AEW Dynamite 17/05/2023 Report (3/3) - Anarchia pura

L'Elite rinasce completamente dalle sue ceneri e lancia una sfida importante a quei bulli del Blackpool Combat Club

by Rachele Gagliardi
SHARE
AEW Dynamite 17/05/2023 Report (3/3) - Anarchia pura
  • RUSH vs "Jungle Boy" Jack Perry

Perry cerca di stringere la mano a RUSH, ma quel simpaticone gliela calcia via prima di afferrarlo per il collo e buttarlo fuori dal ring iniziando a sbatterlo ovunque sulle barricate facendolo sanguinare dalla fronte. Dopo il break, torniamo sul ring dove El Toro Blanco, ha sempre la meglio su Jungle Boy, ma fortunatamente Jack si riprende con una serie di Chops e qualche calcio. E POI OVVIAMENTE L’ASSISTENTE COMODINO SI METTE IN MEZZO, ma non abbastanza per evitare una bella sottomissione sul suo RUSH, che però afferra le corde per salvarsi. Continuano gli attacchi brutali ai danni di Jungle Boy, che alla fine però inganna RUSH con un roll up vincendo, ma ovviamente LFI lo attacca strozzandolo con un cavo. ATTENZIONE PERÒ CHE ARRIVA DARBY ALLIN A SALVARLO, ma anche lui viene strozzato. OH MA C’È ANCHE SAMMY GUEVARA che atterra RUSH sulla rampa, poi Preston Vance e infine i due fanno fuori José SIIIIII! I tre Pillars si guardano intensamente una volta rimasti soli sul ring.

Backstage, Renee Paquette intervista MJF sul match di Double or Nothing, ma il campione le sposta violentemente il microfono facendolo cadere, la guarda male e poi se ne va.

Rimanendo dietro le quinte, Renee Paquette intervista Toni Storm che lancia una sfida ufficiale a Jamie Hayter per il titolo in occasione di AEW Double or Nothing.

  • Ricky Starks vs Jay White (w/ Juice Robinson)

Il match inizia con Jay White che prende in giro la mossa di Ricky Starks, ma lui non ci sta ed inizia ad attaccarlo avendo la meglio. Starks però si lascia distrarre da Robinson fuori dal ring, permettendo così a Switchblade di andare in vantaggio. Al ritorno dal break, i due si alternano nel dominare il match con qualche tentativo di schieramento e ad un certo punto Starks finisce fuori dal ring con Robinson che tenta di attaccarlo, ma l’arbitro lo tiene d’occhio. Quando l’azione torna sul ring, le cose si fanno intense e ad un certo punto Robinson tenta di colpire Starks con una sedia, ma lui lo intercetta, la prende e ci colpisce prima lui e poi Jay White, facendo scattare la squalifica. 

  • Le ragioni del tradimento di Don Callis

Don Callis arriva sul ring affermando di essere la vittima nella situazione con Kenny Omega dopo che l’ha tradito la scorsa settimana mentre il pubblico gli urla “pezzo di m*erda”. L’uomo continua prendendosi il merito per tutto ciò che è successo a Kenny negli ultimi anni, dicendo in pratica che l’ex campione mondiale è un ingrato, con Omega che esce, ma la security lo ferma impedendogli di salire sul ring e inoltre ecco che esce il BCC che atterra Omega, ma in suo supporto arrivano gli Young Bucks con vari oggetti. ATTENZIONE PERÒ AL RITORNO DI “HANGMAN” ADAMA PAGE CHE SI PRESENTA CON UNA BENDA ALL’OCCHIO SINISTRO E SI LANCIA CON L’ELITE CONTRO IL BCC PER INIZIARE UNA MEGA RISSA! L’Elite e Page isolano Wheeler e lo colpiscono prima con una BTE Trigger e poi con una Buckshot Lariat. Page prende poi in mano il microfono annunciando che a AEW Double or Nothing tra le due stable ci sarà un Anarchy In The Arena.

QUI PRIMA PARTE

QUI SECONDA PARTE

Si conclude qui anche questo racconto dell'ultima puntata di Dynamite, una puntata che devo dire mi è piaciuto, è servita sicuramente a definire meglio la card di AEW DoN che trovate anche qui nella sua forma provvisoria. Con la speranza che a voi sia piaciuta la puntata e questo report, vi auguro una buona giornata e noi ci vediamo al prossimo racconto targato AEW. Woooo!

Aew Dynamite
SHARE