AEW Collision 02/12/2023 Report (2/3) - Guardati le spalle

Roderick Strong mette in guardia Samoa Joe su MJF, ma senza risultato

by Cristina Cerutti
SHARE
AEW Collision 02/12/2023 Report (2/3) - Guardati le spalle
© Youtube AEW / Fair Use
  • AEW Continental Classic Tournament: Andrade El Idolo vs. Daniel Garcia

Secondo dei tre match in scaletta questa sera valido per il torneo che incoronerà un Triple Crown Champion. Ricordiamo, infatti, che il vincitore non solo entrerà in possesso del nuovo titolo Continentale, ma anche dei due titoli messi in palio da Eddie Kingston. Prima che il match inizi si solleva un po' di polvere a causa di Matt Menard che va ad unirsi al team dei commentatori, i quali ribadiscono che lui non può e non deve essere coinvolto nel match come stabilito dal regolamento, ma Menard garantisce che rispetterà le regole. Si pone un problema analogo per CJ Perry, che accompagna Andrade: un po' sta a bordo ring, un po' sta vicino alle cinture... E quando si stufa di sentirsi dire che se ne deve andare decide finalmente di tornare nel backstage.
Finalmente possiamo concentrarci sul match, e non solo sulle battute che Matt Menard fa a Schiavone sui suoi 25 figli. Garcia si porta subito in fase offensiva, portando alla luce il gran senso di frustrazione di Andrade. Il match mantiene quest'andamento per buona parte della sua durata, salvo qualche raro colpo di reni di Andrade, ma El Idolo riesce comunque ad ottenere la vittoria grazie ad una buona sequenza di Suplex e ad un Flatliner DDT sul finale.

  • The Kingdom vs. The Iron Savages

Prima che il match inizi ci attende qualche nota di colore:. La prima viene da un messaggio di Willie Mack, che si oppone alla gestione di AR Fox da parte di Wardlow, e lo sfida ad un match per la prossima settimana. In seguito tocca di nuovo a Roderick Strong, che questa volta è sul ring. Nulla di nuovo rispetto a quanto già detto prima a Samoa Joe nel backstage se non che afferma che MJF è il diavolo, e per il resto avvisa di nuovo Samoa Joe dicendogli che farebbe meglio a stare attento.
Intanto il match inizia con una rissa collettiva che coinvolge tutti e quattro i lottatori sia dentro che fuori dal ring, dove gli Iron Savages provano a mettere distanza tra loro e gli avversari con una Chokeslam sull'apron ring. I due del Kingdom riescono però ad imbastire una rimonta che li porta a chiudere il match con una vittoria.

Andiamo di nuovo backstage dove Lexy Nair è con Ethan Page. All Ego parla di come ha raggiunto il punto più alto della sua vita dopo aver perso contro MJF nel suo paese d'origine ed è felice per il fatto che la AEW stia per tornare lì, il Canada, precisamente a Montreal. E per concludere, lancia una sfida formale a Kenny Omega per settimana prossima.

  • The House of Black vs. Christopher Daniels & Matt Sydal

A partire sono Matt Sydal e Buddy Matthews, con quest'ultimo che stabilisce da subito il vantaggio offensivo per il proprio team. Sydal abbozza una reazione, ma Matthews non vuole saperne e persevera nell'iniziativa d'attacco. Chris Daniels ottiene il tag e, insieme a Sydal prima che questo esca dal quadrato, mette a segno alcune mosse in double team che riescono ad indebolire Buddy Matthews, che a fatica riesce a raggiungere Malakai Black per ottenere il cambio.
Il pubblico va particolarmente su di giri nel vedere Black e Daniels insieme sul ring (aggiungo io che ne hanno tutte le ragioni, sono due lottatori straordinari), ma è Malakai Black a stabilire la supremazia, anche grazie all'intervento di Buddy Matthews.
Sydal e Daniels tentano disperatamente la rimonta, ma ogni loro tentativo viene vanificato dal Roundhouse Kick di Malakai Black su The Fallen Angel che vale il conto di tre.

Dopo il match si spengono ancora una volta le luci, e quando queste si riaccendono arrivano sul ring gli FTR. Poche parole e tanti fatti in questo incontro/scontro: Dax Harwood va subito al tappeto per una ginocchiata di Black, Wheeler tenta un attacco che però viene sventato da Buddy Matthews e terminato da Malakai Black.

PARTE UNO

PARTE TRE

Samoa Joe
SHARE