The Prizewriter - THEN. NOW. FOREVER.


by   |  LETTURE 1399
The Prizewriter - THEN. NOW. FOREVER.

Cari e care fans di World Wrestling, spero vada tutto bene! Queste settimane sono impoverite di wrestling "nuovo", a parte la stoica volontà -comunque meritevole di encomio- della WWE di dare un prodotto per svagare i suoi fans.

Ciò è avvenuto con ottimi risultati, davvero, a SDL, dove il livello dello show è addirittura salito, se possibile, dalle settimane precedenti la pandemia. Per quanto riguarda RAW non si può dire altrettanto.

Ma questa assolutamente non è l'occasione per criticare. Ci avviciniamo a WrestleMania intanto. E WrestleMania è la storia del Wrestling, già. Lì è la fine della fiaba, lieta o meno che sia.

Con la sensazione, più o meno, che il finale sia ad hoc. E che l'intreccio sia soddisfacente. Ma questa volta, invece di parlare tanto della WrestleMania in arrivo (non preoccupatevi, ce ne sarà occasione), vorrei dare risalto a quelle passate, ed in generale sulla storia della disciplina.

Perché, come ho detto di recente nel nostro podcast (per chi non conoscesse il nostro podcast, SideTalk Slam: qui l'ultima edizione)... L'arte non va mai a male. Non scade. Anzi, acquista ancora più valore se la si riesuma dopo tanto tempo, e risveglia, o ribalta, le sensazioni del passato.

Così funge in tutti i musei no? E, signore e signori, un bel match di wrestling è arte! Siamo così travolti dal vortice delle cose, che tendiamo così tanto a stare dietro, a velocità esorbitante, alle novità, che poi ci perdiamo il passato.

Guardiamo 3 ore di RAW tutte le settimane e poi ci togliamo il piacere di rivedere un bel match dei tempi che sono scorsi. Che al momento abbiamo apprezzato tanto, ma il cui ricordo poi, nello scorrere incessante di krono, si affievolisce, e poi si dimentica.

In queste settimane il nostro sito, ad esempio, sta tirando fuori alcuni ricordi dal calderone: Uncut Gems, e devo queste riflessioni condivise anche a questa felice scelta. In più ho apprezzato davvero tanto la scelta (e il match, da blindmark di Bray) di mostrare Wyatt vs Cena a WM30 durante SDL.

Utilissimo per rinverdire i fasti di una rivalità mai terminata negli anni. E fondamentale nello sviluppo di un personaggio che vive nel passato come The Fiend. Molto meglio che rivedere i match di due mesi prima, che tanto tutti o hanno comprato...

O hanno visto... Questo dovrebbe essere il lietmotif nostro, e anche della federazione, che troppo spesso a suo utilizzo e piacimento, elide il passato. Quindi vi do un consiglio, io ho iniziato da poco, ogni volta che vedo un match che veramente lascia il segno, lo segno, scusate il giochetto di parole, su una lista.

E poi la lista rimane, un po' come un vademecum.
Se nel futuro vorrò rivedere dei bei match, saprò sempre da dove pescare!
Intanto, a proposito di scorrere del tempo, questa breve edizione è già finita, ma presto arriverà quella canonica. E ci rigetteremo nel futuro, come sempre. Un abbraccio virtuale!