AEW Dynamite report - 22/06/2022 - parte II - Okada is in the house!



by   |  LETTURE 525

AEW Dynamite report - 22/06/2022 - parte II - Okada is in the house!

Bentornati sul ring di Dynamite con la seconda parte del report. Nel backstage vediamo i nuovi campioni di coppia, gli Young Bucks, promuovere la loro presenza a Forbidden Door. Soltanto per una notte, i due faranno ancora una volta parte del Bullet Club.

Malakai Black vs Penta Oscuro

Continua il mini torneo valido per decretare il nuovo All-Atlantic Champion, titolo introdotto in AEW nelle scorse settimane. Match tra i due molto dinamico che viene vinto dal leader della House of Black grazie a un calcio ben assestato.

Al termine dell'incontro risuona la musica di PAC che sale sul ring per andare a muso duro con Malakai Black. Sullo schermo appare invece Miro, che promette di mandare entrambi al tappeto. A Forbidden Door i wrestler che si contenderanno il titolo saranno proprio Miro, PAC, Malakai Black e Clark Connors.

Inizialmente al Fatal 4 Way avrebbe dovuto prendere parte Tomohiro Ishi, ma un recente infortunio ha costretto la New Japan Pro Wrestling a cambiare le carte in tavola.

Adam Page vs Silas Young

Anche in questo caso il match è molto combattuto: una commistione di stili che vede l'ex campione spesso sopperire alla differenza fisica con l'avversario.

Ad affiancare i commentatori al tavolo ci pensa Adam Cole. A vincere è proprio Adam Page con la patentata Buckshot Lariat. Al termine dell'incontro Adam Cole si appresta a salire sul ring, ma viene interrotto da Jay White, che spiega di non poter affrontare nessuno dei due a Forbidden Door.

I due si alleano per mettere al tappeto Adam Page, ma risuona a sopresa la musica di Okada!! The Rainmaker debutta ufficialmente in AEW!! La top star della New Japan Pro Wrestling sale sul ring, costringendo i due alla ritirata.

A Forbidden Door ci sarà dunque un Fatal 4 Way Match valido per l'IWGP Heavyweight Championship, conquistato di recente a Dominion da Jay White proprio contro Okada. Nelle ultime settimane si erano diffuse alcune voci secondo cui il wrestler sarebbe stato assente dalla card, ma fortunatamente non è stato così.

Fine seconda parte

Clicca qui per la prima parte