WWE Royal Rumble 2020: i nostri pronostici


by   |  LETTURE 7394
WWE Royal Rumble 2020: i nostri pronostici

Siamo finalmente arrivati ad uno degli eventi più attesi dell’anno, la Royal Rumble, che ci traghetterà direttamente verso la Road to WrestleMania. Personalmente la Royal Rumble è il PPV che preferisco per l’alto tasso di imprevedibilità che promette, e quest’anno, nonostante una buona card, tutta l’attenzione sembra essere posta sulle Risse Reali.

Come dicevo, però, il resto della card non è da ignorare, perciò cominciamo subito con l’analisi ed i pronostici di tutti i match di Royal Rumble 2020.

United States Championship: Andrade vs Humberto Carrillo:
La storyline dell’infortunio di Humberto Carrillo è stata utile per renderlo più piacevole agli occhi dei fan, o meglio, meno anonimo, perciò è giusto che prima o poi si sarebbe arrivati a questo match.

È il tempismo che mi lascia perplesso, perché il ritorno di Carrillo durante l’ultima puntata di Raw non ha avuto l’impatto sperato e sarebbe servito ancora un po’ di costruzione prima di arrivare a questo scontro finale.

Il risultato è che, in una notte come quella della Rumble, nessuno è veramente interessato a questo match ed è un peccato per il potenziale che avrebbe. Complice la mancata costruzione di Humberto Carrillo ed il momentum accumulato ultimamente da Andrade, credo che in questa occasione il titolo rimarrà saldo sulla vita del proprietario.
Vincitore e ancora campione: Andrade

Sheamus vs Shorty G:
A memoria, non ricordo match più da Kickoff di questo.

Non capisco come abbia fatto la WWE a pensare che in un PPV di questo calibro ci fosse spazio per una contesa tra Sheamus e Shorty G; metterlo in scena nel PPV vero e proprio sarebbe un errore, perché i due Royal Rumble Match saranno molto lunghi e non c’è proprio bisogno di allungare ulteriormente la durata dello show con incontri non necessari.

Il match è stato anche costruito male: un attacco ed una intervista, poi solo promo registrati. La contesa risulterà sicuramente godibile, ma il problema sta nel come ci siamo arrivati. Se è stato deciso di organizzare questo match mi viene da pensare che ci siano dei piani per Sheamus per WrestleMania, quindi pronostico lui come vincitore.
Vincitore: Sheamus

SmackDown Women’s Championship: Bayley vs Lacey Evans:
Bayley è stata la protagonista assoluta della divisione femminile di SmackDown nell’ultimo anno e sarebbe lecito pensare che riesca ad arrivare facilmente a WrestleMania da campionessa.

La sua rivalità con Lacey Evans è stata costruita lentamente ma ha avuto il suo effetto, visto che ora la Sassy Southern Belle è diventata popolare tra il pubblico. Sarebbe facile pronosticare una vittoria di Bayley ma diversi elementi di questa storyline mi hanno fatto riflettere.

Uno su tutti è il fatto che la WWE ha più volte pubblicizzato un incontro singolo tra Lacey Evans e Sasha Banks, ma questo non è mai stato fatto; questo mi porta a pensare che ci siano dei piani per le due atlete a WrestleMania.

Non potendo escludere Bayley da tutto questo, attualmente sono dell’idea che saranno queste tre donne a contendersi il titolo di SmackDown al Grandaddy Of Them All e per costruire questo campo di battaglia Lacey Evans deve diventare campionessa questa domenica.

Già sappiamo che la WWE punta molto su di lei ed il nuovo personaggio da eroina americana (per quanto antiquato sia) funziona nelle arene. Inoltre Lacey Evans è l’unica babyface dello show blu che può competere per il titolo e magari la compagnia non ha intenzione di organizzare un Bayley vs Sasha Banks nella versione heel vs heel.
Vincitrice e nuova campionessa: Lacey Evans

Falls Count Anywhere: Roman Reigns vs King Corbin:
Mi auguro che con il match di questa domenica questa rivalità possa finalmente giungere al termine.

Le puntate di SmackDown sono fortemente appesantite dai segmenti che riguardano questa storyline e sarebbe ora di andare avanti. L’unico pregio di questo feud è che è stato perfetto per il personaggio di Roman Reigns, che mi sembra apprezzato dal pubblico come non mai, quindi obiettivo raggiunto.

La stipulazione del Falls Count Anywhere non mi entusiasma: da una parte sarà utile per scaldare il pubblico nell’arena, dall’altra risulterà molto simile a quel finto TLC Match che abbiamo visto nello scorso PPV e già mi immagino come l’incontro si trasformerà velocemente in un mega rissone con l’aggiunta degli Usos, di Ziggler, Roode e dei Revival.

Se si pensa a ciò che potrebbe accadere più avanti nella serata nella Royal Rumble il pronostico per questo match non è così semplice, ma scegliendo di credere che questo sarà lo scontro finale della rivalità, Roman Reigns non può perdere un’altra volta.
Vincitore: Roman Reigns

Raw Women’s Championship: Becky Lynch vs Asuka:
La strada di Becky Lynch come campionessa non poteva che scontrarsi con le abilità di Asuka, indubbiamente la lottatrice più temibile di Raw.

La storia che ha portato a questo incontro è molto semplice ma chiara ed ha messo in luce una componente tridimensionale di cui The Man aveva disperato bisogno, ossia la frustrazione nel non essere mai riuscita a sconfiggere l’Empress of Tomorrow, la quale è diventata una sorta di ossessione.

Peccato che la costruzione del feud sia culminata nel main event di TLC e che i due PPV sono stati distanti ben sei settimane, durante le quale è stato difficile rendere questa sfida interessante; malgrado questo match sia il più importante dello show rosso, la sensazione che abbiamo avuto è tutto meno che questa.

Per come è stata costruita la rivalità, Becky Lynch deve finalmente riuscire a sconfiggere Asuka superando se stessa. Non riesco ad immaginare The Man senza il titolo durante la Road to WrestleMania, soprattutto pensando a chi potrebbe vincere la Royal Rumble.
Vincitrice e ancora campionessa: Becky Lynch

WWE Universal Championship: Strap Match: “The Fiend” Bray Wyatt vs Daniel Bryan:
Giunge ad una conclusione anche la rivalità tra Bray Wyatt e Daniel Bryan, portata avanti in modo abbastanza costante per ben tre mesi.

Lo scontro finale si svolgerà sotto le regole di uno Strap Match, con i due avversari che saranno legali l’uno all’altro per mezzo di una corda. La stipulazione non è certamente delle migliori: rovina la qualità di questo match e non è coerente per il modo in cui ci siamo arrivati; però secondo me potrà risultare vincente in quanto aumenterà l’aurea da mostro di film horror di The Fiend.

Per quanto riguarda il vincitore, mi sento di dire che la maggior parte dei titoli principali non cambieranno proprietario da qui a WrestleMania e Bray Wyatt mi sembra uno di quelli che sicuramente arriverà allo Showcase Of The Immortals da campione.

Sarà interessante capire quanta offensiva avrà questo nuovo Daniel Bryan e come verrà riproposto dopo la sconfitta in ottica WrestleMania.
Vincitore e ancora campione: “The Fiend” Bray Wyatt

Women’s Royal Rumble Match:
Arriviamo finalmente ai due match più attesi della serata: le Royal Rumble.

Per quanto riguarda quella delle donne, sono solo 11 le partecipanti annunciate alla vigilia. Facendo un breve calcolo le lottatrici disponibili per l’evento sono solo 15 circa, perciò questo mi fa pensare che ci saranno diversi ritorni di Superstar infortunate o inattive, diversi ingressi da parte di atlete di NXT e qualche partecipazione di vecchie glorie, cosa che l’anno scorso è purtroppo mancata.

Le potenziali vincitrici per me sono tre: la prima è Sasha Banks, che dopo un periodo in cui non è stata tra le protagoniste della divisione femminile è pronta a tornare ai massimi livelli. Il 2020 sarà sicuramente il suo anno e sono certo che la vedremo con una cintura alla vita, perciò si deve tenere in considerazione che la vittoria della Royal Rumble potrebbe essere il modo per rilanciarla.

La seconda è l’ex campionessa di NXT Shayna Baszler. Proprio mentre il main event di Survivor Series stava volgendo al termine ho immaginato lo scenario in cui lei vince la Rumble e sfida Becky Lynch a WrestleMania e non sono riuscito a togliermelo dalla testa.

Se Ronda Rousey non dovesse tornare questa è la direzione migliore per la divisione di Raw e tutta la storia pregressa tra The Man e la Baddest Woman On The Planet potrebbe essere usata nella rivalità con la Baszler; inoltre si vede lontano un miglio che la Submission Magician è ormai pronta per il main roster.

La terza è proprio Ronda Rousey, che se dovesse tornare spazzerebbe via tutte le mie ipotesi precedenti, ma non penso che questo sia il caso.
Vincitrice: Shayna Baszler

Men’s Royal Rumble Match:
Alla vigilia 27 Superstar hanno già dichiarato il proprio ingresso nella Rissa Reale e rimangono solamente 3 posti disponibili: 2 di questi credo che saranno assegnati a NXT (pronostico Keith Lee e Matt Riddle) mentre un altro ad una sorpresa dal passato; non sono uno di quelli che crede in un ritorno di CM Punk o Edge.

Felice di essere smentito. La Royal Rumble degli uomini di quest’anno è doppiamente interessante per la presenza di Brock Lesnar. Anche se non dovesse vincere la Rumble, chiunque eliminerà Lesnar dalla contesa inizierà una rivalità con The Beast che molto probabilmente arriverà fino a WrestleMania e, al momento, tolto Cain Velasquez, non saprei proprio chi riuscirà a farlo fuori.

Ciò di cui sono abbastanza certo, però, è che Brock Lesnar non vincerà la Royal Rumble, anche se l’ipotesi di un suo match contro The Fiend è piuttosto allettante. Riguardo la vittoria finale, proprio perché lo sfidante di Brock dipenderà da chi riuscirà ad eliminarlo, sostengo che a vincere sarà colui che sfiderà The Fiend a WrestleMania, quindi un lottatore di SmackDown.

Parlando del Grandest Stage Of The All, non riesco a vedere nessuno se non Roman Reigns affrontare The Fiend a WrestleMania; questa vittoria potrebbe sembrare un po’ troppo telefonata ma se guardiamo alla potenziale card di WrestleMania 36 non si riuscirebbe a giustificare un vincitore diverso e sarei genuinamente sorpreso nel vedere questo mio pronostico fallire.
Vincitore: Roman Reigns

Come sempre la Royal Rumble è un evento che si vende da solo, perché si porta dietro un fascino tutto suo che non è comparabile con qualsiasi altro evento di wrestling.

La costruzione quest’anno non è stata di certo delle migliori ma l’hype è comunque alto. Proprio per questo spero che gli altri match della card servano esclusivamente a scaldare il pubblico per i due piatti forti e che quindi non siano eccessivamente lunghi e pesanti.

Nella Royal Rumble femminile potrebbe succedere veramente di tutto visto che non conosciamo più di metà delle partecipanti e può risultare molto divertente, sperando in una ripresa dopo la disastrosa prestazione del 2019.

La Royal Rumble maschile sembra lasciare poco spazio agli ingressi a sorpresa ma c’è da dire che la lista dei partecipanti annunciati è notevole e racchiude quasi tutti i lottatori principali dei due roster.

La sotto-storyline che riguarda Brock Lesnar aggiunge ancora di più quel tocco di importanza, perché da questo match capiremo l’intero asset della zona main event di WrestleMania. Nella speranza che questo evento sia elettrizzante e soprattutto sorprendente, auguro a tutti voi una buona Royal Rumble.