AEW Dynamite Fyter Fest 23/08/2023 Report (2/3) - Un concetto di perdita da rivedere

AR Fox viene allontanato malamente dalla Mogul Embassy, ma trova una mano tesa

by Cristina Cerutti
SHARE
AEW Dynamite Fyter Fest 23/08/2023 Report (2/3) - Un concetto di perdita da rivedere
© Youtube AEW / Fair Use

Firma del contratto tra Chris Jericho e Will Ospreay torniamo all'interno della Gas South Arena dove il ring è stato preparato con un tappeto rosso e un tavolo: è il momento della firma del contratto per il match tra Chris Jericho e Will Oespray annunciato per domenica a All In.

Il primo ad arrivare, accompagnato da Don Callis e subissato di fischi, è Will Ospreay. In seguito arriva Chris Jericho e nemmeno lui è da solo: al suo fianco l'unico amico che sembra essergli rimasto, Sammy Guevara.

Don Callis parla per primo e dice che dopo 34 anni sprecati in una amicizia non reale ha scelto Ospreay. Dice che Jericho una volta è quasi morto a Londra, ma che Will Ospreay farà in modo di togliere quel “quasi” domenica al Wembley Stadium.

Il pubblico esprime a voce alta il suo disappunto per quello che sta sentendo, Ospreay prende la parola per dire ai presenti di stare zitti prima di rivolgere la sua attenzione al suo prossimo sfidante. Chiede infatti a Chris Jericho se sta prendendo sul serio il loro match o se lo fa per pura vanità e sta solamente sfruttando l'occasione per far esibire a Wembley la sua band.

Ma Jericho sta prendendo molto sul serio quell'impegno, che per lui vale più di qualsiasi WrestleMania o di qualsiasi evento disputato al Tokyo Dome. Firma poi il contratto e riprende la parola dicendo a Oespray una frase che lo fa imbufalire: “Non farmi pentire di averti chiamato cinque anni fa”.

È da queste parole che scaturisce una rissa che richiede nuovamente l'intervento della security. Al microfono di Renee Paquette è il turno di Adam Cole di dire la sua. A differenza di MJF, però, Adam Cole perde le staffe quando gli vengono mostrate le immagini di quando il suo amico fraterno è stato sul punto di attaccarlo.

Ciononostante assicura che tra loro non c'è nessun tipo di problema. Viene anche tirato in ballo Roderick Strong, anche lì vengono mostrati dei filmati riguardanti il loro rapporto di amicizia, inclusi alcuni momenti specifici in cui Cole confessa a Strong di fingere l'amicizia con MJF.

Il tutto fa infuriare Adam Cole che lascia la sua postazione e se ne va ribadendo che non esistono problemi tra lui e MJF.

  • Tornado Tag Team Match: Darby Allin & Nick Wayne vs. Mogul Embassy (AR Fox & Swerve Strickland w/Prince Nana)
La scelta di chiamarlo “tornado” penso possa calzare perfettamente per questo match: rapido, distruttivo e dall'esito totalmente imprevedibile.

Le due coppie partono subito fortissimo con Darby Allin e Swerve a darsele di santa ragione a bordo ring mentre AR Fox colpisce Wayne con un Drop Kick sul ring. Fox indossa ancora la canotta insanguinata che Nick Wayne portava addosso quando venne brutalmente attaccato all'interno della sua scuola di Wrestling.

Il match è da subito intenso, è chiaro che i due tag abbiano molte cose in sospeso tra di loro. È proprio Nick Wayne il primo a dare libero sfogo a tutta la sua frustrazione con un pazzesco Wayne's World dal paletto che travolge la Mogul Embassy all'esterno del ring.

Allin ne approfitta per rincarare la dose con un Coffin Drop., dopodiché la contesa si sposta sugli spalti, tra la folla.
Al ritorno sul ring è ancora il team heel ad avere il vantaggio, ma l'azione continua a spostarsi sia tra le corde che fuori.

La svolta arriva quando Swerve colpisce Darby Allin con uno Swerve Stomp su una sedia; quando si torna sul ring Fox effettua un Corkscrew Brainbuster con successivo conto di due, ma non demorde e torna alla carica con un 450 plash che va a vuoto.

Wayne ne approfitta per un roll up con Darby Allin che tiene impegnato Swerve per impedirgli di intervenire, e all'arbitro non rimane che contare il 3 che vale la vittoria per Allin e Wayne. Dopo il match Swerve incolpa AR Fox del fallimento, che finora è stato messo alla prova e non l'ha nemmeno minimamente superata dal momento che non è nemmeno stato capace di malmenare un ragazzino di 18 anni.

Aggiunge che se non può fidarsi di lui in un match come questo non può permettersi di fidarsi di lui di fronte a 80.000 persone a Wembley, e cede poi la parola a Prince Nana invitandolo a fare il suo lavoro.

Prince Nana non si fa pregare e dice ad AR Fox che, per conto della Mogul Embassy, è licenziato. Non appena finisce di pronunciare quelle parole Fox viene attaccato alle spalle con un Drill Claw da Brian Cage.
Questa azione riporta sul ring Nick Wayne e Darby Allin accompagnati da Sting.

I tre della Mogul Embassy vedendoli arrivare si dileguano. Allin allora prende il microfono e dice ad AR Fox che gli deve la vita e che lo perdona, che gli vuole bene. Si rivolge poi a Swerve dicendogli che è più stupido di quanto pensasse e gli chiede chi troverà per fare squadra per il loro match a Wembley.

Swerve sorride, così come Brian Cage e Prince Nana, mentre dal backstage arrivano Christian Cage e Luchasaurus. Cage tocca tasti molto delicati della vita di Nick Wayne come la morte del padre e lo invita a riconsiderare un po' tutto in vista del Coffin Match, non vuole vedere un'altra bara chiudersi su qualcuno che ama in così giovane età.

Il pubblico inveisce contro Christian e il promo si conclude così, con questa nota molto macabra. PARTE UNO PARTE TRE

Aew Dynamite Fox
SHARE