Eddie Guerrero: 10 anni di una leggenda

A dieci anni dalla scomparsa del Campione Messicano WorldWrestling lo ricorda con voi

by Roberto Trenta
SHARE
Eddie Guerrero: 10 anni di una leggenda

Oggi sono passati esattamente 10 anni dalla scomparsa di un uomo: Eddie Guerrero.
Per molti di noi/voi Eddie era più che un semplice uomo, ma noi volevamo ricordarlo specialmente per l'uomo che era e per ciò che ci ha insegnato.

Eddie Guerrero nasce in Messico nel 1967, da una famiglia interamente radicata nel mondo del wrestling: il padre, i fratelli e dopo di loro i suoi figli ed i suoi nipoti. La famiglia Guerrero sarà sempre ricordata come una delle più floride madri di atleti memorabili nella lucha libre messicana.
Da una famiglia del genere non può che nascere un campione ed è questo che Eddie era.

Inizia giovanissimo infatti a calcare i ring del Messico grazie anche all'aiuto del padre, fin quando non riesce a sfondare sia in Giappone che in America, grazie alle sue qualità brillanti e ad un carisma innato che lo ha sempre contraddistinto ovunque.

Una stella nascente sta per sbaragliare tutto il firmamento! Eddie Guerrero comincia la sua ascesa all'olimpo del wrestling e al cuore dei fan in Messico nella AAA per poi passare alla NJPW in Giappone e poi in America, spostandosi tra le tre migliori compagnie sul mercato: ECW, WCW ed infine WWF.

La sua carriera non fa che esprimersi in maniera eccellente, un mostro di tecnica che riesce a volare, a sottomettere con tecniche sublimi ma anche ad intrattenere microfono alla mano. Un talento completo al 100%. E' proprio la WWE che riesce a tenerlo tra i propri ranghi ed è proprio la WWE che cerca in tutti i modi di farlo sbocciare nella miriade di talenti che al tempo aveva sotto contratto, ma Eddie cade nel più buio dei baratri, nel più subdolo mondo che si possa incontrare nella vita: la droga.
Nessuno parlerà mai di come il wrestling salva la vita dalla droga, nessuno parlerà mai di come il lavoro può combattere certi mostri, ma per Eddie è stato così.

La sua famiglia e l'amore per il suo lavoro lo hanno salvato, letteralmente, da una fine che sembrava inevitabile dopo aver intrapreso una simile strada, ma dal quale si può uscire ed Eddie ne è la prova.
Dopo lunghi mesi passati lontanto dagli shermi della WWE, (la quale lo aveva obbligato ad assentarsi per prendersi cura di sè stesso e per disintossicarsi), Eddie torna sul ring, più carico e determinato che mai ed inizia una vera e propria rinascita che culmina con il più grande merito che un wrestler possa ricevere: il titolo mondiale WWE.
La vittoria da parte di Eddie del titolo mondiale era la vittoria del popolo perchè ognuno di noi in Eddie vedeva sè stesso, vedeva quell'uomo imperfetto che riusciva a combattere i propri demoni e col duro lavoro riusciva ad ottenere le proprie vittorie personali, raggiungendo i propri obbiettivi, guadagnando ciò che gli spettava!


Eddie Guerrero è e sarà sempre ricordato come l'uomo imperfetto che riuscì nell'impossibile: tramutare il proprio sogno in realtà con il dolore, la sofferenza e il duro lavoro.
In Italia soprattutto Eddie verrà ricordato per essere stato il piccolo Robin Hood che rubava a fin di bene, per fare la cosa giusta sul ring.

Mentre Eddie moriva l'Italia intera aspettava di vederlo in un house show.
Italia che non vedrà mai la sua presenza ma che tutt'ora la sente. La memoria di Eddie rimarrà sempre salda in ogni cuore di fan italiano e del mondo.

Le immagini dei suoi colleghi in lacrime, che piangono per la scomparsa di un amico, di un compagni, di un complice rimarranno sempre vivide ed indelebili nella memoria di tutti noi.
Eddie Guerrero ci ha insegnato a combattere, Eddie Guerrero ci ha insegnato che si può riemergere dalle cose più brutte, Eddie Guerrero ci ha insegnato che bisogna continuare a vivere fino in fondo per le cose importanti.
Eddie Guerrero vivrà per sempre nel cuore di chi lo ha amato.

Una persona del genere non può che arricchire il mondo anche con la propria morte.
Sarò onorato a vita di aver potuto assistere a parte della sua carriera sul ring.

LIE...CHEAT....STEAL

SHARE