diversi mesi ci è stata raccontata una storia a tre tra Big E, Rollins e Owens e la sua intromissione, seppur giustificata, mi ha fatto storcere un po’ il naso.

Si tratta comunque di un match che potenzialmente può essere molto divertente e che penso verrà usato per allungare di un pochino il regno di Big E. Come per Liv Morgan prima, secondo me neanche Big E è un nome abbastanza grosso per arrivare a WrestleMania da campione e mi aspetto un cambio di titolo a breve, probabilmente proprio contro Seth Rollins.

Tuttavia penso che il cambio di titolo non avverrà sabato notte ma che dovremo aspettare un match singolo tra i due; la Royal Rumble sembra uno scenario adatto.
Vincitore e ancora campione: Big E

WWE Universal Championship: Roman Reigns vs Brock Lesnar:
Atto secondo della rinnovata rivalità tra Roman Reigns e Brock Lesnar, una sfida che sa tutta di capitolo conclusivo, anche se dubito che lo sarà veramente.

La storyline che coinvolge Paul Heyman sembrerebbe essersi risolta, ma l’aver organizzato questo incontro per Day 1 è una scelta particolare. La WWE ha dato una buona importanza a questo PPV, ma non così tanta da far chiudere una rivalità che potrebbe essere il main event della prossima edizione di WrestleMania.

Alla luce di questo bisogna capire cosa ha in mente la federazione per il titolo universale al Grandest Stage of Them All, ma in ogni caso penso che Roman Reigns vs Brock Lesnar meriti di terminare davanti ad un pubblico più importante, magari in uno stadio, alla Rumble.

È per questo che pronostico ancora una volta una conferma del Tribal Chief. È possibile che la WWE voglia aprire l’anno con il botto ponendo fine al regno di Roman Reigns nel primo giorno dell’anno? Assolutamente sì ed è per questo che sono molto incerto nel mio pronostico, ma, se mi devo sbilanciare, vado con il leader della Bloodline.
Vincitore e ancora campione: Roman Reigns

L'esperimento di WWE Day 1

Mi piace molto l’intenzione di Day 1: aprire l’anno con un evento WWE che presenta anche diversi match di una certa importanza.

Alcune sfide decisive come Roman Reigns vs Brock Lesnar e Becky Lynch vs Liv Morgan ed altri match più divertenti ed adrenalinici come i match per i titoli di coppia ed il Fatal 4-Way per il WWE Championship. Data la serata particolare in cui il PPV è stato organizzato, mi aspetto un’atmosfera molto rilassata, con uno show che sarà molto più incentrato sull’aspetto intrattenitivo che sul proporre un grande evento sulla scia dei Big 4.

Purtroppo la nuova ondata di positivi rovinerà alcuni dei piani che la compagnia aveva in mente per lo spettacolo, sperando in sostituzioni dell’ultimo secondo che non vadano troppo a snaturare la card o a ridurre la qualità dell’evento.

Per il primo PPV del 2022 è tutto; vi auguro un buon Day 1 ma soprattutto vi faccio gli auguri per il nuovo anno!