AEW Dynamite 03/04/2024 Report (1/3) - Il miglior posto del mondo

Adam Copeland elogia la All Elite e promette di elevarla ancora

by Cristina Cerutti
SHARE
AEW Dynamite 03/04/2024 Report (1/3) - Il miglior posto del mondo
© Youtube AEW/Fair Use

Popolo di elitiani, buongiorno e benvenuti ad un nuovo appuntamento con AEW Dynamite! Il tour canadese si è concluso, siamo al DCU Center di Worcester, Massachusetts, e ci avviciniamo ad ampie falcate al prossimo evento in pay per view del 21 aprile con AEW Dynasty, e a tal proposito assisteremo alla firma del contratto per il match tra Swerve Strickland e Samoa Joe.

Proseguiremo poi con Billy Gunn contro Jay White, Adam Copeland aprirà la serata, Mariah May affronterà Thunder Rosa, Bryan Danielson andrà contro Lance Archer e molto altro. Are you ready? Let's get ready to fight!

Cinque parole, tante ne bastano per incendiare la folla presente e prepararla all'ingresso della Rated-R Superstar Adam Copeland! Il TNT Champion è qui per parlare con noi, solo per parlare (nonostante i problemi di feedback dati dal microfono), motivo per cui non ha nemmeno portato con sé la cintura), e per dirci quanto sia bello essere fan del Pro Wrestling in questo momento...

Cosa che anche lui è. Lui è cresciuto guardando di tutto, dalla NWA alla WWF, e il semplice nominare la compagnia “rivale” (cosa di cui ci sarebbe molto di cui disquisire, ma ce lo teniamo per un'occasione più consona) scatena una bordata di fischi.

Dice che non c'è bisogno di fischiare, perché appunto ha guardato di tutto quasi a volersi giustificare, ma lui ha davvero amato e ama ancora il Wrestling. Tutto quello che il Wrestling gli fa provare, però, gli è stato strappato via per circa nove anni e quando finalmente ha potuto riavere tutto ha anche iniziato a pensare che era ora di porre fine alla sua carriera, e in quel momento si è reso conto che la AEW era il posto giusto in cui farlo.

Dice che alcune persone non lo hanno capito, ma ha guardato il roster della AEW e di aver visto una fucina di talenti. Aggiunge di essere stato dei più grandi spogliatoi della storia del Pro Wrestling e promette che metterà quello della AEW in condizione di non sfigurare nel paragone con essi.

Copeland prosegue nell'incensare la AEW dicendo che si sta divertendo un mondo in questo momento, e senza arrecare offesa a niente e nessuno questo è il posto più divertente in cui sia mai stato in tutta la sua carriera.

Dal pubblico si alzano cori per la AEW, e lui rende omaggio a coloro che hanno fondato la All Elite: i Bucks, Kenny Omega, Cody Rhodes... E Tony Khan. Tutti dovrebbero omaggiare Tony Khan, perché prima di tutto è un grande fan.

L'intera AEW dovrebbe essere omaggiata e osannata perché rende il Wrestling un prodotto migliore. Conclude dicendo che gli dispiace ma ha chiesto apposta questo tempo perché doveva togliersi questo rospo dalla gola (ovvero, a parere di molti me inclusa, una secca risposta a quanto dichiarato da CM Punk nella sua ultima intervista), e ora che l'ha fatto è il momento di andare avanti, ma si deve comunque considerare che c'è una ragione per cui Kazuchika Okada, Mercedes Moné, Will Ospreay e lui stesso sono approdati in AEW.

  • Will Ospreay vs. Powerhouse Hobbs
The Aerial Assassin ci viene introdotto dallo stesso Adam Copeland, che al suo ingresso prende congedo con una stretta di mano mostrando un gran sorriso sul volto. Don Callis prende come sempre posto al tavolo dei commentatori per assistere a questa ennesima lotta intestina alla sua Family, e il match inizia con Hobbs che lancia Ospreay attraverso il ring facendo sussultare la folla.

La reazione del beniamino del pubblico non si fa attendere più di tanto, colpisce Hobbs con una serie di calci e lo scaraventa oltre le corde, sul pavimento, per poi raggiungerlo in tuffo. Ospreay cerca di consolidarsi in attacco, ma Hobbs lo afferra per un Suplex e in quella posizione lo porta fino ai gradoni d'acciaio e lo schianta su di essi.

Capita raramente ma stiamo vedendo l'Aerial Assassin subire una massiccia azione d'attacco con Hobbs che prosegue scaraventandolo sul tavolo di commento. Al rientro dalla pausa pubblicitaria nulla è cambiato, Hobbs è ancora in vantaggio e Ospreay è chiamato ad agire d'astuzia più che di bravura, il che gli permette di conquistare una vittoria molto difficile.

I veri problemi si presentano dopo il match quando Hobbs perde le staffe e si scaglia contro Ospreay tanto da costringere Don Callis a separare i due. Ma nemmeno il suo intervento riesce a placare gli animi, infatti i due si allontanano da parti opposte.

E mentre Ospreay si ritira appare Bryan Danielson, l'avversario dell'Aerial Assassin per Dynasty, con il quasi si scambia un intenso sguardo prima che l'American Dragon prenda posto sul quadrato per il suo match. PARTE DUE PARTE TRE

Aew Dynamite
SHARE