The Prizewriter - WWE, l'inverno è arrivato



by   |  LETTURE 963

The Prizewriter - WWE, l'inverno è arrivato

Altolà al sudore, amiche ed amici di WorldWrestling! The winter has come, ed oltre al freddo ha portato con sé una serie di ghiotte novità, che faranno  accapponare dai brividi la pelle alla federazione di Stamford.

Sì, perché in queste ultime settimane sono successe un bel po’ di cosucce, che di certo non fanno molto piacere al nostro gigante assopito preferito: la WWE.

Stiamo qua a lamentarci ogni settimana della povertà contenutistica della federazione nr 1 al mondo, ma adesso a bussare sonoramente alla sua porta sono i rivali, quelli più storici, e quelli meno, gli ex con il dente avvelenato, e chi invece vuole semplicemente farsi un nome al di fuori di essa .

La AEW che si tinge di WCW

Andando in ordine iniziamo con un, anzi IL, nuovo nemico dei McMahon, la AEW.

Che si tinge sempre più di tinte WCW, con l’approdo di colui che è stato l’antieroe per eccellenza, l’unico che la World Wrestling Enterteinment non era mai riuscita a corrompere… Sino a poco tempo fa. E ciò fa di lui anche un ex con il dente, o meglio il pungiglione, avvelenato.

Stiamo parlando di Sting, che dopo aver ben figurato, nonostante i risultati, in WWE, adesso è entrato prepotentemente, e con tanta classe, nella programmazione settimanale di Dynamite.

Sorprendente la sua forma, sia fisica, che scenica, e la freschezza che ha portato, in barba a quell’altro personaggio oscuro da poco “ritiratosi”, con il quale il dream match per eccellenza rimarrà sempre tale…

Il segmento di esordio un po’ dozzinale, a mettere in fuga il manipolo di heel che spadroneggiavano, ma con uno sguardo alla Nightmare family e sopratutto a Darby Allin, molto intrigante.

E poi il segmento parlato di questa settimana, dove in un segmento riesce ad ottenere uno sgomento, un’intensità e un'hype che in tutta la programmazione WWE dell’anno forse solo il nuovo Reigns con Heyman ha raggiunto.

Dove andrà a parare lo Stinger non si sa, ma ciò deve allertare per forza Vince e famiglia…

E un minimo comun denominatore collega la AEW, Sting, e quanto è successo di recente.

Resuscitare a sorpresa, ma alla grandissima

In una settimana si è riusciti in un’impresa che pareva improbabile. Resuscitare un morto. La ex TNA, ora IMPACT.

E come? Con un nuovo screwjob, che ha incoronato nuovo campione AEW: Kenny Omega, turnato così heel grazie all’apporto di nientemeno che Don Callis, il co-executive vice president di IMPACT. Oltre che un ottimo talker heel.

Fatto più clamoroso ancora la partecipazione dei due ai due programmi di wrestling, nella stessa settimana.

Un segnale di cambio assoluto di paradigma.

Dopo anni che la WWE nei propri show addirittura impedisce di riferirsi a qualsiasi federazione, o personaggio, al di fuori di essa…Gli altri in fronte comune la sfottono e sfidano apertamente.

E allora nello stesso segmento di IMPACT abbiamo avuto MOX che torna Dean Ambrose, e gli sfottò di Omega e Callis a Josh Mattews, per i trascorsi a Stamford.

Ancora più interesse, se possibile, attorno a questa vicenda, che ci lascia presagire un'interessante collaborazione fra la più nuova rivale della WWE, e la federazione sconfitta da quest’ultima, ormai una decina di anni fa…

Dove porterà tutto ciò non è dato saperlo, ma non si può che essere più che interessati agli sviluppi futuri, consci che l’unione fa la forza.

E allora fantasmi reincarnati dal passato (Sting, WCW), rivali sconfitti (TNA), chi è accecato dalla vendetta (gli ex WWE ), e nuovi virgulti assetati di successo (AEW) unitevi!

Se fossi nella WWE non dormirei sonni tranquilli… Anzi, cercherei di svegliarmi al più presto!