AEW Dynamite 03/01/2024 Report (1/3) - La nascita dell’Undisputed Kingdom

Adam Cole presenta ufficialmente la sua nuova stable narrando quelli che sono gli obiettivi di essa a lungo termine

by Rachele Gagliardi
SHARE
AEW Dynamite 03/01/2024 Report (1/3) - La nascita dell’Undisputed Kingdom
© AEW/Fair Use

Benvenuti in un altro racconto dell’ultima puntata di AEW Dynamite, io sono Rachele Gagliardi e oggi mi occuperò di portarvi alla scoperta di tutto quello che è accaduto durante l'ultima puntata dello show del mercoledì sera. Iniziamo!

La puntata si apre con un promo nel backstage di Worlds End di Samoa Joe, che se la prende con delle parole poche carine con MJF, dicendo che gli ha portato via tutto quello che aveva, ma lui si è vendicato facendo la stessa cosa, dicendo che il mondo è troppo piccolo perché entrambi siano al top e che lui si prenderà sempre quello che è suo.

  • Arriva l’Undisputed Kingdom 

Adam Cole dà il via allo show presentando la sua nuova fazione, The Undisputed Kingdom, cavolo, a quell’uomo piace proprio la parole ‘Undisputed’. Comunque, Adam Cole spiega che MJF non tornerà mai in AEW e che ha fatto quello che ha fatto perché tanto prima o poi MJF lo avrebbe fatto con lui e che lui non ha mai avuto bisogno di Maxwell, ma piuttosto il contrario. Poi afferma inoltre che Roderick Strong punterà al titolo internazionale AEW. Ma non è finita qui, perché secondo il leader della stable, Wardlow prenderà di mira l’AEW World Championship, conquistandolo per poi darlo a lui quando guarirà. E già che si parla di quello, fa le congratulazioni a Samoa Joe, dicendo che è stato bello fare affari con lui, ma che spera che non sia campione nel momento in cui Wardlow arriverà a sfidare qualcuno per la cintura, perché sarebbe brutto far male ad un amico. Adam Cole viene interrotto da Jay White che dice di essere impressionato da ciò che Adam Cole è stato in grado di fare, ma non è solo. Austin & Colten Gunn arrivano e scoppia una rissa. Adam Cole si nascose dietro il dottore perché non ha il permesso ovviamente di combattere. A quel punto escono anche gli Acclaimed e l’UK scappa.

  • AEW International Championship: Orange Cassidy (c) vs Dante Martin

I due iniziano un po’ lentamente, ma subito il match prende ritmo e Dante Martin non dà neanche il tempo al campione di mettersi le mani in tasca, ma lui si vendica buttandolo contro le barricate e poi mettendosi le mani in tasca mentre corre intorno al ring per poi colpirlo con un Dropkick. L’azione continua con qualche provocazione e tentativo di schienamento, e alla fine arriva l’Orange Punch vincente e così Cassidy mantiene la cintura.

Dopo il match, i Private Party tornano con Marq Quen che a quanto pare si è ripreso dall’infortunio, con i due che parlano del fatto che sono tornati per conquistare i titoli di coppia.

Renee Paquette intervista backstage “Timeless” Toni Storm, che non è molto felice di essere in New Jersey, quindi se ne va senza voler assistere al debutto in-ring della sua grande fan Mariah May.

Sempre nel backstage, Renee intervista Swerve Strickland che dice di voler prendere di mira Samoa Joe e il suo AEW World Championship.

QUI SECONDA PARTE

QUI TERZA PARTE

Aew Dynamite Adam Cole
SHARE