AEW Full Gear 19/11/2022 Report (3/3) - Il diavolo è più furbo di voi e lo sapete

Vediamo insieme cos'è accaduto durante la terza parte dell’ultimo pay-per-view targato AEW di questo 2022 AEW Full Gear

by Rachele Gagliardi
SHARE
AEW Full Gear 19/11/2022 Report (3/3) - Il diavolo è più furbo di voi e lo sapete
  • AEW Interim Women's Championship: Toni Storm (c) vs Jamie Hayter

Le due iniziano subito dimostrandoci cosa sanno fare grazie al loro passato di wrestler che hanno calcato anche i ring del Giappone e non mancano di certo le provocazioni tra quelle che una volta erano migliori amiche. Dopo qualche minuto l’azione si sposta fuori e diventa decisamente più cruenta e quando tornano sul ring Jamie Hayter è scorretta e non lascia neanche respirare Toni. Ad un certo punto Rebel si presenta a bordo ring mentre le due continuano a combattere sul ring, con Hayter che atterra la sua avversaria e mentre l’arbitro è distratto, Rebel colpisce Toni con la cintura permettendo a Jamie di fare la sua Lariat in scivolata, ma purtroppo lo schienamento non va a buon fine. Rebel fa l’errore di salire sull’apron lamentandosi con l’arbitro con la cintura in mano, pirla, e quindi viene cacciata, mentre Toni tenta lo schienamento con il naso che sanguina. Ad un certo punto la neozelandese finisce fuori, si inginocchia davanti alla cintura STOMP BRITT BAKER DAL NULLA! Poi la prende e la lancia dentro, Jamie le fa la Storm Zero, MA NIENTE NON MOLLA TONI STORM. Ma poi a provare la Storm Zero ecco che arriva Toni, niente da fare, Britt Baker sale sull’apron, la distrae, Jamie prova ancora NIENTE DA FARE! Il pubblico a questo punto sta esplodendo, chiama il nome di Jamie a gran voce, mentre Britt Baker espone il paletto, ma Toni ci lancia contro Jamie buttando giù la dottoressa, ma non serve a niente, perché la Hayter ribalta la situazione e ci sbatte contro la sua avversaria prima di farle una Ripcord Lariat e 1…2…3 JAMIE HAYTER È LA NUOVA CAMPIONESSA AD INTERIM! 

  • AEW Tag Team Championship: The Acclaimed (c) vs Swerve In Our Glory

I due team non si risparmiano nella loro battaglia per i titoli, con Swerve che continua a comportarsi da cattivo in ogni occasione disponibile e Keith Lee che lavora di potenza sui suoi avversari, anche se ad un certo punto Caster si lancia su di lui spezzando una barricata che era stata appoggiata all’apron, lasciando gli altri due a lottare sul ring. Bowens ha qualche problema alla spalla destra piena di nastro, ma non si arrende e dà il cambio al suo compagno che cerca di schienare Swerve, ma Lee lo salva. I Swerve In Our Glory sfiorano la vittoria, ma niente da fare e perdono la pazienza, con Swerve che lancia via Caster recuperando le sue amate pinze per ferirlo come aveva fatto con Billy Gunn, MA ECCOLO IL NOSTRO DADDY ASS CHE INTERVIENE, ma gli arbitri lo fermano facendo continuare il match. Una volta sul ring, Swerve schiaffeggia Lee perché i due discutono non trovandosi più sullo stesso piano a livello di strategia, così il gigante abbandona la contesa, Bowens tenta lo schienamento per roll-up con Swerve, ma nulla, poco dopo però Gli Acclaimed fanno squadra e lo atterrano per la vittoria e il mantenimento delle cinture.

  • AEW World Heavyweight Championship: Jon Moxley (c) (w/ William Regal) vs MJF

La battaglia si fa subito intensa con Moxley molto aggressivo, ma MJF ovviamente non si lascia di certo intimidire e trova il tempo anche un po’ di sfottere il suo avversario, che però lo aggredisce con violenza forse anche per cercare di tirargli fuori quel qualcosa che voleva vedere e lo fa soprattutto tormentandogli gli arti in alcune sottomissioni. Ad un certo punto Moxley esce prendendo il titolo, ma MJF lo spruzza con qualcosa sperando di distrarlo, ma nulla. La battaglia continua e ad un certo punto i due sono sull’apron e alla fine con un Piledriver finiscono di sotto e spezzano un tavolo che era stato precedentemente piazzato. Le torture di Moxley poi continuano sul ring, finché MJF non mette l’arbitro tra lui e Moxley mettendolo KO e tira fuori il suo anello dalla mutanda della gear, ma William Regal gli dice di metterlo giù e MJF lo fa mostrandogli il dito medio. Moxley ne approfitta e strozza da dietro l’avversario che però si ribella senza troppo successo e i due atterrano un altro arbitro. Poco dopo Regal distrae Moxley E OH MIO DIO PASSA A MJF IL TIRAPUGNI, MJF COLPISCE MOXLEY, LO NASCONDE E 1…2…3 MJF È IL NUOVO CAMPIONE AEW!

Photo credits: kimberlasskick

Si conclude qui il racconto di questo pay-per-view che per certi versi è stato molto interessante, con alcune dinamiche che ci lasciano intendere dei cambiamenti importanti per alcuni performer. Ho apprezzato in particolar modo il ritorno dell'Elite con quell'entrata meravigliosa e anche la sfida tra Jamie Hayter e Toni Storm, sperando che presto venga spazzato via il termine "ad interim" perché Jamie se lo merita, è fantastica. 

Detto questo, spero che a voi il report e l'evento siano piaciuti, vi ringrazio per essere passati di qua e vi do appuntamento al prossimo racconto targato AEW. Woooo!

SHARE