The Prizewriter - Camera dell'eliminazione dell'interesse



by   |  LETTURE 763

The Prizewriter - Camera dell'eliminazione dell'interesse

Ciao fans della WWE! Tempi duri questi per noi... Una Road to Wrestlemania falcidiata da scelte sciagurate ed illogiche. Ed infarcita di eventi di minimo interesse, come è stato SUPER SHOWDOWN, e come sarà il cameo di domenica, nella gabbia delle eliminazioni...

Se a SSD sono riusciti a rendere altroché rilevante la munifica trasferta in Arabia Saudita, con l'incommentabile scelta di Goldberg di nuovo sul tetto dell'universo; Elimiation Chamber si preannuncia invece del tutto irrilevante in termini di storyline, o per l'inutilità dei match proposti, oppure per la loro scontatezza...

Inutile continuare con la stessa tiritera, di ogni anno ormai, per cui non sarebbe d'uopo inserire eventi speciali fra la Rumble e WrestleMania, ormai sappiamo che è così, e che sarà così... Ma sarebbe interessante, almeno, che in questi eventi succedesse qualcosa di coerente, ogni riferimento alla vittoria del 53enne è casuale; o che generi sviluppi inaspettati ma sensati...

Ma adesso entriamo nella cella delle eliminazioni.
L'anno scorso non potevamo gridare al miracolo creativo con la vittoria nella chamber di Kofi, ma almeno questa stipulazione era stata sfruttata per determinare l'affermazione, a sorpresa, di quello che sarebbe poi diventato il primo campione WWE nero della storia. Quest'anno invece la stipulazione infernale non aveva motivo alcuno di essere sfruttata: a RAW già c'era un primo sfidante per il titolo WWE, mentre a SmackDown era così lapalissiano avrebbe vinto suddetto match un certo Reigns, anche se The Fiend fosse stato ancora campione, che l'entrata nella gabbia era totalmente superflua...

Bene, quindi, che la federazione abbia deciso di non disputare un match tanto scontato come quello per decretare il n°1 contender al titolo universale. Ma allora mi spiegate il senso di inserire nella card, e nella Chamber, un incontro dall'esito ancora più scontato di quello sopra: quello per decretare la prima sfidante al titolo femminile di Becky?

Se proprio si doveva fare un EC match, almeno in quello per decretare il primo sfidante per il titolo massimo di SmackDown, SULLA CARTA, ci sarebbe stato anche qualcuno in grado di impensierire Reigns. Come un King Corbin che, nonostante sia uscito sconfitto dall'interminabile faida con il grande cane, già in passato l'aveva battuto... E poi sarebbe stato interessante immaginare una sorta di resa dei conti, come ultimi sopravvisuti, di Roman e Daniel Bryan, dopo la faida abortita dell'estate passata.

Invece imponendolo così si rischia un nuovo rigetto di Reigns da parte del pubblico, anche se metterlo contro Goldberg pareva l'unico modo di farlo tifare. In più noi si dovrà assistere ad una Chamber, come quella femminile di RAW, nella quale non solo la vincitrice è già più che certa, ma non vi è neanche l'ombra di una sfidante in grado anche solo di impensierire Shayna, in quanto le uniche due con un minimo di star power, Natalya e Asuka, sono state sconfitte recentemente dalla campionessa.

Non da meno l'altro match indetto nella gabbia: l'inutilità più assoluta. Perchè mai dovrebbe interessare un match per i titoli di coppia, che a Stamford valgono sappiamo tutti quanto, nel quale oltretutto difenderanno campioni appena laureati, quali Miz e Morrison, quindi con minime probabilità di perdere i titoli. E poi a favore di chi? Nessuna tag team nascente per il quale avere hype, nessuna possibilità di una sorpresa se non l'ennesimo trionfo degli Usos o del New Day. In più non vi è stata costruzione alcuna per suddetto incontro, annunciato a casaccio, probabilmente a sostituire all'ultimo quello per il n°1 contender di SDL.

Piuttosto sarebbe stato molto più interessante un analogo match, ma per i titoli di coppia di RAW, nel quale si sarebbero potute intrecciare più situazioni in atto, ed avere almeno lo star power di Seth Rollins. Immaginate in una celletta Rollins e Murphy, in un'altra gli Street Profits, i Vikings Raiders, e gli AoP, pronti a tramutare il match in un 4vs4... E a regalare un'affermazione schiacciante e una prova di forza di Messiah e discepoli, magari con gli AoP finalmente campioni di coppia, grazie alla generosità del MNM. Sognare ad occhi aperti. Invece avremo un match, spero con tutto il cuore, godibile, ma senza significati e hype correlati.

Una Elimination Chamber, in quanto struttura infernale, dovrebbe avere un alto significato, e un senso profondo di essere. Dovrebbe incutere timore e riverenza, e di sicuro questi due non lo fanno in alcun modo. E paradossalmente quello che è stato sostituito aveva molta più ragione di essere dei due che saranno in atto. In quanto sarebbe significato una vittoria meritata ed un main event di WrestleMania conquistato sul campo. E non l'ennesimo favoritismo per il grande cane...

In più vedere un intero ppv senza la presenza, neanche collaterale, dei titoli massimi, lo rende veramente inifluente... Neanche un match per decretare chi ci andrà a sfidare il campione... Quando proprio l'EC sarebbe il match più indicato proprio per assegnare il titolo mondiale, ed elevare lo status del campione difendente, o del vincitore in ascesa.

Il tutto non solo è irritante, ma addirittura paradossale.

Aggrava la situazione il fatto che nessun altro match della carta desti interesse. O veda convolti i main eventer, sia per quanto riguarda il roster maschile, sia  quello femminile. E le aggiunte dell'ultimo minuto sicuro non aggiungeranno interesse...

Unica nota lieta la presenza di Seth. Basterà a salvarci?
E nel frattempo non sono le Superstar a dovere sopravvivere alla cella, ma siamo noi e la nostra pazienza a dovere passare indenni questo spreco.