WWE Fastlane 2021: i nostri pronostici



by   |  LETTURE 2054

WWE Fastlane 2021: i nostri pronostici

La marcia di avvicinamento a WrestleMania 37 procede inesorabilmente ora che siamo giunti all’ultimo stop prima dell’evento più importante dell’anno. Solitamente Fastlane si configura come un evento di transizione prima di WrestleMania, ma, a sole tre settimane di distanza dal Grandest Stage of Them All, parecchie situazioni devono ancora essere risolte e, presumibilmente, molti dei risultati di domenica avranno delle conseguenze importanti sulla card di WrestleMania.

Andiamo, dunque, ad analizzare i match di Fastlane 2021.

United States Championship: Riddle vs Mustafa Ali:
La Retribution continua a mettere gli occhi sul titolo degli Stati Uniti e Mustafa Ali tenterà nuovamente l’assalto alla cintura dopo la conferma di Riddle avvenuta nell’ultima puntata di Raw.

La Retribution è stato uno dei maggiori flop del 2020 e la situazione non sta migliorando nel 2021, ma devo dire che sto apprezzando il buon lavoro svolto da Mustafa Ali e spero che presto gli vengano riconosciuti i suoi meriti.

Tuttavia non penso che questo si tradurrà nella vittoria del titolo US questa domenica. Credo, infatti, che Riddle arriverà a WrestleMania da campione, anche se i piani attorno alla lotta per il titolo secondario dello show rosso sono tutto meno che chiari a questo punto.

Vedremo se la conferma del campione arriverà in modo netto o se le incomprensioni all’interno della Retribution saranno nuovamente decisive e se, in caso, porteranno ad uno sconvolgimento degli equilibri della stable.
Vincitore e ancora campione: Riddle

Intercontinental Championship: Big E vs Apollo Crews:
Qui devo fare i complimenti ad entrambi i lottatori, perché questa rivalità è stata costruita in modo molto efficace ed ha apportato dei miglioramenti allo status di entrambi i contendenti.

Da una parte Big E è finalmente diventato quel campione più serio ed aggressivo di cui si parlava da mesi, dall’altra Apollo Crews non è mai stato così convincente e così adatto al ruolo che sta interpretando.

Certo, per renderlo credibile sono ricorsi alla vecchia idea di dargli una caratterizzazione in base alla sua provenienza, che è una scelta un po’ pigra, però bisogna anche dire che il carisma non è il forte di Apollo Crews e forse in questo caso serviva una trovata del genere per renderlo appetibile.

Nonostante questi miglioramenti, però, non credo che sia ancora arrivato il momento di dare una vittoria così importante all’autoproclamatosi Real African American, per questo credo che Big E arriverà a WrestleMania da campione.

Apollo Crews potrà comunque tentare un nuovo assalto alla cintura, magari in un match a più persone allo Showcase of Immortals.
Vincitore e ancora campione: Big E

Seth Rollins vs Shinsuke Nakamura:
Fin dal suo ritorno a SmackDown, Seth Rollins se l’è presa con Cesaro ed a Fastlane affronterà il suo ex tag team partner Shinsuke Nakamura.

Si tratta di un match di transizione dal risultato pressoché scontato, utile solo alla costruzione della rivalità con lo Swiss Superman. Sinceramente mi sarei aspettato di vedere lo scontro con Cesaro già a Fastlane, poiché convinto che il tutto avrebbe portato ad un Seth Rollins vs Daniel Bryan a WrestleMania, ma forse i piani della WWE non sono questi e forse sarà veramente Cesaro l’avversario di Seth Rollins al Grandaddy of Them All.

Come già affermato, questo match non è altro che un tassello nella costruzione della rivalità che vede coinvolto Cesaro, perciò non ho dubbi sulla vittoria di Seth Rollins in vista del loro prossimo scontro.
Vincitore: Seth Rollins

Braun Strowman vs Shane McMahon:
Da dove cominciare… questa rivalità è un completo disastro ma, soprattutto, non vedo come possa cogliere l’interesse del pubblico.

Ricapitoliamo: Braun Strowman, che ha passato la maggior parte dello scorso anno da heel, si ritrova vittima dei pessimi scherzi di Shane McMahon (di nuovo heel un po’ a caso), il quale ritiene che il Monster Among Men sia stupido.

Secondo le logiche della WWE, questo basterebbe al pubblico per prendere le parti del gigante giuggiolone e per volere che si vendichi del cattivo McMahon. Seriamente?! Il match di questa domenica non sarà un match, a mio avviso, ma un segmento che porterà allo scontro finale a WrestleMania.

La mia speranza è che Strowman di sbarazzi di Shane già a Fastlane così che quest’ultimo possa proporgli una sfida migliore a WrestleMania, ma ho i miei dubbi che questo possa accadere. Se proprio il gong di inizio match dovesse suonare, vado con la vittoria di Shane McMahon in vista di ciò che accadrà tra tre settimane.
Vincitore: Shane McMahon

WWE Women’s Tag Team Championship: Nia Jax & Shayna Baszler vs Sasha Banks e Bianca Belair:
Anche qui un mezzo disastro: perché dovremmo rivedere questo match dopo quello di Elimination Chamber? E soprattutto, perché la rivalità tra Bianca Belair e Sasha Banks deve essere costruita attorno a Reginald? Il match per il titolo femminile di SmackDown di WrestleMania 37 è stato definito da molti come uno dei più attesi dell’anno e come un probabile main event della prima serata, la rivalità si poteva costruire da sola, quindi qual è il bisogno di inserire in tutto questo un Reginald dalle strane intenzioni ed i titoli di coppia? Lo scorso mese avevo elogiato la scelta di mettere i titoli in palio contro Sasha Banks e Bianca Belair, ma non per questo volevo che l’intera Road to WrestleMania girasse attorno a questa questione.

Spero che dopo Fastlane Nia Jax e Shayna Baszler tornino ad occuparsi di altri tag team e che Bianca e Sasha terminino in modo decente la costruzione del loro incontro, che, concordo, potrebbe essere uno dei punti più alti della prossima edizione dello Showcase of the Immortals.

Mi auguro che non ci sia un cambio di titolo, non oserei pensare in che guai si metterebbero altrimenti...
Vincitrici e ancora campionesse: Nia Jax & Shayna Baszler

No Holds Barred: Drew McIntyre vs Sheamus:
Una rivalità portata avanti in modo consistente, con un astio sempre in crescita, ed un grudge match con una stipulazione azzeccata visti gli scontri delle ultime settimane tra i due: questo match ha tutte le carte in regola per essere uno degli highlights di questa edizione di Fastlane.

Per fortuna non sarà questo il match per il WWE Championship che vedremo a WrestleMania, perché non avrebbe avuto abbastanza starpower secondo me, però devo dire che in questa versione questa contesa mi affascina.

È a questo che un evento come Fastlane dovrebbe servire, a dare lo spazio a questioni importante che, però, vanno risolte prima di arrivare al Grandest Stage of Them All. Mi aspetto una buona contesa e la vittoria di Drew McIntyre, che ancora deve avere il suo match contro il campione Bobby Lashley (già ufficiale per WrestleMania).

Ma se, invece, fosse Sheamus a trionfare e a sfruttare questa importantissima vittoria per inserirsi nella lotta titolata di WrestleMania 37? Personalmente non sarei contro l’idea di un triple threat per il titolo WWE e comprenderei la scelta, perché si andrebbe a costruire la storia di Drew McIntyre che, nelle vesti dell’underdog e con tutti contro, deve riuscire a rifar suo il titolo mondiale proprio sul palco dove è stato proclamato campione la prima volta, ma questa volta con il pubblico sugli spalti.

Si tratta di un’idea intelligente secondo me ed il fatto che il match titolato di WrestleMania sia stato annunciato prima di Fastlane mi fa pensare ad una modifica in questo senso; è la stipulazione speciale di questa domenica a non convincermi, perché la sensazione è quella di uno scontro finale, un grudge match come l’ho definito prima, perciò penso che alla fine sarà lo scozzese ad uscire vincitore dall’evento.
Vincitore: Drew McIntyre

Alexa Bliss vs Randy Orton:
Ovviamente anche questo non sarà un match vero e proprio, bensì un segmento che servirà ad attivare il rush finale della rivalità tra Randy Orton e The Fiend.

Si è trattata di una storyline piuttosto interessante, che ha raggiunto il picco con il Firefly Inferno Match di TLC, ma che poi è rimasta impantanata sui soliti segmenti per molte, troppe, settimane. Continuo a pensare che sia uno degli spunti di interesse maggiori in questa Road to WrestleMania, ma ammetto che ha stufato anche me negli ultimi mesi.

Il “match” di Fastlane servirà proprio a sbloccare questa situazione e ad introdurre il ritorno di Bray Wyatt sulle scene. Sicuramente The Fiend apparirà in una versione diversa dopo che è stato bruciato vivo sul finire dello scorso anno, ma bisognerà anche vedere in quale forma apparirà, se si farà presente fisicamente o se lancerà qualche altro segnale per sancire la resa dei conti finale a WrestleMania 37.

Per tutti coloro che si sono progressivamente disinteressati a questa storyline, è arrivato il momento di riprendere il filo della storia.
Vincitore: no contest

WWE Universal Championship: Roman Reigns vs Daniel Bryan (Special Enforcer: Edge):
Nel main event di Fastlane Roman Reigns metterà il titolo in palio contro Daniel Bryan a pochissime settimane dal suo incontro con Edge, che per l’occasione sarà lo Special Enforcer della contesa.

La rivalità non è stata portata avanti male e Daniel Bryan è stato inserito anche abbastanza bene nella lotta titolata, il problema è che la strada verso Roman Reigns vs Edge è già spianata ed è difficile pensare che l’ex American Dragon possa riuscire a trasformare il match dello Showcase of the Immortals in un triple threat.

Per domenica mi aspetto un match funzionale a quello che sarà il main event di WrestleMania, con Daniel Bryan che aiuterà a consolidare la già credibilissima figura di Roman Reigns come campione e con Edge che farà sentire la sua presenza, anche senza un intervento diretto nell’incontro.

Ovviamente da qui partirà l’ultima fase della rivalità Edge-Reigns mentre non è chiaro quale sarà il destino di Daniel Bryan in vista di WrestleMania 37.
Vincitore e ancora campione: Roman Reigns

WWE Fastlane 2021: quali saranno le conseguenze su WrestleMania 37?

Fastlane 2021 si appresta ad essere il perfetto PPV di transizione a poche settimane da WrestleMania.

Ma non voglio dare alla parola “transizione” un carattere negativo, no perché, sebbene prevedo che non ci saranno grossi scossoni, l’intero show sarà una componente importante per la costruzione di WrestleMania, quasi essenziale direi.

Anche nella zona più alta della card assisteremo a sfide importanti come Roman Reigns vs Daniel Bryan e Drew McIntyre vs Sheamus, che saranno sicuramente godibili, e ad altri segmenti che serviranno ad ultimare la costruzione di alcuni incontri del Grandaddy of Them All.

Con queste parole vi auguro un buon wrestling e vi saluto fino al duplice appuntamento con i pronostici e con tutte le analisi della card di WrestleMania 37.