AEW Dynamite 10/04/2024 Report (1/3) - La verità sullo scontro tra Punk e Perry

Gli Young Bucks mostrano il video di quanto avvenuto ad All In, ma a favore di chi gioca?

by Cristina Cerutti
SHARE
AEW Dynamite 10/04/2024 Report (1/3) - La verità sullo scontro tra Punk e Perry
© Youtube AEW/Fair Use

Buongiorno a tutti da Cri “miss one thousand” Cerutti e benvenuti al consueto appuntamento con AEW Dynamite! Siamo al Charleston Coliseum di Charleston, West Virginia, e continua la marcia di avvicinamento ad AEW Dynasty che si terrà il 21 aprile.

Il piatto di questa sera è veramente stra-ricco: tra le altre cose Hook, Chris Jericho e Katsuyori Shibata affronteranno la Shane Taylor Promotion, Adam Copeland metterà in palio il titolo TNT contro Penta El Zero Miedo, Anna Jay se la vedrà con Mariah May...

Ma c'è una cosa che più di tutto ognuno di noi aspetta con ansia: Matthew e Nicholas Jackson ci mostreranno i filmati backstage della lite tra CM Punk e Jack Perry avvenuta a AEW All In dello scorso anno. Ma prima che il tutto si compia ci attende il consueto benvenuto con annesso recap di ciò che ci attende nelle prossime due ore curato da Justin “The Yapper Dapper” Roberts, che ci introduce il primo match della serata ovvero un AEW World Championship Eliminator.

Il primo a dirigersi verso il ring è il detentore del titolo, Samoa Joe, che raggiunge i 103 giorni da campione. Prima che possa raggiungere il ring viene però attaccato duramente alle spalle da Swerve Strickland!

Ne nasce uno scontro in cui Joe, colto di sorpresa, non riesce ad avere ragione e finisce per assaggiare la sua stessa medicina finendo scaraventato attraverso un tavolo! Dal backstage interviene chiunque per accertarsi che i due non entrino più in contatto e che Strickland, avversario designato per AEW Dynasty, non entri più in contatto con Samoa Joe.

Svariate situazioni in sospeso, dunque, dominano l'appuntamento settimanale che trova giusta definizione nel nome dello show, Dynamite appunto. Ricordiamo benissimo quello che è accaduto sette giorni fa: Trent Beretta ha voltato le spalle a Orange Cassidy.

Mentre i funzionari aiutano Samoa Joe a rimettersi in piedi e si accertano delle sue condizioni vediamo il video recap di quei momenti, e al ritorno in live vediamo Renee Paquette posizionata davanti allo spogliatoio di Cassidy che venerdì a Rampage avrà un match con colui che lo ha pugnalato alle spalle nel quale chiederà conto delle azioni di Trent Beretta.

  • TNT Championship: Adam Copeland (c) vs. Penta El Zero Miedo (w/Alex Abrahantes)
Penta parte forte cogliendo di sorpresa la Rated-R Superstar con un'azione che introduce bene ad una Spear e un tentativo di schienamento dal quale Copeland esce al due.

Penta non è ancora domo, va dalla terza corda e affonda un Double Stomp sull'avversario, che esce dal ring per prendersi una pausa e rimettere insieme le idee. La prima parte del match è dominata quasi interamente da Penta, che mette in seria difficoltà il canadese, che è costretto a prendersi un altro break forzato che gli vale una lieve rimonta, ma comunque inefficace in prima battuta.

Gli occorre una Power Slam sull'apron ring per riuscire a recuperare terreno. E mentre torna a far capolino il countdown per la messa in onda del video dell'alterco tra CM Punk e Jack Perry, Copeland riesce a costruire l'azione che lo porta a concludere il match con la sua Spear.

Terminato il match le luci si spengono e quando si riaccendono sul ring compare Julia Hart a distrarre Adam Copeland. Azione che va a vantaggio di Brody King, che lo attacca alle spalle. A completare il quadro arriva Willow Nightingale che attacca Julia Hart e permette a Adam Copeland di atterrare Brody King.

Nel backstage Renee Paquette è con i LionHook e Katsuyori Shibata. Jericho fa il saccente e dice chiaramente che se i suoi partner gli daranno ascolto tutto andrà come deve. Il canadese se ne va e Shibata prova a capire quello che ha detto usando il traduttore del telefono, domandando poi quale sia il problema di Jericho.

L'ennesima pausa pubblicitaria e ritorniamo backstage, dove Mark Briscoe e Eddie Kingston stanno parlando tra di loro quando sopraggiungono Adam Copeland e Willow Nightingale. Copeland chiede a Briscoe e a Kingston se sono ancora pronti ad unirsi a lui per il match a tre fissato a AEW Dynasty, e riceve risposta affermativa.

Prima di allora c'è un altro tassello da mettere al suo posto: Adam Copeland e Willow Nightingale sfidano Brody King e Julia Hart ad un match per settimana prossima a Dynamite.

  • Il filmato di AEW All In
E finalmente siamo al momento tanto atteso: stiamo per vedere il video promesso dagli Young Bucks riguardo ai fatti avvenuti nel backstage di All In Wembley tra CM Punk e Jack Perry!

Matthew e Nicholas Jackson sono seduti davanti ad un monitori dove, in quanto finalisti del torneo di riassegnazione dei titoli di coppia, parlano del loro prossimo match a AEW Dynasty e tornano inevitabilmente a parlare anche degli FTR, loro prossimi avversari designati per l'evento in pay-per-view del 21 aprile.

Ma come ricorderete si sono già affrontati, l'ultima volta è accaduto proprio ad All In, al Wembley Stadium, il che li porta a focalizzarsi sui fatti che hanno avuto come co-protagonista Jack Perry, definito dai Bucks “il capro espiatorio di All In”, tirando poi in ballo anche la controparte della diatriba senza nominarla, CM Punk, definendolo “l'altro tizio, che guarda caso è il migliore amico degli FTR”.

Matthew e Nicholas Jackson si chiedono e chiedono apertamente se non siano proprio gli FTR le menti dietro all'intera faccenda, ma convengono che non è professionale fare supposizioni su piattaforme pubbliche mentre si è ripresi (chiara stilettata a Punk).

Decidono quindi di dare risposte in modo diverso, più concreto, e mandano in onda il video che a loro dire è una prova inconfutabile. E nel video vediamo CM Punk, prossimo al match contro Samoa Joe, avvicinarsi a Jack Perry dopo il match che ha visto quest'ultimo impegnato nella difesa del titolo FTW contro Hook.

I due parlano dapprima tranquillamente, poi la situazione degenera e si vede Punk spintonare Perry e afferrarlo alla gola prima che Samoa Joe e chiunque si trovi nei paraggi intervenga per dividerli. Si vede poi Punk liberarsi di coloro che lo stavano trattenendo e allontanarsi inveendo contro qualcuno, probabilmente Tony Khan.

Si torna in live e i fratelli Jackson narrano che la parte peggiore si è vista off camera, ovvero gli FTR che cercavano di stringere la mano a CM Punk quasi come se volessero congratularsi con lui per quanto appena accaduto.

Sul ring, intanto, arrivano gli FTR. Dax Harwood e Cash Wheeler sono sconvolti e domandano per quale ragione i Bucks abbiano mandato in onda simili stupidaggini di otto mesi prima come quelle appena visto in video, e giungono alla conclusione che sia perché ancora non hanno superato il fatto di aver perso il match proprio in quel frangente.

Ma una cosa per loro è chiara: a Dynasty gli FTR batteranno gli Young Bucks: non per la storia, non per il lignaggio, ma perché sono stufi marci di quelle due tr*iette dei fratelli Jackson. Harwood ne ha veramente le tasche piene, non si dà pace all'idea di lavorare per gente come loro.

Rivanga il fatto che i Bucks dicano spesso che non ci sarebbe la AEW se non fosse per loro, e non è neanche del tutto in disaccordo con questo: se non fosse per loro, infatti, sarebbe ancora costretto a fare porcherie come rasare la schiena di Cash Wheeler (chiaro riferimento all'epoca in cui si chiamavano Revival e lavoravano in WWE), ma se c'è una cosa certa è che loro lavorano duramente sia per il bene della federazione che per dare ai fan quello che meritano.

PARTE DUE - PARTE TRE

Aew Dynamite
SHARE