Tony Khan rassicura i fans AEW: “Kenny Omega sta meglio”



by RACHELE GAGLIARDI

Tony Khan rassicura i fans AEW: “Kenny Omega sta meglio”
© AEW/Fair Use

Non è mai una bella cosa dover annunciare una pausa dal ring da parte di un wrestler, soprattutto se siamo parlando di alcuni problemi di salute, ma purtroppo ci è toccato farlo con Kenny Omega a metà dicembre 2023.

Il wrestler infatti a suo tempo, aveva pubblicato sui propri social un selfie che lo ritraeva sdraiato in un letto d’ospedale con una flebo attaccata al braccio, con la seguente descrizione: “Non posso davvero indorare la pillola. Sono fuori a tempo indeterminato. Ho cercato di superare il dolore il più a lungo possibile finché non è diventato troppo. Per fortuna i medici mi hanno preso in tempo. Sarò qui così nel frattempo, vi prego di godervi il wrestling!”

Kenny Omega non aveva quindi precisato cosa stesse accadendo, ma Fightful aveva riferito tramite Sean Ross Sapp che si trattava di diverticolite. Ad aggiornare i fans sulle sue condizioni di salute ci ha pensato ora Tony Khan parlando con Sports Grid: “Kenny, siamo tutti molto preoccupati per lui. Sta meglio, ma era seriamente malato. La sua vita poteva essere in pericolo se non fosse arrivato dal dottore quando l'ha fatto. Era molto malato, e per fortuna sta molto meglio. Auguriamo tutti a Kenny il meglio e non vediamo l'ora di vedere Kenny Omega di nuovo in AEW non appena sarà in forma.”

L’ultimo aggiornamento prima di questo

Qualche settimana fa, Dave Meltzer aveva dichiarato: “Per quel che vale, e non voglio esagerare ancora nell’interpretare la cosa in questo momento, ma Kenny Omega è sul poster per lo spettacolo del 20/03 a Toronto, come lo sono Will Ospreay, Swerve Strickland, Toni Storm, Jon Moxley, Chris Jericho, Saraya, Orange Cassidy, Adam Copeland, Christian e Julia Hart.

Non mi aspettavo che Omega tornasse per allora. Si potrebbe paragonate questa situazione a quella di Davey Boy Smith Jr, ma questa situazione è diversa e peggiore. Smith ha avuto la diverticolite e l'appendicite, ma ha subito immediatamente un intervento chirurgico e praticamente ha fatto un notevole recupero.

La situazione di Omega era molto peggio. A causa del fatto che l’infiammazione è così pessima, non ha potuto sottoporsi ad un intervento chirurgico al momento e fino alla settimana scorsa. La decisione sarà presa in circa sette settimane, in base alla sua guarigione, se avrà bisogno di un intervento chirurgico o meno, ma se succede, significa che dovrà rimanere assente più a lungo. Non c'è un lasso di tempo su quando tornerà a questo punto.”

Tony Khan