Bank Statement – Why Bayley, Why?


by   |  LETTURE 1022
Bank Statement – Why Bayley, Why?

A primo impatto ho esultato come un bambino: aspettavo un turn heel di Bayley da quasi due anni ormai e finalmente lunedì sera vedo concretizzarsi una mia speranza. La Hugger, o ciò che ne rimane, prima impedisce alla sua amica Sasha Banks di colpire ulteriormente Becky Lynch con una sedia, poi ci pensa, sorride e colpisce The Man con diverse sediate.

È il momento in cui ho pensato che finalmente anche per il suo personaggio potesse esserci una svolta decisiva, non solo per lei ma per tutta la divisione femminile. Se c’è infatti un personaggio che manca nel panorama femminile è quello della heel deviata, cattiva, che odia i bambini.

E chi meglio di una ex hugger può incarnare questo personaggio? Se ci aggiungiamo che Bayley è, delle Four Horsewomen, probabilmente l’atleta meno tenuta in considerazione, il nuovo personaggio che ne potrebbe venir fuori sarebbe davvero oltre le righe, magari racconterebbe anche qualcosa di inedito, ad esempio in che considerazione vengono tenute le donne nel backstage, nonostante la Women’s Evolution.

Diverrebbe quella che ho chiamato CM Bayley, praticamente un sogno se paragonato ai personaggi a cui siamo abituati. Purtroppo il sogno è finito martedì sera: l’attesa per vedere la nuova Bayley era immensa, speravo in un promo storico, di quelli che ricordi per anni e da cui prendono spunto le nuove leve.

E invece nulla, proprio niente. Bayley entra con la solita musica, i soliti gonfiabili, il solito attire… in pratica la solita Bayley. E nel promo l’unica cosa che dice è che lei è un’amica leale e quindi supporta Sasha.

Tutto qui. Poi chiama in causa Charlotte che, oltre ad avere un personaggio perfetto, le dà una lezione di promo, finchè non arriva Sasha ed iniziano le sediate, esattamente come successo con Becky Lynch. Qui non solo finisce il sogno, inizia l’incubo.

Quello di un’incompiuta, di una retromarcia verso un personaggio che ha stancato e di un atto, quello delle sediate a Becky, assolutamente sprecato sull’altare dell’imprevedibilità della puntata, quando invece si sarebbe potuto creare un momento iconico per la storia della WWE, con Bayley che rinnega tutto quello che è sempre stata in un atto liberatorio.

Se ci aggiungiamo che, per bilanciare il conto delle face e delle heel tra le Horsewomen, Charlotte potrebbe avere un turn face, il quadro risulta ancora più desolante. Sia chiaro, nulla è perduto e le prossime settimane ci faranno capire che intenzioni hanno a Stamford per la Hugger: il tempo di un turn graduale, come discusso anche durante l’ultima puntata di SideTalk Slam, c’è tutto e la speranza è che almeno questo si concretizzi.

Tuttavia questa settimana mi ha lasciato un sapore agrodolce, perchè a fare da contraltare alla grande sorpresa del lunedì c’è purtroppo l’ennesima occasione sprecata in WWE per rendere memorabile ed iconica una superstar donna.