WWE SummerSlam 2020: i nostri pronostici



by   |  LETTURE 7049

WWE SummerSlam 2020: i nostri pronostici

Siamo finalmente giunti all’evento più caldo dell’estate, quello che la WWE ama chiamare il Biggest Party of the Summer, SummerSlam. Sotto lo slogan “You’ll Never See It Coming”, l’edizione del 2020 si appresta ad essere una delle più uniche della storia e si tratterà del primo PPV che andrà in onda dal nuovissimo WWE ThunderDome, per un’atmosfera che si prospetta inedita.

Tuffiamoci, dunque, nel mare di match annunciati per questo importante PPV; questi sono i pronostici per SummerSlam 2020. Hair vs Hair: Mandy Rose vs Sonya Deville:
Con mia grande sorpresa la storyline tra Mandy Rose e Sonya Deville trova un posto nella card di SummerSlam, nonostante sia iniziata nel periodo di WrestleMania e sia rimasta piuttosto silenziosa per diversi mesi.

Le due lottatrici hanno ancora molto da provare sul ring, ma bisogna ammettere che hanno dato vita ad una rivalità abbastanza consistente, uno degli appuntamenti fissi delle puntate di SmackDown degli ultimi mesi, e potrebbero rivelarsi come delle sfidanti credibili per il titolo femminile per il post-SummerSlam, una volta terminata questa disputa.

A guadagnarci di più da questa storyline è stata senza dubbio Sonya Deville, il cui personaggio sembra aver ottenuto una presa maggiore sul pubblico rispetto a quello abbastanza piatto di Mandy Rose. Tuttavia, credo che sarà proprio quest’ultima a spuntarla domenica e che sarà l’ex lottatrice di MMA a doversi rasare i capelli.

Questo perché storicamente la stipulazione favorisce i babyface e perché Mandy Rose ha già subito un cambio di look nelle ultime settimane, il che mi lascia pensare che non sarà lei a perdere la chioma.
AGGIORNAMENTO: la stipulazione del match è stata modificata in un No Disqualification con la perdente che dovrà lasciare la WWE.

Sostengo comunque che Mandy Rose si porterà a casa la vittoria, perché ha sempre avuto la peggio nei precedenti scontri diretti; staremo a vedere come gestiranno questo “allontanamento” dalle scene di Sonya Deville.
Vincitrice: Mandy Rose

United States Championship: Apollo Crews vs MVP:
Potrei descrivere questo incontro in modo simile allo scorso mese, quando ad Extreme Rules il match neanche cominciò per l’assenza di Apollo Crews.

Non capisco perché in un PPV come SummerSlam ci ritroviamo con un match di così poco appeal, quando il campione avrebbe potuto benissimo affrontare un avversario più imponente come Bobby Lashley. Già il regno di Apollo Crews sta lasciando molto a desiderare, poi se gli contrapponiamo un wrestler semi-ritirato come MVP… c’è veramente bisogno di vederlo sul quadrato nel 2020? Nonostante queste premesse, devo ammettere che la storyline è stata portata avanti molto bene e la presenza dell’Hurt Business aggiunge un qualcosa in più alle puntate di Raw.

Per il pronostico finale, credo che Apollo Crews si libererà in pochi minuti di MVP, ma penso anche che i suoi giorni da campione siano contati, in quanto Bobby Lashley potrebbe presto riportare la cintura nelle mani dell’Hurt Business, magari già a Payback, distante solo una settimana da SummerSlam.
Vincitore e ancora campione: Apollo Crews

Raw Tag Team Championship: Street Profits vs Andrade & Angel Garza:
Per certi versi sembra che molte cose non siano cambiate in WWE nel corso degli ultimi mesi: se a SmackDown Mandy Rose e Sonya Deville sono ancora in faida, il roster di Raw presenterà a SummerSlam lo stesso match per i titoli di coppia che si sarebbe dovuto svolgere a WrestleMania, prima che Andrade fosse sostituito da Austin Theory.

Questa volta, però, il match è stato costruito sicuramente in modo migliore, potendo contare anche sulla presenza di Zelina Vega e Bianca Belair, anche qui in modo simile a quanto visto nel post-WrestleMania.

La storia dell’avvelenamento di Montez Ford è stata criticata da alcuni, ma è servita per aggiungere quel tocco di ostilità personale che non fa mai male in una rivalità, per non scadere sempre nella stessa logica noiosa e limitata del feud “sfidanti vs campioni”.

Gli Street Profits sono la vera rivelazione del 2020 nell’ambito dei tag team mentre Andrade ed Angel Garza sembrano messi in coppia solamente per rimediare all’assenza di altri team e per fargli fare qualcosa in un momento in cui non ci sono posti disponibili per loro nella competizione in singolo.

Tuttavia sostengo che a SummerSlam la WWE potrebbe proporre un cambio di titolo per dare una ventata di freschezza in una categoria troppo stabile da troppo tempo e, soprattutto, ricca di tag team babyface con i quali Andrade e Angel Garza si potrebbero scontrare.

Insomma, nessuna bocciatura per gli Street Profits, ma c’è bisogno anche solo di un regno di transizione per avanzare un pochino con le storyline.
Vincitori e nuovi campioni: Andrade & Angel Garza

Street Fight: Dominik Mysterio vs Seth Rollins:
Alla fine, dopo mesi e mesi di ostilità fra Seth Rollins ed i suoi adepti e la famiglia Mysterio, questa rivalità ha portato al debutto di Dominik sui ring della WWE.

Nonostante sia costantemente sugli schermi praticamente da WrestleMania 35, sarà a SummerSlam 2020 che Dominik Mysterio inizierà la scalata alla stessa fortuna che ha colpito il padre. Con Rey all’angolo, Dominik affronterà il Messiah Seth Rollins al culmine di una rivalità che, seppur con un avanzamento lento, ha riempito le puntate di Raw da WrestleMania ad oggi, talvolta anche in modo originale.

Le intenzioni dei personaggi sono chiare ed il pubblico è coinvolto in questo scontro finale, segno di una storyline che ha funzionato veramente bene. La stipulazione dello Street Fight permetterà ai due atleti di potersi prendere qualche libertà in più nel corso della contesa, una decisione che potrebbe andare a colmare le lacune sul ring di un Dominik potenzialmente ancora inesperto.

Spero anche che il match sia forte dal punto di vista emotivo e che punti molto sull’introspezione dei due esponenti della famiglia Mysterio. Il pronostico non è affatto facile, perché un babyface dovrebbe vincere lo scontro finale, ma il cattivo è un Seth Rollins più in forma che mai, che ha già sconfitto in modo abbastanza decisivo Rey Mysterio.

Una vittoria di Dominik rischierebbe di mettere in cattiva luce sia il padre che Seth Rollins, che perderebbe contro un semplice debuttante. Penso che la soluzione migliore sia una vittoria repentina di Dominik, magari con l’aiuto di Rey, che non sotterri il Messiah ma che possa anche far partire nel modo migliore la sua carriera in WWE.
Vincitore: Dominik Mysterio

SmackDown Women’s Championship: Bayley vs Asuka:
La WWE ha deciso che la rivalità fra Asuka ed il team formato da Sasha Banks e Bayley occuperà entrambi i match titolati della divisione femminile, con l’Empress of Tomorrow alla rincorsa di tutte e due le cinture.

Indubbiamente queste tre Superstar sono state tra i protagonisti assoluti dell’era Performance Center e meritano un ampio palcoscenico in quel di SummerSlam; forse avrei preferito che Bayley difendesse il titolo contro una nuova avversaria, ma riesco a comprendere la decisione della federazione.

Spero che questo match sia all’altezza delle aspettative e che non sia eccessivamente influenzato dalla presenza a bordo ring di Sasha Banks. Penso che il regno di Bayley continuerà anche dopo questa sfida, perché ho la sensazione che, dopo tutto il lavoro svolto negli ultimi mesi, la campionessa di SmackDown rimarrà tale per ancora molto tempo e la WWE vorrà almeno farle compiere un anno con il titolo alla vita.
Vincitrice e ancora campionessa: Bayley

Raw Women’s Championship: Sasha Banks vs Asuka:
Come svelato a SmackDown, questo match si terrà dopo la difesa titolata di Bayley, perciò Sasha Banks avrà una sorta di vantaggio su Asuka, che non sarà al 100%.

Nonostante la lottatrice giapponese stesse svolgendo un ottimo lavoro come campionessa di Raw, la WWE ha deciso di spostare il titolo sulla vita di Sasha Banks, approfittando del grande successo del suo tag team con Bayley ed allungando, in questo modo, la storyline con Asuka.

Tuttavia sono del parere che le cose torneranno presto com’erano prima e che dopo SummerSlam Asuka tornerà a regnare su Raw mentre Sasha Banks tornerà stabile a SmackDown. È tempo di concedere delle opportunità anche alle altre componenti delle divisioni femminili dei rispettivi roster e questo match servirà proprio a ristabilire i vecchi equilibri.

Se Bayley non può perdere il titolo, Sasha Banks mi sembra più “sacrificabile” e l’ordine dei due match sarà funzionale a mostrare la vittoria di Asuka come una vera impresa. Inoltre, si tratterà della quinta volta consecutiva in cui Sasha Banks cederà un titolo in singolo alla prima difesa.
Vincitrice e nuova campionessa: Asuka

Universal Championship: Braun Strowman vs “The Fiend” Bray Wyatt:
Si arriva alla resa dei conti anche per la rivalità che vede coinvolti Braun Strowman e Bray Wyatt, iniziata esattamente nella puntata di SmackDown post-WrestleMania e proseguita fino ad oggi in modo abbastanza consistente.

Per alcune settimane questa storyline è parsa priva di contenuti originali, ma il ritmo è inevitabilmente risalito nell’ultimo mese: dopo aver esplorato il passato di Strowman nella Wyatt Family, dopo uno scontro con Bray Wyatt versione Firefly Fun House ed uno Swamp Fight, The Fiend tornerà finalmente sul ring a SummerSlam per affrontare una versione inaspettata di Braun Strowman.

Il Monster Among Men ha scoperchiato un lato più spietato del suo carattere, utile per rendere questo match ancora più incerto, e l’inserimento di Alexa Bliss nella storyline ha aiutato di molto la narrazione.

Per una volta, sono positivamente impressionato dal booking a lungo termine della WWE, perché penso che i piani della federazione di Stamford fossero chiari fin dall’inizio e che tutta questa storyline sia servita per far tornare The Fiend campione.

Il regno di Braun Strowman è cominciato quasi per caso e deve terminare in modo lineare dopo una faida ben progettata come questa; non voglio bocciare il lavoro di Strowman ma credo che non ci sia motivo per andare avanti con il suo regno, mentre The Fiend non si può permettere una sconfitta proprio ora, perché questa volta avrebbe delle conseguenze irrimediabili sul suo status.
Vincitore e nuovo campione: “The Fiend” Bray Wyatt

WWE Championship: Drew McIntyre vs Randy Orton:
Il main event di SummerSlam contrapporrà altri due protagonisti assoluti di questo strano periodo: Drew McIntyre, il campione, la rivelazione del 2020 e colui che ha sconfitto Brock Lesnar, e Randy Orton, il rinato Legend Killer, The Viper e colui che ha infitto una pesante sconfitta al beniamino del pubblico Edge.

Dopo tutti gli avvenimenti di questo 2020, era inevitabile che queste due Superstar arrivassero a scontrarsi per il titolo a SummerSlam ed il match è uno dei più incerti dell’intera card. La storyline è stata semplice ma efficace, ed ha colto in pieno le caratteristiche principali dei due personaggi coinvolti.

Riguardo il pronostico sono veramente dubbioso: da una parte il regno di Drew McIntyre sembra destinato a durare ancora a lungo, anche fino alla prossima WrestleMania, con il wrestler scozzese che non ha dato segni di cedimento di alcun tipo e che sta raccogliendo sempre più consensi praticamente da ogni tipologia di fan.

Dall’altra abbiamo Randy Orton, nella posizione di wild card imprevedibile: il suo lavoro nell’extra ring è stato veramente magistrale, d’esempio per le nuove generazioni, e non è detto che la WWE non voglia culminare il lavoro fatto con lui con un regno da campione mondiale, anche questo destinato a durare a lungo.

Ho la sensazione che la federazione di Stamford stia seriamente considerando l’idea di organizzare un terzo capitolo della faida tra Orton e Edge, magari in occasione della prossima WrestleMania (magari con il pubblico) ed in quel caso il titolo sarebbe in palio.

Drew McIntyre non sarebbe di certo ridimensionato da una sconfitta contro questo Randy Orton, ma sostengo comunque che il suo regno debba continuare incontrastato; tuttavia, Orton è una sicurezza per la WWE, una compagnia che ama sfruttare le occasioni che le si presentano, perciò ho la sensazione che SummerSlam sarà il palcoscenico di questo grande cambio di titolo.
Vincitore e nuovo campione: Randy Orton

Cosa aspettarsi da WWE SummerSlam 2020

SummerSlam 2020 si presenta come un PPV sicuramente molto interessante; la sua costruzione è stata alquanto particolare, con delle storyline non convenzionali ed innovative.

La card non presenta un numero elevato di match e questo da una parte mi sorprende, perché soprattutto a SmackDown sono state portate avanti diverse rivalità di minore importanza che non hanno trovato un posto al Biggest Party of the Summer.

Il nuovo WWE ThunderDome dovrebbe portare una forte aria di novità e per tutti questi elementi penso che assisteremo ad un PPV molto originale. Non bisogna sottovalutare, poi, la presenza di Payback, distante solo una settimana da SummerSlam, simbolo del fatto che molti match potrebbero avere dei finali poco decisivi, o che alcuni risultati possano addirittura essere completamente ribaltati nel giro di una settimana.

Infine, bisogna prestare grande attenzione alla stable Retribution: mi aspetto (e spero anche) che la loro presenza si faccia sentire in quel di SummerSlam e non sarei affatto sorpreso di assistere ad un grande angle che possa sconvolgere gli attuali equilibri di Raw e SmackDown. Tra tante domande, incertezze e soprattutto tanta curiosità, vi saluto ed auguro a tutti voi un buon SummerSlam.