Eagle Talks - Fastlane non è stato (incredibilmente) inutile



by   |  LETTURE 919

Eagle Talks - Fastlane non è stato (incredibilmente) inutile

Molto spesso negli ultimi anni, di questi tempi, ci siamo trovati a dover commentare Fastlane con molti interrogativi, con molti dubbi sulle scelte fatte dalla federazione, in primis quella sulla collocazione di questo PPV, considerato davvero inutile nella Road To WrestleMania, specialmente perchè non aggiungeva mai nulla alla strada più importante da percorrere durante l'anno per un'atleta della federazione di Vince McMahon.


Stranamente, e per fortuna, questo anno non è stato così, anzi. Sicuramente non sarà stato un evento memorabile, ma quello che c'è da apprezzare sono le basi per lo Showcase of Immortals che questo show ha finalmente posto dopo anni di agonie.
Ho chiarito tutte le cose che ho apprezzato (e non) in questo video che vi invito calorosamente a guardare.

Un PPV con le idee chiare

La cosa maggiormente encomiabile di questo show è la capacità di avere delle idee chiare sul da farsi, prendendo delle decisioni forti (vedasi lo split della Retribution, che da mesi veniva mandata avanti forzatamente) che hanno sicuramente reso soddisfatti molti fan, ma anche gestendo bene alcune situazioni al limite (come la vittoria di Seth Rollins, che in PPV non vinceva da tempo e aveva bisogno di una vittoria contro un avversario degno di nota).


Inoltre, non sono mancate alcune scelte che avevano l'intenzione di far rimanere incollato lo spettatore al monitor, come il ritorno di un Fiend totalmente rimaneggiato o il trattamento riservato a Roman Reigns e Daniel Bryan da parte di un Edge sempre più focalizzato sulla cintura Universale più che il suo temperamento da "buono"

A proposito, parlando di Bryan non si può non citare la bravuta della WWE ad aver dato un ottimo pretesto per un possibile Triple Threat a WrestleMania.
Sasha Banks e Bianca Belair finalmente iniziano la loro rivalità, e finalmente la WWE non pone queste cinture di coppia femminili intorno alla vita di due promesse avversarie, una scelta che ho sempre e da sempre reputato senza alcun senso.


Se poi si parla del lottato, si DEVE parlare di Sheamus VS Drew McIntyre, che già avevano promesso molto da quanto visto a Raw pochi giorni fa.
Peccato per l'errore nel finale del match di Big E e Apollo, che fino a quel momento si stavano comportando anche abbastanza bene, ma facendo "di necessità virtù" i booker WWE potranno far leva proprio su questo episodio per continuare una rivalità destinata ad arrivare a WrestleMania.



Bene ragazzi, anche per questa edizione l'Eagle Talks può finire qui, ma vi invito a seguire il video per saperne ancora di più sul mio personale punto di vista e vi aspetto nei commenti, come sempre, per discutere insieme di qualsiasi cosa. Alla prossima.