WWE Super ShowDown 2020: i nostri pronostici



by   |  LETTURE 3463

WWE Super ShowDown 2020: i nostri pronostici

Dopo quasi 4 mesi, la WWE torna in Arabia Saudita e lo fa in piena Road to WrestleMania, quando tutti i match dell’evento più importante dell’anno sono già in costruzione. Storicamente i PPV tra la Royal Rumble e WrestleMania sono degli show di transizione e Super ShowDown si configura su questo trend nonostante ci siano alcuni possibili spunti d’interesse.

Ma non perdiamo altro tempo e fiondiamoci sui pronostici per Super ShowDown 2020.

Raw Tag Team Championship: Seth Rollins & Murphy vs The Street Profits:
Vista l’assenza di Samoa Joe gli Street Profits sono stati inseriti nella rivalità tra Kevin Owens e Seth Rollins e a Super ShowDown tenteranno l’assalto ai titoli di coppia detenuti dal Messia e dal suo discepolo Murphy.

La situazione dei titoli tag team è parecchio strana a Raw, perché le due coppie che dovrebbero contenderseli, ovvero AOP e Viking Raiders, non sono nella lotta titolata al momento, ma prevedo che lo saranno in tempo per WrestleMania.

In questa visione, Dawkins e Ford potrebbero svolgere il ruolo dei nuovi campioni di transizione per porgere le cinture sulla vita degli AOP, senza che questi li prendano dai propri compagni di stable. Tuttavia penso che gli Street Profits non siano ancora pronti per arrivare in cima alla categoria tag: ci arriveranno sicuramente in futuro, ma regalargli una vittoria così importante adesso rovinerebbe il loro momentum ed i due non avrebbero più alcun grosso obiettivo da rincorrere da qui in avanti.
Vincitori e ancora campioni: Seth Rollins & Murphy

SmackDown Tag Team Championship: The New Day vs The Miz & John Morrison:
La rivalità fra questi due tag team è iniziata bene ma si è un po’ persa nel corso delle ultime settimane, passando completamente in secondo piano e venendo inglobata in futili match a più persone.

Il ritorno di John Morrison è stato gestito bene fino ad ora, ma si è cominciata a perdere quell’aurea speciale che circonda un wrestler appena tornato e questo è un peccato; l’idea di inserirlo in un tag team ci può stare per il momento, anche perché siamo in un periodo molto concentrato su WrestleMania, ma il tutto deve essere finalizzato ad una vittoria importante e credo che questa arriverà di già questo giovedì.

Prevedo che a WrestleMania i titoli di SmackDown verranno contesi in una sfida a tre fra Miz e Morrison, il New Day e gli Usos, ma per creare questo scenario, necessariamente i campioni dovranno essere i due heel.
Vincitori e nuovi campioni: The Miz & John Morrison

Tuwaiq Trophy: Gauntlet Match: AJ Styles vs Andrade vs Bobby Lashley vs Erick Rowan vs Rey Mysterio vs R-Truth:
A quanto pare, ai sauditi piacciono molto i Gauntlet Match ed i trofei inutili, perciò perché non proporne un altro in questa occasione? A contenderselo saranno 6 lottatori di Raw che, anche se non sono nel main event ogni settimana, vengono trattati decentemente ed hanno un ruolo ben definito nel proprio brand.

In particolare, assisteremo al ritorno sul ring di AJ Styles dopo il recente infortunio, quello di Andrade dopo la violazione del Wellness Program e quello di Rey Mysterio dopo un periodo di pausa. Alla WWE piace sorprendere i propri fan con delle vittorie a sorpresa, anche toccando il puro no sense, ed è vero che in un match del genere chiunque potrebbe vincere, tanto nessuno se lo ricorderebbe il giorno seguente.

Io preferisco fare un ragionamento che abbia un minimo di logica e per questo pronostico la vittoria di AJ Styles. Tra i partecipanti, il Phenomenal One è l’unico che sembra lanciato verso un importantissimo match a WrestleMania, perciò non può di certo permettersi di perdere in questa occasione.
Vincitore: AJ Styles

Steel Cage: Roman Reigns vs King Corbin:
Basta!

Basta! Vi prego, basta! Dopo una lunga e dolorosa rivalità, Roman Reigns e King Corbin sembravano aver chiuso i conti alla Royal Rumble, e poi la settimana seguente a SmackDown quando Corbin è stato ricoperto di cibo per cani.

Ma dopo un mese siamo ancora fermi a questo feud, che è stato palesemente allungato effetto-stretching solo per il gusto di portare un gimmick match come lo Steel Cage in Arabia Saudita. Il problema è che non frega niente a nessuno di questa contesa e Roman Reigns ha già la vittoria in pugno da diverso tempo.

Ciò che veramente uccide questo incontro è che i due lottatori coinvolti non hanno più niente da dire quando messi l’uno con l’altro e la stipulazione non aiuta di certo, essendo lo Steel Cage un tipo di match che solitamente non promette spettacolo.

Speriamo sia più breve di quanto possiamo immaginare.
Vincitore: Roman Reigns

SmackDown Women’s Championship: Bayley vs Naomi:
Per la prima volta un titolo femminile verrà difeso in Arabia Saudita e per l’occasione Bayley difenderà la cintura di SmackDown contro una delle poche avversarie che le mancano da sconfiggere, Naomi.

Si tratta di una ottima notizia per la divisione femminile, che dimostra che l’evento di Crown Jewel non è stato un momento isolato ma l’inizio di un importante progetto. Rispetto a quanto fatto da Natalya e Lacey Evans, questa volta mi aspetto un match più serio, in cui le partecipanti, con tutte le limitazioni del caso, mostrino anche le caratteristiche che distinguono i propri personaggi.

Per quanto riguarda la vincitrice, per qualche giorno si è parlato di un match tra queste due ragazze a WrestleMania, ma la decisione di metterlo in scena a Super ShowDown sembra zittire queste voci, specialmente pensando che a Elimination Chamber verrà designata una nuova #1 contender; vado quindi con la conferma di Bayley, che, a questo punto, sembra lanciatissima verso la tanto agognata sfida contro Sasha Banks.
Vincitrice e ancora campionessa: Bayley

WWE Championship: Brock Lesnar vs Ricochet:
Apprezzo l’idea di organizzare questo match, sia perché i confronti tra i due nel periodo della Rumble dovevano necessariamente portare ad una resa dei conti, sia perché è un ottimo modo per dare visibilità a Ricochet, che in una situazione del genere ricopre il ruolo del perfetto underdog con il mondo contro.

La costruzione è stata abbastanza penosa, con gli show settimanali che si sono focalizzati pochissimo su questo match. Proprio per questo nessuno è stato portato a pensare che The One and Only possa realmente tornare in America con il titolo WWE: non ha proprio speranze.

Inoltre Brock Lesnar è già lanciato verso Drew McIntyre e nessuno modificherà quel match dalla card di WrestleMania. Ricochet sarà dunque squashato ma mi aspetto un minimo di offensiva e non credo che il match sarà una questione di pochi minuti o secondi.

Spero che la contesa sia divertente, perché sappiamo che Brock Lesnar, se ne ha voglia, può creare degli scontri molto interessanti con wrestler che hanno una corporatura diversa dalla sua.
Vincitore e ancora campione: Brock Lesnar

Universal Championship: “The Fiend” Bray Wyatt vs Goldberg:
Arriviamo finalmente al match più chiacchierato del PPV, lo scontro tra The Fiend e Goldberg valido per il titolo universale.

Senza perderci troppo in chiacchiere vorrei concentrarmi subito sul pronostico, che è molto complesso. Da molti mesi sappiamo che Bray Wyatt sarebbe arrivato a WrestleMania da campione e che con tutta probabilità il suo sfidante sarebbe stato Roman Reigns.

Poi è arrivato Goldberg, che difficilmente vediamo uscire sconfitto ma che era stato presentato come una probabile nuova vittima illustre di The Fiend prima del Grandest Stage Of Them All. Ma è proprio il personaggio di Goldberg a spaventare i sostenitori di Bray Wyatt, perché con uno come lui non si può mai escludere la possibilità che termini la sera con l’immagine di lui trionfante sul ring.

E pensandoci bene, un match tra Goldberg e Roman Reigns potrebbe essere una delle maggiori attrazioni della prossima edizione di WrestleMania, ancora di più di Reigns vs The Fiend. Trovo molta difficoltà a prevedere la fine di questo incontro perché, d’altro canto, vedere Wyatt arrivare all’evento più importante dell’anno con il titolo alla vita sarebbe il compimento di una storyline portata avanti per molti e molti mesi; inoltre Goldberg vs Roman Reigns sarebbe ottimo da promuovere anche senza titolo in palio, con The Fiend che sarebbe pronto per altri sfidanti, come John Cena.

Non so se la mia è più una speranza che un pronostico vero e proprio, ma preferisco stare dalla parte del booking a lungo termine e vado con una difesa della cintura.
Vincitore e ancora campione: “The Fiend” Bray Wyatt

Per la prima volta, non sono totalmente sfavorevole ad un PPV in Arabia Saudita.

Non dimentico i problemi che ci sono stati nel passato, ma la card ha un certo senso e l’inclusione di Bayley vs Naomi mi permette di non accanirmi sull’accordo della WWE con il principato. Inoltre, l’evento non è stato costruito come se fosse una “falsa WrestleMania” ma più come un PPV di transizione verso la vera WrestleMania, il che lo rende sostanzialmente innocuo e, quindi, non fastidioso.

Eccetto alcuni match inutili, la maggior parte possono avere dei risvolti interessanti nelle prossime settimane e Goldberg vs The Fiend risulta addirittura di fondamentale importanza per l’intera Road to WrestleMania.

Non mi aspetto uno show con i fiocchi, anzi, non ho aspettative, ma sono meno negativo di quanto non lo sia mai stato alla vigilia di un evento simile.

AGGIORNAMENTO: la WWE ha inserito tre nuovi match di dubbia importanza nella card.

Si tratta di Mansoor vs Dolph Ziggler, Angel Garza vs Humberto Carrillo e Viking Raiders vs The OC. Siccome la posta in palio è nulla e gli incontri sono tutti da show settimanale, mi limito a riportare i miei pronostici secchi: Mansoor, Humberto Carrillo, Viking Raiders.

Vi saluto e vi do appuntamento per i pronostici di Elimination Chamber, che dista solamente una settimana e mezza da Super ShowDown.