Samoa Joe ha un nuovo n°1 contender per l'AEW World Championship

Durante la puntata di Dynamite di questa notte, il campione mondiale riceve una nuova sfida, che i fan hanno però già visto

by Roberto Trenta
SHARE
Samoa Joe ha un nuovo n°1 contender per l'AEW World Championship
© Youtube AEW/Fair Use

Il campione mondiale della All Elite Wrestling risponde al nome di Samoa Joe, veterano ormai ultra esperto dei ring di mezzo mondo, il quale è nato professionalmente sui ring della TNA e prima di approdare sul quadrato della famiglia Khan, in AEW, ha lavorato per anni anche sui ring della WWE, sia ad NXT che nel main roster.

Se in WWE la sua carriera sembrava ormai quasi terminata, con il Samoan Submission Machine che era stato relegato al tavolo di commento dalla compagnia, in AEW Samoa Joe è tornato ad avere una seconda giovinezza, andando a vincere anche il titolo assoluto della federazione, battendo MJF. Adesso, però, Samoa Joe aveva bisogno di un nuovo sfidante, con Tony Khan che ha indetto un match 1 vs 1, per trovare il nuovo n°1 contender al titolo, in una contesa tra Swerve Strickland, ormai acerrimo nemico di Joe e Konosuke Takeshita, della fazione di Don Callis.

Dopo un match molto intenso, che ha messo a dura prova Strickland, l'ex WWE Isaiah Scott, è riuscito nel suo intento, andando a vincere il suo match e diventando così ancora una volta il n°1 contender, con Samoa Joe che era al tavolo di commento per vedere chi sarebbe stato il suo avversario da ora in avanti.

Swerve Strickland ed il grande rispetto verso Bray Wyatt

Parlando con Sam Roberts a Not Sam Wrestling, come riportato da Fightful, Swerve ha spiegato quanto Bray Wyatt lo abbia influenzato nonostante il breve periodo trascorso insieme in WWE:

Non conoscevo Bray da vicino come altre persone, tipo Brodie Lee. Ma c'era molta gente che sentiva la sua influenza, molti lo conoscevano dai tempi della FCW o di NXT ed avevano un legame molto personale. Per quanto riguarda me ricordo che quando The Fiend era sulla cresta dell'onda molte persone discutevano molto sul fatto che non facesse per loro, ma io ero più tipo “No, questo è un lavoro fantastico”. Non credo che la gente apprezzasse davvero lo splendore che stava portando sullo schermo e la valanga di rischi che stava correndo settimana dopo settimana, e non era per niente facile: era in TV settimanalmente in due programmi. Non era solo Raw o solo SmackDown, era ad entrambi gli show a portare nel mondo reale la sua creatività. L'ho apprezzato molto e penso che fosse molto in anticipo sui tempi, così ho voluto dimostrare che l'influenza e l'amore di Bray non erano perduti. L'attire che ho indossato era del periodo in cui ero con lui a 205 Live, lui mi ha sempre abbracciato ed è stato fantastico”.

Samoa Joe Dynamite
SHARE