WWE WrestleMania 37 (Night One): i nostri pronostici



by   |  LETTURE 1864

WWE WrestleMania 37 (Night One): i nostri pronostici

Ci siamo! Finalmente, dopo più di un anno di attesa, la WWE torna a presentare uno show davanti ad un pubblico in carne ed ossa e lo fa in grande stile con lo Showcase of the Immortals, WrestleMania. Dopo un anno piuttosto difficile per diverse ragioni, la compagnia di Stamford prova a rimettersi in gioco ripartendo dal Raymond James Stadium di Tampa Bay, dove si sarebbe dovuta tenere la 36esima edizione di WrestleMania, poi spostata al silenzioso Performance Center.

Esattamente come lo scorso anno, il Grandaddy of Them All sarà diviso in due serate; oggi ci concentriamo sull’analisi della card della Night One, quella della notte tra sabato e domenica. Ecco a voi i pronostici ufficiali di WrestleMania 37!



Women’s Tag Team Turmoil: Dana Brooke & Mandy Rose vs Lana & Naomi vs Riott Squad vs Natalya & Tamina:
Per troppi mesi la WWE ha sacrificato la divisione femminile in singolo per far spazio a quella di coppia, specialmente a Raw dove il titolo non viene difeso da mesi, ma tutta questa costruzione non ha portato ad un grande risultato visto che lo starpower di questo match è piuttosto basso.

La federazione di Stamford ha deciso di evitare l’annuale WrestleMania Women’s Battle Royal ed annunciare questo Tag Team Turmoil che decreterà la coppia che tenterà l’assalto ai titoli di coppia di Nia Jax e Shayna Baszler nella Night Two.

Sulla carta nessun tag team appare come una reale minaccia per le campionesse in carica e nessuno sembrerebbe in grado di risollevare una categoria di coppia che non sta dando gli effetti inizialmente sperati. Sarei molto contento se a vincere fosse la Riott Squad, perché si tratta dell’unico vero tag team e perché Liv Morgan e Ruby Riott stanno dimostrando di avere una grande alchimia sul ring, ma penso che a vincere saranno Natalya e Tamina, le quali sono nel mezzo di un modesto push e sono le uniche a non essere ancora state sconfitte da Jax e Baszler.
Vincitrici: Natalya & Tamina

Raw Tag Team Championship: The New Day vs AJ Styles & Omos:
L’idea di base non è male per una WrestleMania in cui non si è trovato uno spazietto migliore per AJ Styles, ma ci sono due grossi problemi per questo match: il primo riguarda la considerazione generale della divisione tag team in WWE, per la quale si dovrebbe fare un enorme lavoro, il secondo è la costruzione della contesa.

Il New Day ha riconquistato le cinture piuttosto a caso (che novità…) ed è immediatamente arrivata la sfida del Phenomenal One, ma la rivalità si è fermata esattamente qui e tutto ciò che sono riusciti a mandare in onda è stata una sessione di giochi da tavola.

Se pensano che un match di WrestleMania si costruisca così… Un punto a favore, invece, riguarda la presenza di Omos, che dopo aver trascorso diversi mesi come guardia del corpo di AJ Styles, effettuerà il proprio debutto sul ring a WrestleMania e non si può dire che la sua figura non abbia attirato un po’ di curiosità.

Sarà interessante vedere come sarà Omos sul ring, nella speranza che il match riesca ad essere positivo dal punto di vista del lottato, regalando una contesa piacevole che possa iniziare ad aiutare la rinascita della divisione di coppia nell’arco del prossimo anno.

Per quanto riguarda il pronostico, vado per il cambio di titolo, sia perché siamo abituati a vedere il New Day in questi brevi regni di transizione, sia perché in questo modo troveranno la maniera di tenere occupato AJ Styles per un po’.
Vincitori e nuovi campioni: AJ Styles & Omos

Steel Cage Match: Braun Strowman vs Shane McMahon:
Qui, un completo disastro… due bambini delle elementari che litigano.

Dopo mesi passati tra le fila degli heel, Braun Strowman turna babyface a caso perché Shane McMahon decide di dargli dello “stupido”. Perché? Perché sì è la risposta più adatta probabilmente.

E se questo non fosse già abbastanza, si è deciso di ultimare la costruzione della rivalità aggiungendo Elias, di tutte le persone, e rendendo questo incontro uno Steel Cage Match, una delle stipulazioni più noiose e restrittive della storia.

Per concludere, nessuno dei due protagonisti è attualmente in grado di portare la contesa ad un buon livello di lottato e nessuno dei due ha un personaggio particolare che possa scatenare l’entusiasmo del pubblico.

Mi chiedo a chi sia venuta in mente l’idea di questo scempio. Vincerà Braun Strowman, perché è la vittima della situazione e Shane McMahon è il bullo brutto e cattivo. Ma, in fin dei conti, il pubblico non è più abituato a sorbirsi più di tre ore di evento dal vivo, quindi ci dovrà pur essere una pausa bagno…
Vincitore: Braun Strowman

Cesaro vs Seth Rollins:
Incontro particolare questo, ma una piacevole sorpresa per la card di WrestleMania.

Mai mi sarei aspettato di vedere Cesaro in un match singolo al Grandest Stage of Them All dopo tutti gli anni in cui è stato sottoutilizzato, ma per fortuna il push degli ultimi mesi è bastato per fargli guadagnare un appuntamento con uno dei wrestler di punta della compagnia, Seth Rollins.

Probabilmente i piani originari erano diversi e prevedevano Daniel Bryan al posto dello Swiss Superman, ma non posso negare la soddisfazione nel vedere Cesaro in questo spot. Ammetto che la storyline non mi ha convinto fino in fondo: buona, coerente, ma forse non abbastanza per un’edizione di WrestleMania; l’effetto è che il match non ha un richiamo così altisonante come dovrebbe avere ma tutti questi punti negativi dovrebbero essere colmati da una prestazione atletica stellare.

Questa è l’occasione giusta per Cesaro di mostrare quanto sia degno di essere definito uno dei migliori lottatori al mondo e Seth Rollins è l’avversario adatto per aiutarlo in questa missione, sia per le sue qualità sul ring sia per l’alchimia che c’è tra i due.

La vittoria andrà al Messiah, ma spero che quella di Cesaro sia una di quelle sconfitte che aumenterà esponenzialmente il suo status.
Vincitore: Seth Rollins

The Miz & John Morrison vs Damian Priest & Bad Bunny:
Qui devo fare i miei complimenti a Bad Bunny, una delle migliori celebrità ad apparire in una storyline WWE.

Il rapper ispanico ha presenziato regolarmente a quasi tutte le puntate di Raw dalla Royal Rumble ad oggi e per ben tre mesi ha mostrato una costanza mai vista da una celebrità per la costruzione del suo match a WrestleMania.

Si è messo in gioco, è risultato stranamente piacevole, si è calato nel personaggio ed ha mostrato una enorme dedizione essendosi anche allenato per quattro mesi al Performance Center. Credo anche che il match sia incredibilmente intelligente, perché coinvolge un personaggio famoso dal seguito incredibile, coinvolge The Miz, già noto al pubblico mainstream, ed associa a Bad Bunny una star promettente come Damian Priest, che in questi mesi si è fatto conoscere e che potrà ereditare il tifo del pubblico ispanico una volta che questa storyline sarà terminata.

Buona anche l’idea di aggiungere Priest e John Morrison all’incontro, perché saranno proprio questi due a caricarsi il match sulle spalle e a regalare anche un buono spettacolo sul ring. Ovviamente la vittoria andrà a Bad Bunny e Damian Priest, con la speranza che la contesa catturi gli occhi di tante testate extra-wrestling e che il push dell’Archer of Infamy non venga bruscamente arrestato dopo WrestleMania.
Vincitori: Damian Priest & Bad Bunny

WWE Championship: Bobby Lashley vs Drew McIntyre:
In piena Road to WrestleMania la federazione di Stamford ha sconvolto le carte in tavola ed ha proclamato Bobby Lashley campione WWE per la prima volta in carriera, costringendo Drew McIntyre alla rincorsa di un titolo perso a causa di un cash-in del Money in the Bank.

Come ci si poteva aspettare, la WWE ha deciso di riproporre la scalata verso il titolo che lo scorso anno ha portato McIntyre a sconfiggere Brock Lesnar nel main event di WrestleMania 36, un momento epico che, purtroppo, il pubblico non ha potuto godersi dal vivo a causa della pandemia.

Un anno dopo, la situazione non è ugualmente epica e non è presente Brock Lesnar, però pare che si voglia dare allo scozzese il suo grande momento di gloria di cui lo scorso anno gli è stato privato.

Dall’altra parte, Bobby Lashley ha raccolto parecchi consensi come campione per la sua credibilità, raggiunta dopo un anno di percorso portato avanti in maniera molto efficiente. Ma nonostante queste considerazioni, questo incontro è stato pensato per permettere a Drew McIntyre di ri-raggiungere la vetta della WWE al Grandest Stage of Them All ed è in questo modo che terminerà questo match.
Vincitore e nuovo campione: Drew McIntyre

SmackDown Women’s Championship: Sasha Banks vs Bianca Belair:
Prevedo che la WWE deciderà di accontentare i fan ponendo questo incontro come main event della prima serata di WrestleMania e dando a Drew McIntyre vs Bobby Lashley l’onore di essere il primo incontro in uno stadio, davanti ad un pubblico, dopo più di un anno.

La rivalità tra Bianca Belair e Sasha Banks è partita con i presupposti giusti: la vittoria della Royal Rumble di Bianca Belair, una fase di studio iniziale ed infine la scelta della campionessa da sfidare. Poi, però, la situazione è sfuggita di mano e l’attrito tra le due lottatrici è stato basato sulla presenza di Reginald e su continui assalti ai titoli di coppia di Nia Jax e Shayna Baszler, facendo scadere l’intera storyline.

Purtroppo in questa fase è stato perso molto interesse ma il tutto si è leggermente risollevato dopo Fastlane, quando si è tornati a vendere questo incontro come una sfida basata sul rispetto reciproco e sulla voglia di dimostrare a tutti di essere la migliore.

Ed è proprio così che mi immagino questo match, come una contesa equilibrata, senza colpi bassi e con delle dimostrazioni di atletismo con l’obiettivo di sovrastare l’altra del punto di vista del wrestling lottato puro.

Non esistono buoni o cattivi, ma solo due personalità molto forti che mi auguro che possano scatenare e coinvolgere il pubblico del Raymond James Stadium. Per quanto riguarda il pronostico finale, in molti pensano che la chiusura più adatta di questa storyline sia la vittoria di Bianca Belair, ma io credo che la EST debba ancora aspettare un pochino per mettere le mani sulla cintura visto che Sasha Banks spazzerà la concorrenza ed otterrà quella importante vittoria allo Showcase of the Immortals che, ad oggi, non ha mai ottenuto.
Vincitrice e ancora campionessa: Sasha Banks

La prima serata di WrestleMania 37 e il ritorno del pubblico

La Night One di WrestleMania 37 presenta una card per certi versi interessante, per altri molto meno; sicuramente, tra le due serate, la prima è quella meno ricca di match di spessore (come è anche giusto che sia) e la sua card sembra quasi incompleta.

I due match di cartello saranno le colonne portanti dello show, ci saranno momenti dedicati più all’intrattenimento che al wrestling, come lo Steel Cage ed il match di Bad Bunny, e qualche incontro qualitativamente interessante come Seth Rollins vs Cesaro.

Il ritorno del pubblico sarà il vero momento chiave dell’evento e spero che qualche pop importante risvegli in noi sensazioni mai provate nell’ultimo anno. Mi auguro che questa prima serata si riveli divertente e che costruisca il momentum adatto per il gran finale con la Night Two. Vi aspetto domani per il secondo appuntamento con i pronostici di WrestleMania 37.